Apri il menu principale

Giovanni Costanzo

calciatore e allenatore di calcio italiano
Giovanni Costanzo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 166 cm
Peso 65 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Attaccante
Ritirato 1953 - giocatore
1960 - allenatore
Carriera
Squadre di club1
1930-1931 Valle Cervo ? (?)
1931-1934 Biellese 58 (38)
1934-1935 Cremonese 31 (14)
1935-1940 Livorno 73 (30)
1940-1943 Spezia 89 (63)
1943-1944 Biellese 16 (13)
1944-1945 Vigevano ? (?)
1945-1953 Biellese 184 (101)
Carriera da allenatore
1951-1952Biellese
1954-1958Vigevano
1958-1959Biellese
1959-1960Venezia
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Giovanni Costanzo (Biella, 14 marzo 1915Biella, 6 settembre 1961) è stato un calciatore e allenatore di calcio italiano, che detiene tuttora il record del maggior numero di realizzazioni complessive in Serie B.

Morì nel 1961 all'età di 46 anni dopo una lunga malattia.

Indice

CarrieraModifica

CalciatoreModifica

Attivo dai primi anni trenta fino agli anni immediatamente successivi alla Seconda guerra mondiale, ha indossato le maglie di Valle Cervo[1], Cremonese, Livorno, Spezia e Biellese.

Ha conquistato due promozioni in Serie A, entrambe con la maglia del Livorno, nelle stagioni 1936-1937 e 1939-1940, e due titoli consecutivi di capocannoniere della serie cadetta, entrambi con lo Spezia, nelle stagioni 1941-1942 (24 reti) e 1942-1943 (22 reti). Il suo record personale di realizzazioni in B è tuttavia della stagione 1946-1947, disputata con la squadra della sua città, la Biellese, (26 reti), ma fra i marcatori del girone venne superato da Boffi (32 reti, col Seregno); proprio con la maglia della Biellese, all'ultima partita della squadra in Serie B, nel 1947, si fratturò per la seconda volta la gamba destra[2].

Costanzo disputò anche due stagioni in Serie A, con la maglia del Livorno, totalizzando complessivamente 12 presenze e 2 reti, entrambi nel campionato 1937-1938: il primo gol nella vittoria in trasferta del 17 aprile 1938 (29ª giornata) contro la Triestina per 2-0 e la prima rete della gara del 24 aprile 1938 (30ª giornata) Livorno-Bologna, terminata 3-2 per i toscani[3].

Dal 1934 al 1947 ha complessivamente totalizzato in Serie B 143 reti (comprendendo però anche 13 reti messe a segno nel campionato misto di Serie B-C Alta Italia 1945-1946), fatto che costituisce un record tuttora imbattuto[4][5] recentemente avvicinato ma non superato da Stefan Schwoch con 135 realizzazioni (anche se Schwoch ha realizzato tutti i gol in campionati a girone unico mentre per Costanzo vengono computate, oltre che le reti del campionato misto 1945-1946, anche quelle della stagione 1946-1947, disputata in tre gironi).

AllenatoreModifica

Terminata la carriera di giocatore allenò il Vigevano che portò dalla IV Serie alla Serie B nel giro di tre anni guadagnandosi il Seminatore d'oro della categoria, per poi passare alla Biellese nel 1958-1959 e l'anno successivo al Venezia[2].

PalmarèsModifica

GiocatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Livorno: 1936-1937
Biellese: 1947-1948

AllenatoreModifica

Competizioni nazionaliModifica

Vigevano: 1954-1955

NoteModifica

  1. ^ Elenco dei calciatori italiani autorizzati a cambiare società nella prossima stagione, da «Il Littoriale», 7 agosto 1931, pp. 4-5
  2. ^ a b Corriere dello Sport, 8 settembre 1961, pagina 5 Archiviato il 21 agosto 2014 in Internet Archive. emeroteca.coni.it
  3. ^ Tabellini rsssf.com
  4. ^ Sansovini sulle orme di Giovanni Costanzo[collegamento interrotto]
  5. ^ Calci sul calcio Archiviato il 6 marzo 2016 in Internet Archive.

BibliografiaModifica

  • Mario Di Luca, Amaranto d'altri tempi: 1933-1943, Livorno, Debatte, 2007, p. 198, ISBN 88-86705-95-6.
  • Rino Tommasi, Anagrafe del calcio italiano, edizione 2005

Collegamenti esterniModifica