Franz Binder

calciatore e allenatore di calcio austriaco
Franz Binder
Franz "Bimbo" Binder grave, Vienna, 2017.jpg
La tomba di Binder e famiglia a Vienna
Nazionalità Austria Austria
Germania Germania (1938-1945)
Altezza 190 cm
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex attaccante)
Termine carriera 1949
Carriera
Giovanili
1927-1930FC Sturm 19 St. Pölten[1]
Squadre di club1
1930-1932Rapid Vienna II44 (110)[2]
1930-1949Rapid Vienna243 (270)[3][4]
Nazionale
1933-1947Austria Austria19 (16)[3][4]
1939-1941Germania Germania9 (10)[3][4]
Carriera da allenatore
1949-1951Rapid Vienna
1952-1954Jahn Ratisbona
1954-1955Norimberga
1960-1962PSV
1962-1966Rapid Vienna
1969-1970Monaco 1860
1975-1976Rapid Vienna
?SW Bregenz
?600px vertical HEX-0080FF White Black.svg Kufstein
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Franz Binder (Sankt Pölten, 1º dicembre 1911Vienna, 24 aprile 1989) è stato un calciatore e allenatore di calcio austriaco, di ruolo attaccante.

CarrieraModifica

Soprannominato Bimbo[5] per i gentili lineamenti del viso, in contrasto con un fisico potente ma filiforme, dopo le giovanili all’ASV Sturm 19 Sankt Pölten fu acquistato nel 1930 dal Rapid Vienna,[6] con cui trascorse tutta la carriera di giocatore, conquistando quattro campionati austriaco , oltre alla coppa nazionale del 1945-46. È stato il capocannoniere del campionato quasi ininterrottamente dal 1933 in poi nell’Austrian Football Bundesliga e 1940-1941-1942 nella Great Germany Gauliga).[7]

Binder era un finalizzatore dal repertorio completo: imbattibile nel gioco aereo, era dotato di una tecnica ed una rapidità di esecuzione difficilmente riscontrabili in altri giocatori della stessa stazza. Preciso nel calcio con entrambi i piedi, mortifero nelle conclusioni dalla media e lunga distanza, piede vellutato negli assist ai compagni di reparto, scatto bruciante nel breve, cambio di passo che disorientava il marcatore diretto. Era un autentico dominatore della trequarti offensiva, pressoché immarcabile, probabilmente uno degli attaccanti più poliedrici ed efficaci che abbiano mai calcato un rettangolo verde.

Dopo l'Anschluss (annessione incondizionata) dell’Austria al Terzo Reich nazista nel 1938, il Rapid Vienna fu costretto a giocare nella Gauliga Ostmark (l’antenata della Bundesliga ) insieme a club come il First Vienna e l’Admira Wacker.[8] Il Rapid sarebbe stato tra questi il club più vittorioso, l’unico in grado di competere allo stesso livello delle squadre tedesche, favorite spudoratamente dai compiacenti direttori di gara.[9]

Dopo il ritiro intraprese la carriera da allenatore in Austria, dove vinse un altro titolo nazionale, quindi in Germania.

In tutta la carriera, considerando anche gli incontri amichevoli, ha segnato 1006 gol in 756 apparizioni,[10][11][12] ad una media di 1,33 reti per gara. Contando le sole partite ufficiali, ha messo a referto 534 reti in 392 gare disputate[2][3][4] (media di 1,36 gol a partita): questo lo rende uno degli attaccanti più prolifici della storia del calcio.

Nel 1999 fu eletto dai tifosi del Rapid Vienna come 4º miglior giocatore della storia del club (Rapidler des Jahrhunderts).[13]

StatisticheModifica

RecordModifica

  • Calciatore che ha vinto più volte la classifica marcatori del campionato austriaco (6).[14]

PalmarèsModifica

CalciatoreModifica

ClubModifica

Rapid Vienna: 1934-1935, 1937-1938, 1945-1946, 1947-1948
Rapid Vienna: 1940-1941
Rapid Vienna: 1945-1946
Rapid Vienna: 1937-1938

IndividualiModifica

  • Capocannoniere del campionato austriaco di calcio: 6
1932-1933 (25 reti) , 1936-1937 (29 reti) , 1937-1938 (22 reti) , 1938-1939 (27 reti) , 1939-1940 (18 reti), 1940-1941 (27 reti).
1946, 1947, 1948, 1949

AllenatoreModifica

Rapid Vienna: 1963-1964

NoteModifica

  1. ^ (DE) Franz Binder Jr., Franz "Bimbo" Binder – Ein Leben für den Fußball, Vienna, Residenz Verlag, 2011, ISBN 3-7017-3270-1.
  2. ^ a b (FR) Binder con il Rapid Riserve, su www.football-the-story.com. URL consultato il 28 febbraio 2021.
  3. ^ a b c d (DE) Binder Statistiche Dettagliate, su www.rapidarchiv.at. URL consultato il 28 febbraio 2021.
  4. ^ a b c d (EN) Binder anno per anno, su www.national-football-teams.com. URL consultato il 28 febbraio 2021.
  5. ^ Franz Binder, su football the story, football the story. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  6. ^ Binder Franz "Bimbo" biography, su androom.home.xs4all.nl. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  7. ^ Austria-Oberliga, su oberliga-a.at:80. URL consultato il 20 febbraio 2020 (archiviato dall'url originale il 15 settembre 2007).
  8. ^ Viennese Football and the German Wehrmacht – Between "Duty" and Evasion, su jstor.org. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  9. ^ Legendary players : Franz Binder, su Myfootballfacts, my football facts. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  10. ^ Le leggende del goal 2a Franz Bimbo Binder, su laltrocalcio.blogspot.com. URL consultato il 28 febbraio 2020.
  11. ^ Franz Binder, morebooks. URL consultato il 20 febbraio 2020.
  12. ^ UBEATABLE : 5 football G.O.A.Ts who scored 1000 Plus career Goals for Club and Country, su sokkaa-com.cdn.ampproject.org. URL consultato il 28 febbraio 2020.
  13. ^ (DE) Binder Quarto di Sempre per i Tifosi del Rapid, su www.rapidarchiv.at. URL consultato il 28 febbraio 2021.
  14. ^ Calcio - Austria, treccani.it.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN225436500 · GND (DE1018664475 · WorldCat Identities (ENviaf-225436500