Apri il menu principale
Gangster tuttofare
Titolo originaleCrooks and Coronets
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneRegno Unito
Anno1969
Durata106 min
Generecommedia
RegiaJim O'Connolly
SceneggiaturaJim O'Connolly
ProduttoreHerman Cohen
Casa di produzioneHerman Cohen Productions
FotografiaDesmond Dickinson
MontaggioMartin Charles
MusicheJohn Scott
ScenografiaAlex Vetchinsky
CostumiRon Beck
TruccoAlan Brownie, Anne McFadyen
Interpreti e personaggi

Gangster tuttofare (Crooks and Coronets) è un film del 1969 diretto da Jim O'Connolly.

È un film commedia britannico con Telly Savalas, Edith Evans e Warren Oates.

TramaModifica

Due ex detenuti, da poco tornati in libertà, Herbie Haseler e Marty Miller cominciano a lavorare per il boss della mafia di New York Nick Marco che li manda in Inghilterra per una rapina in una grande villa inglese. Il palazzo è di proprietà di una eccentrica ma gentile donna anziana, Sophie Fitzmore, che ha intenzione di lascire in eredità il palazzo e i suoi tesori inestimabili al suo fedele nipote Freddie Fritzmore. Sophie possiede un leone di nome 'Bo-Bo', addomesticato e apparentemente innocuo. Quando Herbie e Marty arrivano in Inghilterra fanno un giro di perlustrazione nella tenuta di Lady Sophie e si ingraziano la signora che li invita a vivere nel palazzo.

Herbie e Marty incontrano anche Frank Finley, il contatto londinese di Nick Marco. Herbie, Marty e Frank pianificano la rapina e la fuga. Nel corso del tempo però Herbie e Marty si affezionano a Lady Sophie, al nipote Freddie e ai loro servi e all'ultimo minuto decidono che non possono procedere con la rapina.

ProduzioneModifica

Il film, diretto e sceneggiato di Jim O'Connolly,[1] fu prodotto da Herman Cohen per la Herman Cohen Productions[2] e girato nell'aeroporto di Luton, a Cliveden e nei Shepperton Studios a Shepperton, in Inghilterra.[3]

DistribuzioneModifica

Il film fu distribuito con il titolo Crooks and Coronets nel Regno Unito dal 2 aprile 1969[4] al cinema dalla Warner-Pathé Distributors.[2] È stato distribuito anche con il titolo Sophie's Place.

Altre distribuzioni:[4]

CriticaModifica

Secondo il Morandini il film, "pur non brillando troppo per originalità e inventiva, è una commedia giallo-rosa piacevole che scorre senza intoppi".[5] Secondo Leonard Maltin il film è una "commedia piacevole anche se ordinaria".[6]

NoteModifica

  1. ^ (EN) Gangster tuttofare - IMDb - Cast e crediti completi, su imdb.com. URL consultato il 10 marzo 2013.
  2. ^ a b (EN) Gangster tuttofare - IMDb - Crediti per le compagnie, su imdb.com. URL consultato il 10 marzo 2013.
  3. ^ (EN) Gangster tuttofare - IMDb - Luoghi delle riprese, su imdb.com. URL consultato il 10 marzo 2013.
  4. ^ a b (EN) Gangster tuttofare - IMDb - Date di uscita, su imdb.com. URL consultato il 10 marzo 2013.
  5. ^ Gangster tuttofare - MYmovies, su mymovies.it. URL consultato il 10 marzo 2013.
  6. ^ Leonard Maltin, Guida ai film 2009[collegamento interrotto], Dalai editore, 2008, p. 829, ISBN 8860181631. URL consultato il 10 marzo 2013.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema