Apri il menu principale

Gennaro Spinelli di Cariati

politico e diplomatico italiano
Gennaro Spinelli di Cariati

Presidente del Consiglio dei ministri del Regno delle Due Sicilie
Durata mandato 15 maggio 1848 –
8 agosto 1849
Monarca Ferdinando II delle Due Sicilie
Predecessore Carlo Troya
Successore Giustino Fortunato

Gennaro Spinelli, principe di Cariati (Napoli, 14 agosto 1780Napoli, 3 giugno 1851) è stato un politico e diplomatico italiano, primo ministro del Regno delle Due Sicilie.

Indice

BiografiaModifica

Appartenente a una famiglia dell'aristocrazia napoletana (oltre che principe di Cariati era marchese di Fuscaldo, principe di Sant'Arcangelo, duca di Caivano e di Marianella), aderì alla Repubblica Napoletana (1799) e fu al fianco dell'ammiraglio Francesco Caracciolo come ufficiale di marina. Più tardi servì come ufficiale durante l'occupazione francese: Come ufficiale di ordinanza di Gioacchino Murat, partecipò alla campagna di Russia battendosi valorosamente nella battaglia della Moscova (1812).

Fu diplomatico durante il periodo napoleonico: maestro delle Cerimonie di Giuseppe Bonaparte nel 1808, partecipò al Congresso di Vienna per conto di Gioacchino Murat (1815). Restaurato il Regno delle Due Sicilie borbonico, durante il governo costituzionale napoletano di Luigi de' Medici di Ottajano fu inviato in missione diplomatica presso Luigi XVIII di Francia, a Parigi, e Francesco II a Vienna (1820).

Subentrò a Carlo Troya, storico e liberale neoguelfo alla guida di un governo costituzionale dal 3 aprile 1848, dopo il colpo di mano del re Ferdinando II che il 15 maggio 1848 sciolse il parlamento democratico e diede l'incarico a Spinelli, ritenuto per il suo passato un uomo che potesse placare gli elementi democratici del Regno, di costituire un governo conservatore in cui lo Spinelli, oltre che presidente del Consiglio dei ministri ebbe anche la carica di Ministro degli esteri. Spinelli respinse l'alleanza col Regno di Sardegna e richiamò il corpo di spedizione napoletano che al comando di Guglielmo Pepe era stato inviato dal Regno delle Due Sicilie per partecipare alla prima guerra di indipendenza. Il colpo di mano del re diede origine a proteste anche violente, soprattutto nelle Calabrie dove si costituirono governi democratici autonomi; queste rivolte furono represse con le armi. Spinelli fu tuttavia contrario a un ulteriore inasprimento della reazione: si dimise pertanto nell'agosto 1849, sostituito da Giustino Fortunato.

OnorificenzeModifica

Governo Spinelli di CariatiModifica

NoteModifica

  1. ^ Giovanni Giuseppe Rossi, Storia de' rivolgimenti politici nelle due Sicilie, dal 1847 al 1850, Napoli : Stamperia del Fibreno, 1851, p. 152 Storia de' rivolgimenti politici nelle due Sicilie, dal 1847 al 1850 - Giovanni Giuseppe Rossi - Google Libri

BibliografiaModifica