Apri il menu principale

Gabriel Pereira de Castro

magistrato e scrittore portoghese

Gabriel Gabriel Pereira de Castro (Braga, 7 febbraio 1571Lisbona, 18 ottobre 1632) è stato un giurista, poeta e docente portoghese.

José Malhoa, Ritratto di Gabriel Pereira de Castro, 1882 circa (Lisbona)

BiografiaModifica

Nato in una cittadina nel nord del Portogallo, era figlio di Francisco de Caldas Pereira y Castro. Si laureò in legge all'Università di Coimbra, il più antico istituto universitario portoghese, dove più tardi occupò la cattedra di diritto. Fu ordinato prete nell'Arcidiocesi di Braga e divenne magistrato. Espose le sue dottrine di dotto giureconsulto nell'opera De manu regia, edita in due volumi, e in una raccolta di decisioni del Senato portoghese.

Da giovane si dilettò di poesia e studiò letteratura classica e mitologia greca. Compose in versi eleganti Ulyssea ou Lysboa edificada, un poema eroico, redatto sulle tracce delle opere omeriche e che fu edito postumo a cura di suo fratello.[1]

Félix Lope de Vega gli ha dedicato un sonetto.

OpereModifica

  • De manu regia tractatus prima [-secunda] pars. In quo, omnium legum regiarum (quibus Tegi Portugalliae inuictissimo, in causis ecclesiasticis cognitio permissa est) ex iure, priuilegio, consuetudine, seu concordia, sensus, & vera decidendi ratio aperitur. Gabriel Pereira de Castro ex senatoribus sui supremi Lusitaniae senatus minimus, 1622-1625,[2] vol I: [1] e vol. II: [2].
  • Decisiones supremi, eminentissimique Senatus Portugalliæ ex gravissimorum patrum responsis collectæ ad. Gabriele Pereira de Castro , 1621.
  • Ulyssea ou Lysboa edificada poema heroyco de Gabriel Pereira de Castro, 1636.
  • Monomachia sobre as concordias que fizeram os reis com os prelados de Portugal, 1738, postumo.

NoteModifica

  1. ^ Dizionario Letterario Bompiani,  p. 119.
  2. ^ Porta la dedica al re Filippo III del Portogallo (Filippo IV di Spagna), opera più volte ripubblicata.

BibliografiaModifica

  • Luigi Panarese, Pereira de Castro, Gabriel, in Dizionario Letterario Bompiani. Autori, III, p. 118-119, Milano, Bompiani, 1957.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Gabriel Pereira de Castro, biografia e testiː [3].
Controllo di autoritàVIAF (EN62457438 · ISNI (EN0000 0000 6633 1348 · LCCN (ENn84216350 · GND (DE123535425 · CERL cnp00468986 · WorldCat Identities (ENn84-216350