Apri il menu principale

Fronte di Sinistra (Russia)

Fronte di Sinistra
Левый Фронт
Levyj Front
Emblema Levogo Fronta.png
LeaderVladislav Rjazancev, Alexej Prigarin, Gejdar Džemal', Ilja Ponomarev
StatoRussia Russia
SedeMosca
Fondazione18 ottobre 2008
IdeologiaComunismo
Socialismo
Anarchismo
Marxismo
Leninismo
Marxismo-Leninismo
Trozkismo
Maoismo
CollocazioneEstrema sinistra
TestataUltimatum
Iscritti9 000
Sito web

Il Fronte di Sinistra (Левый Фронт, Levyj Front) è una coalizione rivoluzionaria anti-capitalista che comprende numerosi movimenti di estrema sinistra in Russia e in altri paesi dell'ex-Unione Sovietica.

ObiettiviModifica

L'obiettivo principale della coalizione è l'instaurazione del socialismo in Russia. Il Fronte di Sinistra unisce numerosi gruppi di orientamento democratico, socialista e internazionalista e coordina l'opposizione russa di sinistra.[1] L'appartenenza al Fronte non obbliga i membri a lasciare il proprio gruppo o partito di provenienza.

 
Il Fronte di Sinistra alla manifestazione del 7 novembre 2010

StoriaModifica

L'idea di fondare il fronte di Sinistra nasce nella primavera del 2005 tra alcuni attivisti che hanno partecipato al primo Russian Social Forum. Tra di loro ci sono Ilja Budrajcis, Karin Klement, Boris Kagarlickij, Ilja Pomoraev, Viktor Šapinov, Gejdar Džemal' e Alexej Sachnin. L'estate successiva si tiene la prima conferenza del Fronte e in ottobre la fondazione della sede regionale di Mosca.[2][3][4][5] Le proteste di massa dell'inverno 2005 contro la privatizzazione dei servizi sociali non portano comunque ad alcun risultato, causando una crisi all'interno dei movimenti anti-capitalisti e una diminuzione delle loro attività. Ciononostante, prima del secondo Russian Social Forum, svoltosi a San Pietroburgo nell'estate 2006, contemporaneamente al vertice del G8, il Fronte di Sinistra è diventato uno dei punti di riferimento dei movimenti di opposizione.[6][7]

A partire dal 2007 le iniziative del Fronte si sono intensificate, a partire dall'alleanza con l'Avanguardia della Gioventù Rossa e con altri attivisti favorevoli alla cooperazione tra i movimenti della sinistra radicale. La fase preparatoria del primo congresso nazionale ha richiesto però quasi un anno, perché la priorità è stata data al radicamento territoriale e all'apertura di nuove sedi regionali che includessero gli attivisti del Fronte, di Avanguardia, di altri movimenti e anche cittadini di sinistra non militanti. In poco meno di un anno e mezzo (dall'estate 2008 all'autunno 2009) vengono organizzate più di 40 conferenze coordinate delle sedi regionali del Fronte.[8][9][10][11][12]

Il 18 agosto 2008 si tiene il primo congresso nazionale del Fronte, durante il quale viene stabilita la linea di cooperazione con altri movimenti sociali e i sindacati di sinistra. Il secondo elemento discusso durante il congresso è la cosiddetta "propaganda delle azioni", il ricorso a azioni dimostrative in grado di esprimere le idee e le richieste degli attivisti nonostante la difficoltà di accesso ai media tradizionali.

Nel 2010 entra nel Fronte Russo Unito del Lavoro.

IniziativeModifica

Il Fronte di Sinistra ha guidato numerose iniziative legali e illegali; le iniziative più famose sono le manifestazioni note come "Giorni di collera", tenute a Mosca e nelle altre principali città russe. Nonostante siano vietate dalle autorità, il Fronte promuove anche azioni "anti-capitaliste" con l'obiettivo di mostrare la presenza politica di forze di orientamento anticapitalista.

Il Fronte di Sinistra organizza campi estivi della gioventù, incontri, conferenze, gruppi di studio sulla teoria e la pratica socialiste, attività culturali.[13][14][15][16]

NoteModifica

  1. ^ (RU) Piattaforma politica del Fronte di Sinistra
  2. ^ B. Golitsyn, Marcia, marcia a sinistra!, Lenta.ru, 12 ottobre 2005
  3. ^ Supporter della rivoluzione socialista creano il Fronte di Sinistra, Regnum.ru, 2 luglio 2007
  4. ^ I. Ponomarev, La storia del Fronte Giovanile di Sinistra, 2005
  5. ^ A. Kozenko, I radicali aprono il Fronte di Sinistra, Kommersant, n. 190, 10 ottobre 2005
  6. ^ I. Grushin, Assenza di innovazioni, Lenta.ru, 18 luglio 2006
  7. ^ Miti e realtà del secondo Russian Social Forum[collegamento interrotto], Udmurtia, 19 luglio 2006
  8. ^ DocsID = 1010696 Movimento a sinistra del Partito Comunista Archiviato il 17 dicembre 2009 in Internet Archive., Kommersant - Siberia, n. 142, 13 agosto 2008
  9. ^ P. Dobroliubov, Creazione del dipartimento regionale del Fronte di Sinistra Archiviato il 27 marzo 2012 in Internet Archive., PolitSibRu, 13 agosto 2008
  10. ^ La sinistra a San Pietroburgo, Zaks.ru, 15 settembre 2008
  11. ^ Il Fronte di Sinistra appare a Karelia, Zaks.ru, 28 agosto 2008
  12. ^ Attivisti di sinistra insieme nel Fronte di Sinistra Archiviato il 7 ottobre 2011 in Internet Archive., Institute Collective Action, 8 giugno 2009
  13. ^ E. Savina, Non-partiti aprono il Fronte di Sinistra, Kommersant, n. 190, 20 ottobre 2008
  14. ^ Organizzazioni russe di sinistra unite in un solo movimento, Newsru.com, 18 ottobre 2008
  15. ^ Fondato il Fronte di Sinistra in Russia, Lenta.ru, 18 ottobre 2008
  16. ^ A. Ivochkin, Mosca: alla vigilia del congresso costituente del Fronte di Sinistra Archiviato il 13 gennaio 2013 in Archive.is., Novaja Gazeta, 19 ottobre 2008

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica