George Tupou V

re di Tonga
George Tupou V
USMC-110802-M-AI118-010 (cropped).jpg
Re di Tonga
Stemma
In carica 11 settembre 2006 –
18 marzo 2012
Incoronazione 1º agosto 2008
Predecessore Tāufaʻāhau Tupou IV
Successore Tupou VI
Nome completo Siaosi Tāufa'āhau Manumataongo Tuku'aho Tupou
Nascita Palazzo reale di Tonga, Nukuʻalofa, 4 maggio 1948
Morte Queen Mary Hospital, Pok Fu Lam, Hong Kong, 18 marzo 2012
Luogo di sepoltura Mala'ekula, Nukuʻalofa
Casa reale Tupou
Padre Tāufaʻāhau Tupou IV
Madre Halaevalu Mata'Aho 'Ahome'e
Figli 'Ilima Lei Tohi (illegittima)
Religione Metodismo
Siaosi Tupou
USMC-110802-M-AI118-010 (cropped).jpg

Ministro degli Affari Esteri
Durata mandato 1979 –
1998
Monarca Re Taufa'ahau Tupou IV
Capo del governo Fatafehi Tu'ipelehake
Barone Vaea
Predecessore ?
Successore ʻAhoʻeitu ʻUnuakiʻotonga Tukuʻaho Tupou

Dati generali
Partito politico Indipendente
Università Università di Oxford e Royal Military Academy Sandhurst

George Tupou V (in tongano: Siaosi Tupou, nome completo: Siaosi Tāufa'āhau Manumataongo Tuku'aho Tupou) (Nukuʻalofa, 4 maggio 1948Hong Kong, 18 marzo 2012) è stato re di Tonga dall'11 settembre 2006 alla morte, avvenuta domenica 18 marzo 2012.

BiografiaModifica

Era figlio del re Tāufa'āhau Tupou IV, deceduto nel 2006.

Tupou V ha avuto una grande influenza sulla politica di Tonga, essendo stato ministro degli Affari esteri dal 1979 al 1998.

È stato co-presidente con George Chen - un console onorario di Tonga ad Hong Kong - del Shoreline Group/Tonfön. Tupou V non era sposato e non ha avuto figli legittimi, ma sola una figlia nata fuori dal matrimonio, che non ha potuto succedergli sul trono.

L'11 settembre 2006, dopo la morte del padre, divenne re di Tonga[1].

George Tupou V per molto tempo è stato accusato dalla nobiltà del paese d'essere troppo "occidentalista" e di non rispettare i costumi tradizionali del regno.[senza fonte] È stato educato in Nuova Zelanda, in Svizzera e nel Regno Unito, ed è anche per questo motivo che Tupou V è stato molto aperto al mondo occidentale.

Il sovrano è morto improvvisamente a Hong Kong il 18 marzo 2012, alle 15:15, di leucemia. Gli è succeduto il fratello, il principe 'Aho'eitu 'Unuaki'otonga Tuku'aho, che ha stabilito un periodo di lutto che si è protratto dal 18 marzo al 18 giugno.

I viaggi in ItaliaModifica

Albero genealogicoModifica

George Tupou V di Tonga Padre:
Tupou IV di Tonga
Nonno paterno:
Viliami Tungī Mailefihi
Bisnonno paterno:
Siaosi Tukuʻaho
Trisnonno paterno:
Viliami Tungī Halatuituia
Trisnonna paterna:
ʻAnaseini Tupou Veihola
Bisnonna paterna:
Mele Siuʻilikutapu
Trisnonno paterno:
Sūnia Mafileʻo
Trisnonna paterna:
Fane Tupou Vavaʻu
Nonna paterna:
Sālote Tupou III di Tonga
Bisnonno paterno:
Giorgio Tupou II di Tonga
Trisnonno paterno:
Principe Siaosi Fatafehi Toutaitokotaha
Trisnonna paterna:
ʻElisiva Fusipala Taukiʻonetuku
Bisnonna paterna:
Lavinia Veiongo Fotu
Trisnonno paterno:
ʻAsipeli Kupuavanua Fotu
Trisnonna paterna:
Tōkanga Fuifuilupe
Madre:
Halaevalu Mata'Aho 'Ahome'e
Nonno materno:
Tēvita Manuopangai ʻAhomeʻe
Bisnonno materno:
Salomone Piutau ʻOtukolo ʻAhomeʻe
Trisnonno materno:
Taniela ʻOtukolo ʻAhomeʻe
Trisnonna materna:
Siulolovau Vaea
Bisnonna materna:
ʻAmelia Moʻungaʻaelangi Maealiuaki
Trisnonno materno:
Viliami Maealiuaki Mafileʻo
Trisnonna materna:
Maʻata Peleki
Nonna materna:
Heuʻifanga Veikune
Bisnonno materno:
Fotu ʻa Falefā Veikune
Trisnonno materno:
Siosāteki Tonga Veikune
Trisnonna materna:
ʻAkanesi Tuʻifua
Bisnonna materna:
Vāhoi ʻAtaongo
Trisnonno materno:
Siale ʻAtaongo
Trisnonna materna:
Tupou Moheofo

Onorificenze[4]Modifica

Onorificenze tonganeModifica

  Sovrano e Cavaliere di Gran Croce con Collare del Reale Ordine di Pouono
— 4 luglio 1967[5][6]
  Sovrano e Cavaliere di Gran Croce del Reale Ordine di re George Tupou I
— 5 maggio 1969[7][8]
  Sovrano e Cavaliere di Gran Croce con Collare del Reale Ordine della Corona di Tonga
— 4 luglio 1967[9][10]
  Sovrano e Cavaliere di Gran Croce con Collare dell'Illustrissimo Ordine della regina Salote Tupou III
— [11][12]— Fondatore
  Sovrano e Cavaliere di Gran Croce del Reale Militare Ordine di San Giorgio di Tonga
— [13][14]— Fondatore
  Sovrano e Cavaliere di Gran Croce del Reale Ordine della Fenice
— 1º agosto 2010, fondatore
  Sovrano e Cavaliere di Gran Croce del Devotissimo Ordine della Casata Reale di Tonga
— 2009, fondatore
  Sovrano dell'Ordine Famigliare Reale di re George Tupou V
— 2008, fondatore
  Medaglia del giubileo d'argento di re Taufa’ahau Tupou IV
— 4 luglio 1992[15]
  Medaglia per Servizio meritorio dei Servizi di Difesa di Tonga
— 4 luglio 1995
  Medaglia per lungo servizio e buona condotta dei Servizi di Difesa di Tonga
  Medaglia Reale Tongana al Merito
— [9]
  Medaglia della Croce Rossa Tongana
— [15]

Onorificenze straniereModifica

  Ufficiale dell'Ordine della Legion d'Onore (Francia)
— [16]
  Cavaliere Gran Croce del Distintissimo Ordine di San Michele e San Giorgio (G.C.M.G., Regno Unito)
  Cavaliere Gran Croce onorario dell'Ordine Reale Vittoriano (G.C.V.O. (hon.), Regno Unito)
  Cavaliere Commendatore dell'Eccellentissimo Ordine dell'Impero Britannico (divisione civile, K.C.B.E. (civ. div.), Regno Unito)
  Cavaliere di Grazia del Venerabilissimo Ordine dell'Ospedale di San Giovanni di Gerusalemme (K.St.J., Regno Unito)
— 30 luglio 2008
  Cavaliere dell'Antico e Auspicioso Ordine delle Nove Gemme (Thailandia)
  Cavaliere di Gran Cordone dell'Illustrissimo Ordine di Chula Chom Klao (Thailandia)
— [17]
  Gran Croce dell'Ordine al Merito della Repubblica ungherese (Ungheria)
— 15 settembre 2011

Onorificenze dinastiche di ex Case regnanti

  Cavaliere di Gran Croce del Real Ordine di Francesco I (Casa di Borbone-Due Sicilie)
— 28 febbraio 2012[18][19][20]
  Medaglia d'Oro di Benemerenza del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio (Casa di Borbone Due-Sicilie)
— 28 febbraio 2012[4][21]
  Gran Collare dell'Ordine dell'Aquila di Georgia e della Tunica senza cuciture di Nostro Signore Gesù Cristo (Casa Bagrationi - Georgia)
— 2010[4][22]

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN86206579 · GND (DE138057974 · WorldCat Identities (ENviaf-86206579