Apri il menu principale

Franco Murer (Falcade, 24 maggio 1952) è un pittore e scultore italiano.

Indice

BiografiaModifica

 
Centesima Fontana in Vaticano, inaugurata il 5 luglio 2010 da Papa Benedetto XVI
 
1° PANNELLO = Sposalizio cm 90x160
 
Il sogno, formella in bronzo realizzata per la Centesima Fontana in Vaticano da Franco Murer.

Nasce, vive e lavora a Falcade (Belluno). È figlio di Augusto dal quale imparò e affinò le tecniche e il gusto per scultura e la pittura. La personalità artistica di Franco Murer si rivela precocemente, ottiene nel 1965 la medaglia d'argento risultando secondo in campo nazionale per la mostra dello studente in Campidoglio (Roma) indetta dal "Giornale d'Italia". Si trasferisce a Venezia per gli studi dove si diploma nel 1974 all'Accademia di belle arti di Venezia, frequentando i corsi di Alberto Viani. "Franco Murer - come annota Orfeo Vangelista - non ha avuto difficoltà a verificare, dapprima nel proprio ambito familiare, la sua naturale disposizione ad esprimersi in forma plastica e figurativa e, successivamente, ad inserirsi in quel clima culturale più esteso (degli anni '70) che tuttavia conservava due poli di gravitazione: i fermenti giovanili della città lagunare e l'impegno civile e umanistico del padre. Il primo successo nel 1974, quando fu premiato al concorso tra i giovani d'Europa a Torino, partecipa alla X Quadriennale di Roma 1975; è invitato alla Rassegna Un panorama di tendenze Castel Sant'Angelo, ecc. Numerose le collettive e le rassegne espositive cui Franco Murer aderisce sia in Italia sia all'estero. Presenta i suoi primi “Cicli pittorici” ispirati alla letteratura, alla poesia:

“Benodet - Morte di Apollinaire” 1979,

“I Boschi”, 1980 con presentazione in catalogo di Mario Rigoni Stern,

“L'uomo e l'ambiente” 1982 presentato al palazzo dei Diamanti di Ferrara,

“Faust” di Goethe 1985 - 1989, presentato al teatro Nazionale di Milano alla prima del Faust di Glauco Mauri; all'Università di Ca' Foscari, Venezia; Chiostro di San Marco, Firenze; Villa D'Este, Tivoli, Biblioteca comunale, Taormina; Casinò Municipale, San Remo, ecc. Le commedie di Carlo Goldoni presentate nei teatri di Modena, Catania, Zurigo.

“Il cantico dei cantici”,

“Il flauto magico”,

“Il mio paesaggio”

“Compagni di viaggio”

“Lettere dal Fronte - Giro, giro tondo, casca il mondo!” 2014 - 2015

sono i cicli che indirizzano Franco Murer alla ricerca intimista.

Diverse e qualificate sono le interpretazioni plastiche: ritratto in bronzo del Presidente Sandro Pertini, il ritratto commemorativo del Maggiore inglese H.W.Tilman, monumento in ricordo delle vittime della strage della valle del Biois, cemento bianco 360x180, medaglia commemorativa (coniata in oro e argento) per il 25º anniversario dell'elezione a Papa di Giovanni Paolo I. Per la città di Giulianova (TE), Franco Murer ha realizzato in memoria di Vincenzo Bindi e Riccardo Cerulli, i ritratti commemorativi in bronzo 2004.

2005 A Moena (TN) nella Piazza Cesare Battisti è stata collocata l'opera "Il boscaiolo". La grande scultura bronzea di Franco Murer è un'opera che racchiude nel suo contesto un legame che è sempre esistito tra le due zone contermini dell'Agordino e della Valle di Fassa, si ritrovano e si riconoscono nella stessa esistenza delle loro genti e nei lavori quotidiani che queste popolazioni di montagna dovevano svolgere per poter sopravvivere in questi ambienti austeri. Promuove insieme alla famiglia un concorso di pittura e scultura per i ragazzi della Valle del Biois in collaborazione con l'Istituto comprensivo di Cencenighe dedicato ad Augusto Murer per il ventennale della scomparsa. Franco Murer incontrando i ragazzi nella scuola media di Cencenighe ha ritratto con la creta una ragazza, dando la dimostrazione di come nasce una scultura. "Compagni di viaggio" è il titolo della mostra che il Comune di San Vito di Cadore ha opistato nelle sale delle scuole elementari nell'estate 2005. È una mostra autobiografica. "...nella mia avventura pittorica ho profondamente amato alcune figure emblematiche che hanno visibilmente segnato la mia esperienza artistica. Tra queste figure si stagliano su tutti mio padre Augusto, Tono Zancanaro, Seurat, Toulouse-Lautrec, Cèzanne, Renato Guttuso e il poeta Garcìa Lorca. Tra questi predomina, come naturale, mio padre, che con la sua grande maestria di disegnatore e scultore mi ha insegnato il mestiere, facendomi affacciare pian piano alla finestra dell'arte". Nel mese di novembre è presente alla Galleria Centro d'Arte di Funo (BO), con una mostra personale.

2006 Nella presentazione in catalogo delle mostre dedicate a Mozart Ugo Ronfani ricorda "...Nel 1994 "Il flauto magico" di Mozart era già stato per l'artista falcadino un impegnativo tema di lavoro conclusosi con una mostra che era risultata essere più di un semplice omaggio al Genio della musica. La mostra amplia, prolunga e approfondisce la ricerca del '94". Le opere pittoriche "Il flauto magico" sono state ospitate a Villa Orsini, Scorzè (VE); Ex Macello, Dolo (VE); Petrofil Arte, Milano. Nell'estate viene presentata una particolare mostra personale a Nizza (Francia) organizzata dalla Petrofil Arte di Milano nelle sale espositive del Plaza dal titolo "Paesaggi della Costa Azzurra". Per il centenario della nascita di Dino Buzzati ha realizzato un disegno in tecnica mista dal titolo "Quando la luna vien su dai monti per il Gruppo Italiano Scrittori di Montagna

2007 Il Veneto celebra il tricentenario di Carlo Goldoni. Franco Murer rende omaggio al grande commediografo del '700 con la mostra "Paesaggi teatrali" per iniziativa del Comune di Chies D'Alpago (BL) e curata da Giovanna Corazzon. Nel catalogo "la poesia vestita di colori" Tiziana Agostini scrive" ...Spazio scenico della finzione teatrale e intimità domestica si sovrappongono nei quadri quale metafora del nostro tempo"televisivo" in cui reality show mimano la vita reale è drogata dall'immaginario televisivo. Onesti e sinceri diventano così gli Arlecchini, i Pantaloni, le Colombine protagonisti della prima stagione teatrale di Goldoni e dell'attuale stagione figurativa di Murer". Nel mese di settembre il Comune di Bologna, Quartiere Savena ospita nella sala Diana Franceschi, nella villa Aldrovandi Mazzacorati la mostra "Il colore nel teatro" organizzata dall'Associazione 700 e da Giuliana e Corrado Ricci. Le opere in omaggio a Carlo Goldoni sono presenti nella mostra personale alla Galleria San Giorgio di Mestre (VE). La Cia di Venezia dedica in ricordo di Eugenio Bruno Ballan, nella sala riunioni, un bassorilievo in bronzo e una incisione che ritrae il personaggio e il mondo contadino. La mostra itinerante, "Fra due muse", pittura e scultura, è esposta alla Rizzoli di Milano,

 
Formella in bronzo opera di Franco Murer: Giovanni Paolo II stringe la croce astile. Una formella si trova nella chiesa di San Rocco a Venezia e una nella cripta di San Tiziano a Vittorio Veneto - TV -

Galleria Vittorio Emanuele e nella sala espositiva dell'hotel Boscolo Plaza di Nizza, coordinata dalla Petrofil Arte. In mostra i sogni di Murer, la personale organizzata da Pasqualino Limoncelli e la casa della cultura "Carlo Levi"di Teramo. Partecipa alla collettiva "Il cavallo nell'arte" a Villa Bassi Rathgeb di Abano Terme e alla mostra "Le montagne del cuore", organizzata dal Comune di Falcade in occasione dei cento anni della costruzione del rifugio Mulaz.

2008 A Feltre (BL) l'omaggio "Il teatro di Carlo Goldoni", è un passaggio "naturale" nella Bottega del Quadro dei fratelli Rossi, città che ha avuto ospite Carlo Goldoni nel 1728. La Pinacoteca Greca di Kalamata ospita La Venezia di Carlo Goldoni nel mese di maggio e dal 5 giugno al 15 luglio le opere sono esposte nella prestigiosa sede dell'Istituto Italiano di Cultura di Atene. Nello spazio Klien nel Municipio di Borgo Valsugana (TN) è invitato ad esporre con il padre Augusto alla mostra "DINASTIE DI ARTISTI". Al centro culturale Daniel Nijs presenta la mostra Colori e trasparenze con Giampaolo Seguso. Realizza per la Petrofil Arte di Nizza una mostra dedicata alla Ferrari F1 in occasione del gran premio di Montecarlo. È invitato dal C.I.F. VE - Comunità di Villa San Francesco a dipingere un quadro Maria donna del terzo giorno addestrami a leggere la storia alla luce dell'Apocalisse per il progetto infinitamente dolce. Modella la medaglia commemorativa per i trentesimo anniversario dell'elezione di Giovanni Paolo I e viene incaricato dal comitato per il trentennale di Papa Luciani ad eseguire una Via Crucis in bronzo (quindici formelle cm 40x50) posizionate su pietra Dolomia nella Via Cavallera di Canale D'Agordo (BL). Per i campionati italiani Ragazzi di sci nordico esegue il manifesto ed una incisione a ricordo dell'evento. Partecipa dopo un laboratorio eseguito alla scuola Cima di Conegliano alla collettiva Operare mostra - Palazzo Da Collo.

 
Formella in bronzo raffigurante i pontefici Giovanni XXIII e Giovanni Paolo I in dialogo. L'opera è stata realizzata dall'artista Franco Murer.

2010 Il giorno 5 luglio p.v. alle ore 11.00 il Santo Padre Benedetto XVI ha inaugurato la Fontana intitolata a San Giuseppe, posta sul pendio al lato del Governatorato. L'opera è stata donata a Sua Santità da Patrons of the Arts in the Vatican Museums, i signori Michael e Dorithy Hintze di Londra ed il sig Bob Castrigniano, anch'egli di Londra. Ad essi hanno voluto aggiungersi alcuni Comuni e Ditte della Provincia di Trento, e le suore del Monastero di S. Giuseppe a Kyoto Si tratta della centesima fontana, ad abbellire la Città del Vaticano, installata “in un contesto naturale – ha sottolineato Benedetto XVI - di singolare bellezza”: Mi è stato chiesto di realizzare sei formelle in bronzo centinate:

  • Sposalizio cm 90x160
  • Il sogno di Giuseppe cm 140x100
  • La nascita di Gesù cm 100x83
  • Fuga in Egitto cm 100x83
  • Ritrovamento di Gesù nel Tempio cm 90x140
  • Famiglia Nazareth (Lavoro) cm 90x160
     
    Papa Giovanni XXIII Busto in bronzo opera di Franco Murer collocata nella Scuola Grande di San Rocco a Venezia- L'opera è stata inaugurata il 28 Ottobre 2018

La fontana progettata dall'architetto Giuseppe Facchini è come un libro aperto, formato da sei vele dove sono collocate le formelle in bronzo, ai piedi delle formelle due vasche, la prima di sei metri e la seconda comunicante di otto metri al centro una palma. La fontana è costruita con materiale in granito e porfido, della val di Genova e di Cembra, le componenti murarie e i marmi sono realizzati dalla ditta Pedretti Graniti di Carisolo (TN), sarà collocata accanto al grande stemma di Benedetto XVI ben visibile dalla Cupola di San Pietro. Le fontane attive nei giardini vaticani sono attualmente 99, tutte collegate con un sistema idraulico che utilizza la stessa massa di acqua a circuito chiuso che comprende anche le fontane di Piazza San Pietro

2011 È invitato a presentare il bozzetto per il progetto di una statua raffigurante San Michele Arcangelo mentre trafigge satana per il concorso indetto dal Governatorato della Città del Vaticano da collocare nei Giardini Vaticani. Partecipa con L'Arcangelo Michele alla mostra “Angeli per un Museo” organizzata in occasione delle celebrazioni per i 150° dell'unità d'Italia, opera che resterà in permanenza nel Museo degli Angeli a Sant'Angelo di Brolo (CT). A Nereto (AQ), nella sala Allende, la mostra personale promossa dall'assessorato alla cultura del comune vibratiano, in collaborazione con la Provincia di Teremo e con la Casa della cultura “Carlo Levi” di Teramo. Per iniziativa del console onorario Margherita Bovicelli, la Provincia di Messinia (Peloponneso – Grecia) rende omaggio all'Unita d'Italia con una rassegna di autori italiani. Per il manifesto di questa iniziativa (18 giugno-16 luglio) è stata scelta l'opera Giuseppe Garibaldi - olio su tela 70x100 di Franco Murer. Crea il manifesto La parola e l'immagine per il concorso 50&Più – Fenacom Prosa e Poesia, Premio Città di Assisi 2011. La fonte Battesimale della Pieve di Canale D'Agordo e l'effige di Papa Luciani sono i soggetti che modella per la medaglia commemorativa coniata per la Fondazione Papa Luciani in occasione del centenario dalla nascita di Giovanni Paolo I (1912-2012). La casa editrice di Monte Carmelo di Burgos – Spagna, pubblica il volume La fuente de San José di Rafael Palmero Ramos con riprodotte le sei formelle in bronzo realizzate da Franco Murer per la centesima fontana nei giardini vaticani. Il 7 ottobre l'amministrazione comunale di Nereto degli Abruzzi e l'Associazione Ferdinando Ranalli per ricordare i duecento anni della nascita dello scrittore e storico Domenico De Guidobaldi inaugurano il busto bronzeo dello studioso, opera di Franco Murer. Partecipa alla mostra collettiva seiperventi Galleria d'Arte Studio 71 – Palermo. All'esposizione personale nelle terre del Brenta, all'Ecomuseo di Mira (Venezia) propone Immagini sacre dedicate a Papa Luciani. Al Villaggio Al Sasso di Stria (Falzarego), allestisce il presepio con le figure della Sacra famiglia scolpendone i volti e sul fondale un grande pannello con le figure dei pastori, le vesti dei personaggi sono state create da Elda Andrich.

2012 La copertina di febbraio della rivista mensile L'Alpino, organo ufficiale dell'Associazione nazionale alpini e il manifesto ufficiale della prima Alpiniade –Campionati tricolori di sci dell'Ana, Valle del Biois 8-11 marzo è stato riprodotto il disegno di Franco Murer. Partecipa alla rassegna Resistenza ad arte – Commemorazione del 68º anniversario dell'eccidio di Montemaggio promossa dall'UNIONE COMUNALE DEL CHIANTI FIORENTINO – Sala U. Cappuccini, Barberino Val d'Elsa. Il 25 aprile, il sindaco di Falcade, Stefano Murer inaugura nella Piazza del Municipio la Fontana monumentale di San Sebastiano per ricordare i 150 anni dell'Unità d'Italia. Sul basamento in pietra Dolomia è stata posizionata la formella 70x140 in bronzo con la figura del patrono San Sebastiano e i campanili delle frazioni del Comune di Falcade e a filo d'acqua, nella vasca, un triangolo con adagiate tre colombe. Franco Murer per creare l'opera si è ispirato alla poesia “Memoire” di Arthur Rimbaud: “l'acqua chiara come il sale delle lacrime infantili … Partecipa con l'opera Cristo, Olio su tavola cm 57,5x114 alla mostra al Complesso Monumentale “Guglielmo II di Monreale”, opera in permanenza al Museo Diocesano di Monreale. La Diocese de Blumenau – Brasile, pubblica Via Sacra con i quindici disegni preparatori per le formelle della Via Crucis per Papa Luciani. Per il cinquantesimo anniversario della morte modella il ritratto del Gesuita Padre Felice Maria Cappello e inaugurato nella Pieve di Canale D'Agordo – il 18 agosto dal Cardinale Giovanni Battista Re e il vescovo Giuseppe Andrich. Partecipa alla Biennale - XI Edizione, Scultura, Pittura, Letteratura FRANCO MURER - ENNIO TONIATO - DOM FRANCESCO G.B.TROLESE, Sala Borsellino" di Campagnola di Brugine – Padova. Il 17 ottobre 2012, giorno del centenario della nascita di Albino Luciani, è stata posizionata nel giardino della casa natale la formella bronzea “Io sono il piccolo di una volta” che segna una delle partenze della “Via dei Papi”, itinerario religioso che congiungerà il Veneto alla rete dei grandi cammini spirituali europei.

