Apri il menu principale

Giovanni Battista Deti

cardinale e vescovo cattolico italiano
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando l'omonimo letterato del XVI secolo, vedi Giovan Battista Deti.
Giovanni Battista Deti
cardinale di Santa Romana Chiesa
Giovanni Battista Deti.JPG
Ritratto del cardinale Deti
Template-Cardinal (Bishop).svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato16 febbraio 1580 a Ferrara
Ordinato diacono28 febbraio 1605 dal cardinale Pietro Aldobrandini
Ordinato presbitero1° aprile 1607 da papa Paolo V
Nominato vescovo7 giugnk 1623 da papa Gregorio XV
Consacrato vescovo24 giugno 1623 dal cardinale Ottavio Bandini
Creato cardinale3 marzo 1599 da papa Clemente VIII
Deceduto13 luglio 1630 (50 anni) a Roma
 

Giovanni Battista Deti (Ferrara, 16 febbraio 1580Roma, 13 luglio 1630) è stato un cardinale e vescovo cattolico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Nacque da una nobile famiglia imparentata con gli Aldobrandini e quindi con papa Clemente VIII. Ancora giovanissimo fu chiamato a Roma da Clemente VIII su richiesta del cardinale Pietro Aldobrandini.

Lo stesso papa Clemente VIII lo elevò al rango di cardinale nel concistoro del 3 marzo 1599. Il 17 marzo dello stesso anno Giovanni Battista ancora diciannovenne ricevette la diaconia di Sant'Adriano al Foro. Il 15 dicembre optò per la diaconia di Santa Maria in Cosmedin.

Partecipò ai due conclavi del 1605, sia al primo, che elesse papa Leone XI, sia al secondo, che scelse papa Paolo V.

Nel 1612 optò per l'ordine dei cardinali preti e per il titolo dei Santi Marcellino e Pietro.

Nel 1621 partecipò al suo terzo conclave, che elesse papa Gregorio XV.

Il 7 giugno 1623 optò per l'ordine dei cardinali vescovi ed ebbe la sede suburbicaria di Albano: era stato consacrato vescovo soltanto tre giorni prima. Nello stesso anno prese parte al conclave che elesse papa Urbano VIII.

Successivamente optò per diverse sedi suburbicarie: il 2 marzo 1626 per Frascati, il 9 settembre dello stesso anno per Porto e Santa Rufina propria del vicedecano del Sacro Collegio e infine il 20 agosto 1629 per Ostia e Velletri, propria del decano del Decano del collegio cardinalizio.

Morì a Roma e fu sepolto nella cappella Aldobrandini alla chiesa della Minerva.

Genealogia episcopaleModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN316389451 · GND (DE122010914 · CERL cnp00567465