Gastón de Moncada y Gralla

diplomatico spagnolo
Gastón de Moncada y Gralla
Marchese di Aitona
Conte di Osona, Grande di Spagna
Stemma
In carica 1594-1626
Predecessore Francisco de Moncada y Cardona
Successore Francisco de Moncada y Moncada
Trattamento Don
Altri titoli Visconte di Bas, Visconte di Cabrera, Visconte di Illa, Barone di Alfajarín, di Anzano, di Beniarjó, di Callosa d'en Sarrià, di Castisens, di Chiva, di Cuatro Castillos, di Hoz, di La Llacuna, di Mataplana, di Miralcamp, di Palma y Ador, di Peralta de la Sal, di Pinós, di Pontils.
Nascita Barcellona, 21 marzo 1554
Morte Saragozza, 24 gennaio 1626
Dinastia Moncada
Padre Francisco de Moncada y Cardona
Madre Lucrecia Gralla y Hostalric
Consorte Catalina de Moncada y Bou
Figli
Religione Cattolicesimo
Gastón de Moncada y Gralla

Consigliere di Stato
Durata mandato 1616-1626
Capo di Stato Filippo III di Spagna

Viceré d'Aragona
Durata mandato 1605-1615
Capo di Stato Filippo III di Spagna
Predecessore Ascanio Colonna
Successore Diego Carrillo de Mendoza

Vicerè di Sardegna
Durata mandato 1590-1595
Capo di Stato Filippo II di Spagna
Predecessore Miquel de Montcada y Bou
Successore Antonio Coloma y Saa

Dati generali
Suffisso onorifico Don

Gastón de Moncada y Gralla, marchese di Aitona (in catalano Gastó de Montcada i de Gralla; Barcellona, 21 marzo 1554Saragozza, 24 gennaio 1626), è stato un nobile, politico e diplomatico spagnolo.

BiografiaModifica

Nacque a Barcellona il 21 marzo 1554, da Francisco, I marchese di Aitona (1532-1594), e dalla nobildonna Lucrecia Gralla y Hostalric, signora di Subirat e di Esponella († 1599), di cui era il primogenito di diciassette figli. Sposò la nobildonna Catalina de Moncada y Bou († 1617), figlia di Miguel, signore di Vilamarxant, da cui ebbe cinque figli.

Iniziò la sua carriera politico-diplomatica a Roma come ambasciatore del re Filippo II di Spagna per gli affari speciali presso la Santa Sede, per poi essere inviato in Sardegna, dove ricoprì la carica di viceré dal 1590 al 1595.[1] La forte personalità del Marchese di Aitona, esponente dell'aristocrazia catalano-aragonese, lo portò a governare l'isola con sufficienti garanzie e distanza dalle fazioni locali: egli, nel 1593, convocò i tre bracci del Parlamento sardo, militare, ecclesiastico e reale, assieme ai quali furono fatte diverse riforme.[1]

Dopo aver concluso il suo mandato in Sardegna, Moncada fece ritorno in Spagna, e tornò a servire come viceré in Aragona, in sostituzione del cardinale Ascanio Colonna, incarico che ricoprì dal 1605 al 1615.[1] Durante il suo vicereame ebbe luogo l'espulsione dei moriscos ordinata dal re Filippo III di Spagna nel 1610, che in Aragona costituivano una collettività di circa 64.000 individui, pari al 20% della popolazione totale, peraltro in aumento rispetto agli anni precedenti.[2]

Dal 1616, il Marchese di Aitona fu a Madrid, dove fu membro del Consejo de Estado.[1]

Morì a Saragozza il 24 gennaio 1626.

Matrimoni e discendenzaModifica

Gastón de Moncada y Gralla, II marchese di Aitona, dal suo matrimonio con la nobildonna Catalina de Moncada y Bou, ebbe i seguenti figli:

  • Francisco, III marchese di Aitona (1586-1635), che fu diplomatico, militare e scrittore, che dalla consorte Margarita de Castro y Alagón ebbe otto figli;
  • Miguel (1593-1615);
  • Pedro († 1621);
  • Lucrecia († 1608), che fu moglie di Pedro Jiménez de Urréa, signore di Almonésir;
  • Martina.

OnorificenzeModifica

  Commendatore di Fresneda e di Rafales nell'Ordine di Calatrava
  Commendatore di Villarrubia nell'Ordine di Santiago

AscendenzaModifica

Genitori Nonni Bisnonni Trisnonni
Gastón de Moncada y Cardona, barone di Aitona Pedro Ramón de Moncada y Vilaragut, signore di Aitona  
 
Beatriz de Cardona y Navarra  
Juan de Moncada y de Tolça, conte di Aitona  
Ángela de Tolça y Ripoll, signora di Beniarjó ?  
 
?  
Francisco, marchese di Aitona  
Fernando Folc de Cardona y Enríquez de Quiñones, duca di Cardona Juan Ramón Folc de Cardona y Urgel, duca di Cardona  
 
Aldonza Enríquez de Quiñones  
Ana de Cardona y Manrique  
Francisca Manrique de Lara y Castro Pedro Manrique de Lara  
 
Guiomar de Castro  
Gastón de Moncada y Gralla, marchese di Aitona  
Juan Miguel de Gralla, signore di Subirat e di Esponella ?  
 
?  
Francisco de Gralla y Desplá, signore di Subirat e di Esponella  
? ?  
 
?  
Lucrecia de Gralla y Hostalric, signora di Subirat e di Esponella  
Juan de Hostalric Sabastida y Llull Juan de Hostalric Sabastida  
 
Caterina Lull  
Guiomar de Hostalric Sabastida y Montbui  
Juana de Montbui Tagament ?  
 
?  
 

NoteModifica

  1. ^ a b c d Sanz Camañes.
  2. ^ R. M. Bueso Zaera, Moriscos de Aragón, in Ontejas, n. 19, 2007, pp. 1-6.

Collegamenti esterniModifica