2013 Il ritrovo degli artisti di Trento apre l'anno nuovo con la personale di Franco Murer, Pittura e Scultura. Mercoledì 6 febbraio presso la Libreria Internazionale Paolo VI a Roma è stato presentato il volume del Card. Giovanni Lajolo "Passione e risurrezione. Riflessioni sul vangelo secondo Giovanni" edito dalla Lev. Interventi: Mons. Luigi Cavaliere, canonico della Basilica di San Pietro, e Isabella Salandri, collaboratrice dei Musei Vaticani. Coordinatrice Neria De Giovanni. Nell'ambito dell'evento sono esposti gli originali dei disegni che impreziosiscono l'opera in mostra fino al 9 febbraio. Franco Murer e Antonio Giuseppe Lomuscio ne sono gli autori. Il 5 marzo all'Istituto Patristico Augustinianum viene presentato il libro Via Crucis, del Cardinale Giovanni Lajolo Edizione Libreria Editrice Vaticana, illustrato da Franco Murer e i disegni originali riprodotti nel volume esposti nelle sala dell'auditorium. Modella il ritratto di Ellen Johnson-Sirleaf, Presidente della Repubblica della Liberia e Premio Nobel per la pace nel 2011, (Monrovia 2013). In Giugno, al Castello di Andraz, Livinallongo di Col Di Lana saranno esposti i disegni di Franco Murer che ripercorrono le tappe del trekking a cavallo nei Sentieri dolomitici dal 2001 al 2013 promossi da “Dolomiti Horse's Game” , Club le Piane. Al Sasso di Stria ai Piani del Falzarego nelle sale dell'hotel presenta “Il cavallo nell'arte e i percorsi Dolomitici”. L'Assessorato alla Cultura del Comune di Puos D'Alpago in collaborazione con la Pro Loco organizza la mostra personale di Franco Murer – Un omaggio al giro del lago, presso la sala espositiva del Municipio. Un disegno dell'artista è impresso nelle magliette e consegnate ai partecipanti della 19ª edizione della corsa del giro del lago di Santa Croce (BL). Partecipa alla mostra Dentro il ritratto promossa dall'Associazione Arte e Cultura La Corte di Felsina, Bologna – scrive Anna Rita Delucca … I ritratti di Murer, intimi e delicati, dai cromatismi leggeri, come le leggiadre fanciulle con le colombe del ciclo “Compagni di viaggio”, sono forieri di luce ed espressivi di pura bellezza contenuta in quei volti che sono i volti dell'anima. È presente con le opere “Le voci della montagna ad Arte Fiera Dolomiti, 2013 Longarone,(BL)

2014 Il 15 gennaio nella sala audiovisivi della Biblioteca Delfico si è svolta la cerimonia di donazione della scultura “La notte”, 1979 di Franco Murer. Donatori i fratelli Silvio e Paolo Araclio. La scultura che per tanti anni era rimasta collocata sulla tomba dell'animatore culturale Umberto Araclio ora è esposta in una sala prestigiosa della Biblioteca Teramana. Trovo le illustrazioni molto belle. Franco Murer al quale siamo debitori per la fontana di san Giuseppe, è un artista che nella sua lingua moderna sa avvicinare gli occhi e lo spirito alle cose della fede Queste le parole che il papa emerito Benedetto XVI ha voluto porgere nella lettera indirizzata al Cardinale Giovanni Lajolo che gli aveva fatto dono in anteprima del suo nuovo libro Lettere alle amiche illustrato con i disegni di Franco Murer. Il libro è stato presentato: Auditorium del Museo di Santa Caterina, Treviso da Giandomenico Mazzocato; Incontro con l'autore Libreria internazionale Paolo VI, Roma con l'esposizione dei 18 disegni originali, presentati dal Prof Mario Dal Bello; Sala espositiva Comunale, Teramo da Giuseppe Maretti e il Cardinale Giovanni Lajolo e al Consultorio Famigliare Diocesano, nei locali del Focolare "Maria Regina" di Scerne di Pineto, (TE) presentato da Giulia Paola Di Nicola. Alla casa delle regole di Canale D'Agordo si è reso omaggio a Giovanni Fontanive attraverso le opere di Augusto Murer Ghe rivarem a Baita? con la mostra delle incisioni dedicate alla ritirata di Russia, con gli scritti di Mario Rigoni Stern e le porte dipinte e modellate in gesso di Franco Murer con i ritratti dello scrittore. In occasione nell'anniversario della salita al Soglio pontificio di Albino Luciani, era stata inaugurata la passione di Cristo. Quindici formelle bronzee della Via Crucis, collocate lungo la Cavallera, sentiero che unisce Canale D'Agordo a Caviola. I bozzetti eseguiti in tecnica mista, cm 40x50 sono andate a costituire le immagini della Via Crucis nella chiesa di San Pietro in Bosco a Oriago, (VE). Per l'occasione è stato edito un piccolo volume con testi di Elsa Marchiori per accompagnare la lettura religiosa, artistica e simbolica dei disegni di Murer e dell'architettura della chiesa in cui sono stati inseriti mentre gli originali in gesso della Via Crucis bronzea, nel 2014, sono collocati nella parete della chiesetta alpina a Morro Boa Vista a Jaraguà Do Sul, nello Stato di Santa Catarina, (Brasile). . La Scuola Grande di San Rocco di Venezia ha commissionato agli scultori Gianni Aricò e Franco Murer i bassorilievi dei due confratelli, entrambi patriarchi e pontefici: Angelo Roncalli e Albino Luciani, posti sull'altare destro della chiesa di San Rocco. La cerimonia dell'inaugurazione è stata presieduta dal Guardian Grando arch. Franco Posocco e dal Cardinale Velasio De Paolis. Partecipa alla collettiva itinerante i Carabinieri nella storia a cura di Francesco Scorsone: Castello La Grua Talamanca Carini(PA), Museo degli Angeli – Sant'Angelo di Brolo(ME), Oratorio Maria Santissimo del Rosario di Valledolmo, Centro polifunzionale di Nissoria (EN). Il Comune e la Pro Loco di Canale D'Agordo organizzano la mostra “Una porta sul passato” a 100 anni dalla grande guerra. Mostra all'aperto di antiche porte dipinte. Evocatori in costume dell'epoca hanno presenziato alla messa in onore ai caduti e sull'altare è stata collocata la porta "Speranza". 1914 Lettere dal fronte 2014 – Giro, giro tondo casca il mondo è la mostra proposta al Castello di Andraz – Livinallongo del Col di Lana (BL) per ricordare i cento anni della Prima Guerra Mondiale e all'hotel Sasso di Stria che fu ospedale da campo ai Piani del Falzarego, teatro della Grande Guerra. Il conviviale “Fortino della Specola” promosso dal Rotary Club di Teramo ha consentito all'artista di Falcade Franco Murer di illustrare la personale che ha allestito ad iniziativa di Pasquale Limoncelli, animatore della Casa della cultura “Carlo Levi” di Teramo. La mostra inaugurata il 12 settembre è stata presenta da Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Lajolo e valorizzata dal vescovo di Teramo-Atri Monsignor Michele Seccia In mostra richiami biblici ed evangelici - dalle crocefissioni, alle natività, alle poetiche rappresentazioni del Cantico dei cantici, alle figure di donne quali Giuditta, Ester (ritratti che arricchiscono il libro del Card. G. Lajolo, Lettere alle amiche), di San Martino e San Michele – sia perché anche nei temi più “laici” - come le pregevoli raffigurazioni della maternità, i ritratti di bimbi, i richiami alla grande guerra, con la sofferenza dei soldati troppo a lungo lontani da casa e l'attesa trepidante di mogli e madri che aspettano notizie dal fronte – l'artista rivela una sensibilità umana e cristiana trasfusa nelle tele, nei piatti di ceramiche, nelle antiche porte. Vengono in evidenza i temi ricorrenti del travaglio umano nella sofferenza del Cristo e dei tanti poveri Cristi travolti dalle guerre, e l'innocenza dei bambini che giocano ignari con antichi trastulli e sono in grado di contagiare gli adulti, invitandoli mutamente a sorpassare i limiti della ragione, del tempo, del calcolo dei vantaggi e persino il peso delle sofferenze. (da L'Araldo Abruzzese 28 settembre 2014 Giulia Paola Di Nicola). A Novembre nell'Antica Canonica a Pianiga, la mostra delle antiche porte, Giro, giro tondo casca il mondo il ciclo pittorico in cui i giochi spensierati dei bambini emergono in primo piano insieme alla speranza, mentre restano sullo sfondo i soldati e i disastri e sofferenze della guerra. CHIESETTA ALPINA IN BRASILE Monumento dedicato alla fede degli emigranti Intitolata a Papa Luciani, il Papa del Sorriso Perché tutti gli immigrati che non sono mai potuti tornare alla terra natale possano ricordarsi che sono arrivati in Brasile portando addosso un'unica ricchezza: la loro fede in Dio! Il 22 novembre 2014 viene inaugurata la Chiesetta Alpina costruita sulla collina Boa Vista a Jaraguá do Sul – Brasile. Ha coinvolto diverse culture venute dalle regioni dalle Alpi e in modo speciale gli italiani ed è stata dedicata a Papa Giovanni Paolo I, Albino Luciani, nato a Canale D'Agordo. La struttura in calcestruzzo con recinzioni in legno, rispetta le proporzioni della chiesetta di San Simon di Vallada Agordina nella Valle del Biois (Belluno). All'interno Franco Murer ha dipinto sulla parete l'Arcangelo San Michele. Nella stessa chiesetta sono stati collocati gli originali in gesso della Via Crucis bronzea, di Canale D'Agordo (BL) http://www.francomurer.it/Brasile2014.htm A fianco alla chiesetta gli Alpini della Valle del Biois hanno realizzato un capitello dove all'interno Franco Murer ha dipinto un Cristo

2015 si dedica all'attuazione dei ritratti bronzei dei Papi Giovanni Paolo II, Giovanni XXIII e Giovanni Paolo I', collocati nella cripta di San Tiziano nel Duomo di Vittorio Veneto

Da L'Azione Settimanale della Diocesi di Vittorio Veneto - Cristina Falsarella Le due nuove formelle in bronzo di Franco Murer dedicate ai nostri papi presso la cripta in Cattedrale. La benedizione da parte del Cardinale Beniamino Stella il giorno di san Tiziano La cattedrale di Vittorio Veneto si arricchisce di due nuove opere d'arte. Si tratta di due formelle in bronzo realizzate dall'artista bellunese Franco Murer raffiguranti l'una i pontefici Giovanni XXIII e Giovanni Paolo I in dialogo, l'altra Giovanni Paolo II stringe la croce astile. I due rilievi sono dono prezioso alla Cattedrale vittoriese, il primo da parte della veneziana Scuola Grande di San Rocco e del suo Guardian Grando, l'arch. di origine vittoriese Franco Posocco, il secondo da parte di quest'ultimo e della sua famiglia in memoria dei genitori Tiziano e Maria.

Nel mese di Maggio l'Università Popolare di Padova in collaborazione con il Circolo Unificato dell'Esercito di Padova presenta la mostra al Palazzo Zacco a Padova - Franco Murer e la Grande Guerra a cura di Luigi Ronca e presentata da Pier Luigi Fantelli …Franco Murer ha da sempre costruito la sua opera nella dimensione della memoria ed è così che è nato un "racconto che non è una ricerca del tempo andato e tempo ritrovato, ma del tempo da scoprire". Non poteva mancare quindi, in questo continuo tempo da scoprire, un capitolo dedicato a quella Grande Guerra che la sua gente ha vissuto con intima lacerazione sociale ed esistenziale: dopo "Il mio paesaggio" e "Compagni di viaggio" il nuovo ciclo "1914: Giro, giro tondo casca il mondo" si muove seguendo la serie concettuale guerra-sofferenza-speranza-futuro-bambini-giochi basata sui ricordi di infanzia, sui racconti e sulle "memorie" collettive della sua Falcade…. E a Luglio per i Notturni d'Arte a Palazzo Zacco, la Grande Guerra il 29 luglio 2015 Eventi a Padova sono esposte per la serata le porte di Franco Murer 1915 Lettere dal fronte Manifestazione organizzata dall'Assessorato Cultura e Turismo del Comune di Padova dedicata quest'anno alla Grande Guerra in occasione del suo centenario.

Illustra le testimonianze della seconda guerra mondiale di persone greche per la mostra itinerante Ricordi in bianco e nero nelle città: Lepanto (Nfpaktos) 11-31 luglio presso la sala espositiva del comune;

Messini 8-12 agosto presso la sala Tasso;

Kos 26 agosto-15 settembre;

Lekoxora Leros 25 settembre 10 ottobre nella sede della vecchia dogana ad Ag. Marina;

Volos 30 novembre,

Atene nelle sale dell'Istituto Italiano di Cultura, 19 febbraio-5 marzo 2016.

(Quindici opere per raccontare … piccoli episodi, momenti di quotidianità dove le persone, non per una tregua o un armistizio, ma solo per il fatto di appartenere al genere umano non si accorgono delle divise, si scordano delle armi e tendono la mano per solidarietà, amicizia, amore…. (Margherita Bovicelli da il catalogo Ricordi in Bianco e nero – ED Erma Museo Augusto Murer).

In ricordo dello scalpellino italiano (Torino), militare a Lepanto dal 1943 al 1945 Franco Murer modella la formella Guido collocata nella chiesa ad Agrapidokampos (Lempato).

Per centenario della Grande Guerra, il Comune di Canale D'Agordo e la Pro loco organizzano una rievocazione storica in Piazza Papa Luciani “Una porta sul passato” con la mostra di grandi porte sulle quali sono state dipinte scene di vita e di trincea del primo conflitto mondiale. La mostra è stata presentata da Roberta Villa con l'intervento di Sua Em. Giovanni Lajolo, inoltre nella Sala Consiliare l'esposizione di Augusto e Franco Murer “Il coraggio delle donne nella Grande Guerra” : i disegni preparatori e il bozzetto del monumento Alla Vittoria di Vittorio Veneto di Augusto e le porte e disegni delle crocerossine di Franco Murer. Presenta con Elsa Marchiori il libro e le porte a Canale D'Agordo, Madre per sempre (ed. Charta Bureau) – racconto di Elsa Marchiori ispirato dalle opere di Franco Murer dedicate alla guerra sulle Dolomiti.

Al Sasso di Stria, Livinallongo (BL) presenta la mostra Il coraggio e la forza delle donne nella Grande Guerra e nell'occasione Sergio Tazzer presenta il libro Piccolo abecedario della Grande Guerra.

Illustra con trenta tavole il libro "Inviti a casa mia" del Cardinale Giovanni Lajolo edito dalla LEV. Il libro è stato presentato presso l'Istituto Patristico Augustinianum di Roma dal dr. Barbara Jatta, curatore del Gabinetto della Grafica della Biblioteca Apostolica Vaticana, e dalla dr. Francesca Rebecchini Lanfranchi, poetessa e critica letteraria. Il cardinale Giovanni Lajolo all'interno del volume propone una serie di "viaggi letterari" volti a scoprire la bellezza delle "cose di casa" attraverso riferimenti letterari e biblici. L'Ateneo di Treviso con il patrocinio della Città di Treviso presso il seminario vescovile nella Sala Longhin, promuove l'incontro con il Cardinale Giovanni Lajolo, lo scrittore Gian Domenico Mazzocato e L'arch. Luigi Zanatta per la presentazione del libro - Inviti a casa mia. È presente con le opere della Grande Guerra all'Arte Fiera e All'Arredamont di Longarone (BL). Al Centro Polifunzionale e Biblioteca Civica Lentiai (BL) presenta la mostra Il Ponte di Cesana – La Grande Guerra. Il sindaco Armando Vello ha introdotto l'autore soffermandosi sull'aspetto umano e lo scrittore Sergio Tazzer ha approfondito e spiegato il ruolo delle crocerossine nelle prima guerra mondiale rappresentate in mostra su porte antiche dipinte e modellate. A Nereto(TE), nella sala S. Allende viene presentato il volume Scritti vari in onore di San Martino di Tours. L'opera in copertina San Martino di Tours è realizzata da Franco Murer, bronzo per l'Associazione Ranalli di Nereto.(Teramo)

2016 Quelle raccontate nei disegni di Franco Murer non sono solo storie di guerra e di occupazione, ma di fraternità e cooperazione tra le persone che l'hanno vissuta. "Ricordi in bianco e nero: racconti vissuti" è una mostra itinerante legata alla storia dei soldati italiani che, nel corso del secondo conflitto mondiale, presero parte alla campagna greco-albanese.

L'esposizione si è conclusa il 5 marzo 2016 all'Istituto italiano di cultura di Atene.

La chiesa di Falcade si arricchisce di una nuova opera La misericordia posta sulla navata destra accanto all'Eucarestia del 2008.

La casa della cultura Carlo Levi organizza la mostra nei locali del Pala Isola la mostra di arte sacra dedicata a San Gabriele dell'addolorata.

L'opera San Gabriele dell'Addolorata dipinta e modellata in gesso su una vecchia porta realizzata per l'esposizione rimane esposta in permanenza nel Santuario.

La chiesa di Falcade si arricchisce di una nuova opera La misericordia posta sulla navata destra accanto all'Eucarestia del 2008.

La casa della cultura Carlo Levi organizza la mostra nei locali del Pala Isola la mostra di arte sacra dedicata a San Gabriele dell'addolorata.

L'opera San Gabriele dell'Addolorata dipinta e modellata in gesso su una vecchia porta realizzata per l'esposizione rimane esposta in permanenza nel Santuario.

Benedetta dal Mons. Moraglia Patriarca di Venezia la cappella della Scuola Grande di San Rocco nel cimitero di San Michele in Isola dopo il restauro, mercoledì 2 novembre.

«La cappella – spiega il Guardian Grando Franco Posocco – versava in condizioni faticose, per gli effetti dell'umidità, dell'acqua alta e del trascorrere del tempo. Per questo la Scuola ha deciso l'intervento di sostanziale manutenzione dell'edificio». Nell'occasione, sono state incastonate nelle pareti della cappella due formelle bronzee, opera di Franco Murer, raffiguranti tre Pontefici: Giovanni Paolo II e i due Patriarchi di Venezia, Giovanni XXIII, Giovanni Paolo I.

Disegna la copertina "San Martino e il mantello" di Gian Domenico Mazzocato - Edizione Programma e illustra con il disegno infinito la copertina "Kill Heidi Come uccidere gli stereotipi della montagna e compiere finalmente scelte coraggiose" di Sergio Reolon – Edizione curco&genovese.

Partecipa alla rassegna d'arte La Natività nella scultura nella chiesa Parrocchiale di Venegazù (TV) con l'alto rilievo bronzeo La sacra famiglia.

2017 - "Donne e guerra" è il titolo del convegno promosso dall'Assessorato provinciale all'università e ricerca, politiche giovanili, pari opportunità e cooperazione allo sviluppo presso il Grand Hotel Trento". L'iniziativa è inserita in un ciclo di appuntamenti sull'universo femminile in relazione ai conflitti, proposti al territorio trentino in collaborazione con la rete delle biblioteche. Nell'ambito del percorso rientra anche la mostra di Franco Murer "Il coraggio e la forza delle donne anche in guerra", organizzata con Inner Wheel Club di Trento – Castello, esposta nelle sale del Grand Hotel Trento e al piano terra del palazzo della Regione, in piazza Dante, "Le porte della Grande Guerra", opere che richiamano il ruolo e la forza delle donne coinvolte nella guerra e il loro dolore di mogli, madri, pur disperate … disposte al perdono.

Riceve il premio Città di Mestre 2016 per aver dato un significativo contributo al ricordo della Grande Guerra 1915-1918. Espone al Ritrovo degli artisti – Complesso Le Albere di Trento i disegni della Grande Guerra.

Presenta all' Università degli adulti– Belluno Sezione di Agordo, Il racconto del lavoro nello studio di mio padre Augusto - La bottega d'arte, esperienze di vita.

Nel calendario agordino 2017 edito dalla Pieve arcidiaconale di S. Maria Nascente di Agordo e curato da Loris San Tomaso e con la collaborazione di Don Giorgio Lise. Storia – 150° della fondazione dell'Istituto Tecnico Industriale Minerario "Umberto Folldor", Fede centenario delle apparizioni di Fatima, Arte Franco Murer, Forme e colori delle stagioni; questi i tre temi che hanno ispirato e dato vita alla 41ª edizione nel Calendario Agordino 2017.

Per Il Giardino della Memoria a Canale d'Agordo dipinge "Era una striscia sulla neve bianca".

È presente all'Arte Fiera di Longarone con le porte della Grande Guerra.

Partecipa alla Mostre collettive: IL CRISTO NELLA FEDE E NELL'ARTE a ricordo di Sergio Giromel promossa Dall' Assessorato alla Cultura - Biblioteca Comunale di Arcade (TV), e a Crocifissi 2 Simbolo di riscatto e redenzione Scultori del '900 e contemporanei 12/25 Aprile Provvederia, Mestre-Venezia

In occasione della 90° Adunata Nazionale degli alpini a Treviso Il direttore artistico Sergio Tazzer ha promosso la mostra:

Con la penna nera dal Piave alla Moldava – Sito museale della sezione ANA di Treviso, il" Portello Sile".

Il coraggio e la forza delle donne anche in guerra è un viaggio attraverso le suggestioni visive che emergono con forza dalle opere pittoriche realizzate con varie tecniche, quadri ad olio su tela e schizzi acquarellati. Un viaggio le cui tappe si aprono attraverso una serie di vecchie porte di legno che ritraggono immagini legate al tema della guerra, dipinte ad olio e o lavorate in gesso (27 Maggio 25 Giugno) Sala convegni di Villa Panizza a Paese di Treviso.

Donne e Grande Guerra al Museo Marmolada L'ann dela fam 1927-1918

Le porte sono dedicate al tema della donna nella Grande Guerra, Madri, crocerossine, lavoratrici esposte nella sezione intermedia funiviaria della Marmolada del Seraura a 2950 m

La personale Giro, giro tondo, casca il mondo è stata introdotta dall'assessore alla cultura Arch. Simone Zulian e presentata dal giornalista e storico Sergio Tazzer e da Sua Eminenza il Cardinale Giovanni Lajolo nella Sala Consiliare del Comune di Pozza di Fassa.

Guerre, guerre, guerre… fino a Quando?

Testimoniare storie di solidarietà e d'amore riporta tutto alla dimensione umana e questa è la chiave per sopportare ferite mai rimarginate provocate da eventi che di umano non avevano più nulla. Franco Murer mette la sua arte al servizio di questo aspetto, attraversa tutto il '900 e arriva ai tragici eventi dei nostri giorni. A cura di Margherita Bovicelli nella Casa museo "Sandro Colarieti" Casteldelci (RN)

L'associazione culturale Noi Borbiago propone la nona rassegna d'arte al Centro Civico di Borbiago con due artisti: il veneziano Leonardo Beccegato e il bellunese Franco Murer. La mostra è intitolata Echi della classicità ed è curata dalla critica d'arte Gabriella Niero.

La mostra Cervantes e la battaglia di Lepanto è inserita nelle celebrazioni della 446º anniversario 1-8 Ottobre 2017

Le opere esposte nella sede della Galleria "Art Lepanto" sono state presentate dal Sindaco Panagiotis Loukopoulos e dal vice sindaco Cristos Salamouras e da Margherita Bovicelli Agente Consolare Onorario d'Italia - Sud Peloponneso.

