Frescada

frazione del comune italiano di Preganziol
Frescada
frazione di Preganziol
località di Casier
località di Treviso
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of Arms of Veneto.png Veneto
ProvinciaProvincia di Treviso-Stemma.png Treviso
ComunePreganziol-Stemma.png Preganziol
Casier-Stemma.png Casier
Treviso-Stemma.svg Treviso
Territorio
Coordinate45°38′10″N 12°14′26″E / 45.636111°N 12.240556°E45.636111; 12.240556 (Frescada)Coordinate: 45°38′10″N 12°14′26″E / 45.636111°N 12.240556°E45.636111; 12.240556 (Frescada)
Altitudine13 m s.l.m.
Abitanti4 250[1]
Altre informazioni
Cod. postale31022
Prefisso0422
Fuso orarioUTC+1
Patronosan Giovanni Battista
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Frescada
Frescada

Frescada è un centro abitato della provincia di Treviso, diviso tra i comuni di Preganziol (che la considera frazione[2]), Casier (che la classifica come località[3]) e, marginalmente, Treviso ("Frescada Vecchia"), dove ha sede un'antica stazione di posta.

Si sviluppa lungo il Terraglio (Strada statale 13 Pontebbana) formando un continuum con San Lazzaro di Treviso a nord, con San Trovaso di Preganziol a sud e con Dosson di Casier a est.

Il toponimo, citato sin dal 16 marzo 1288 (loco dicto de la frascata), si riferisce a un'antica osteria la quale, come è tuttora usanza nel Trevigiano, esponeva una frasca per segnalare la vendita di vino[4].

Per secoli, comunque, Frescada rimase una località rurale, e l'odierno quartiere residenziale è il risultato dell'urbanizzazione del secondo dopoguerra. La stessa storia ecclesiastica è recente: un primo luogo di culto fu improvvisato nel 1957 in un magazzino, per poi essere spostato in un oratorio e infine nella chiesa di San Giovanni Battista, consacrata dal 1984 dal vescovo di Treviso Paolo Magnani; la parrocchia fu istituita nel 1972[5].

NoteModifica

  1. ^ In assenza di dati ufficiali precisi, si è fatto riferimento alla popolazione della parrocchia locale, reperibile nel sito della CEI.
  2. ^ Comune di Preganziol - statuto.
  3. ^ Comune di Casier - statuto.
  4. ^ Giovanni Netto, Guida di Treviso. La città, la storia, la cultura e l'arte, Trieste, Lint, 1988, p. 451.
  5. ^ Frescada Consacra la sua chiesa nel primo giorno di aprile, Parrocchia di Frescada. URL consultato il 16 marzo 2012.

Voci correlateModifica

  Portale Treviso: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Treviso