In ottobre la Libreria Editrice Vaticana pubblica il volume Chi è Gesù, le Illustrazioni di Franco Murer accompagnano l'impegnativo lavoro editoriale del Cardinale Giovanni Lajolo.

Il libro è presentato dal Prof. Giuseppe Goisis nella sede della Scuola Grande di San Giovanni Evangelista a Venezia con la proiezione dei disegni di Franco Murer

2018 - Franco Murer ha realizzato dei dipinti che rappresentano la speranza, la disperazione, il dolore e la fame, di una popolazione che, vivendo a ridosso del fronte dolomitico, oltre alla guerra combattuta, dovette subire nel periodo della Grande Guerra lutti, invasioni, profuganza ed infine le fatiche per risorgere dalle rovine.

Il titolo della mostra "La guerra è alle porte" presentata sala consigliare del Comune di Sappada, non è solo un gioco di parole, essendo le opere dipinte su vecchie porte in legno, proprio le stesse porte che videro i tragici eventi della guerra passata; la guerra purtroppo è sempre alle porte e la memoria di cosa è e la guerra va sempre tenuta viva perché non venga a bussare nuovamente

La scultura bronzea L'Arcangelo Michele, donato ai Musei Vaticani da Sua Eminenza Cardinale Giovanni Lajolo è entrata a far parte della Collezione di Arte Contemporanea dei musei vaticani.

È presente alla 13ª edizione di Artefiera di Longarone e alla Kunsthaus WEIZ – Austria.

Un nuovo libro RACCONTI EVANGELICI che i Vangeli non raccontano di Giovanni Lajolo con le illustrazioni di Franco Murer - Edizioni Paoline è presentato a Treviso presso la Chiesa di San Gregorio con la presentazione dell'arch. Luigi Zanata e lo scrittore Giandomenico Mazzocato.

Arte Fiera Dolomiti organizza la rassegna WOMAN 2018 – Murer è uno degli artisti che partecipa con le sculture

a Cortina D'Ampezzo hotel de la Poste e hotel Europa

– Venezia, Biblioteca Ugo Prat

– Treviso Veb Art Barchessa Villa Quaglia.

Modella la Madonna della neve per il capitello costruito dal gruppo A.N.A. e la protezione civile Caviola Cime D'Auta a Cajada e decora le pareti con la Madonna della neve, gli Alpini e L'Emigrazione

Inaugurato il 5 Agosto dal Vescovo Giuseppe Andrich.

Affresca la storia di Coi (Cencenighe Agordino), raffigura le attività praticate nel corso dei secoli: il lavor nei campi, le miniere la lavorazione della pietra

A Panigale (Campodarsego) l'associazione Arcobaleno e l'amministrazione Comunale promuove un grande affresco all'entrata di Tegolandia. L'opera racconta la romanità del luogo e la civiltà contadina.

I due Murer a Cadoneghe NOVECENTO, EMIGRAZIONE,MINIERA E GUERRE - Opere pittoriche e sculture di Augusto e Franco Murer nella Sala Consiliare Comune di Cadoneghe Sala Italo Calvino Biblioteca Civica Pier Paolo Pasolini.

Edito dal Comune di Cadoneghe il catalogo della mostra con testi di Elio Armano e Mauro Fantinato con la presentazione del sindaco Michele Schiavo e L'assessore alla cultura Paola Venturato .

5 artisti dipingono la storia della Grande Guerra: Franco Murer, Gianni Turina, Enrico di Sisto, Alessandro Mechiorri e Santina Proietti.

5 grandi spazi nel cimitero Monumentale di Canetra di Castel Sant'Angelo. Rieti

Il Guardian Grando arch. Franco Posocco della Scuola di San Rocc+o a Venezia invita alla solenne cerimonia di inaugurazione e benedizione del busto dedicato al Patriarca Angelo G. Roncalli (scultore Franco Murer), in occasione della elezione al Pontificato con il nome di Giovanni XXIII, avvenuta Sessanta anni fa il 28 ottobre 1958.

Partecipa alla collettiva Picadi par an fià (appesi per un fiato) con Cengia Martini, tec. mista cm 70x100 pubblicato nel libro - Edoardo Comiotto Tipi Edizioni e la tec. Mista La tradotta, Palazzo delle Contesse Mel (BL),

È presente all'Arredamont La mostra dell'Arredare in Montagna, Longarone (BL).

L'Ateneo di Treviso Fondazione Scientifico – Letteraria presenta a Treviso presso la Chiesa di San Gregorio il libro Racconti Evangelici – Che i vangeli non raccontano del Cardinale Giovanni Lajolo con le illustrazioni di Franco Murer.

Conduce l'architetto Luigi Zanatta con la presentazione dello scrittore Giandomenico Mazzocato.

Le principali opere pittoriche, le mostre, i premiModifica

  • 1974 – Torino: premiato a concorso tra i giovani d'Europa
  • 1975 – Roma: partecipò alla X Quadriennale
  • 1975 – Roma: premiato “under 35” alla rassegna “Un panorama di tendenze” a Castel Sant'Angelo
  • 1979 - Feltre: espone “Bagliori di spari”
  • 1981 – Finale Emilia e Mirandola: espone il ciclo dei Boschi
  • 1982 – Ferrara, Palazzo Diamanti: espone L'uomo e l'ambiente
  • 2004 – Rovereto, sale Iris Baldessari: la mostra La forma e il colore

Opere religioseModifica

Le sculture commemorativeModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Sito ufficiale di Franco Murer [1]
Controllo di autoritàVIAF (EN70590289 · ISNI (EN0000 0000 7860 8789 · SBN IT\ICCU\CFIV\053758 · LCCN (ENn92082040 · GND (DE119221306 · ULAN (EN500344841 · BAV ADV11611571