Apri il menu principale

Girolamo Della Rovere

cardinale italiano
Girolamo della Rovere
cardinale di Santa Romana Chiesa
Coat of arms of the House of della Rovere.svg
 
Incarichi ricoperti
 
Nato1530 a Torino
Ordinato presbiteroin data sconosciuta
Nominato vescovo26 gennaio 1560 da papa Pio IV
Consacrato vescovoin data sconosciuta
Elevato arcivescovo12 maggio 1564 da papa Pio IV
Creato cardinale16 novembre 1586 da papa Sisto V
Deceduto7 febbraio 1592 a Torino
 

Girolamo Della Rovere (Torino, 1530Roma, 26 gennaio 1592) è stato un cardinale e arcivescovo cattolico italiano.

BiografiaModifica

Girolamo della Rovere nacque a Torino nel 1530, membro di una nobilissima famiglia dell'aristocrazia cittadina. Era infatti figlio di Lelio della Rovere e di Giovanna Planzasco, inoltre era nipote di Giovanni Francesco della Rovere, primo arcivescovo di Torino e del vescovo di Torino Domenico della Rovere, nonché parente di papa Sisto IV.

In gioventù, frequentò le università di Padova e Parigi, dove studiò greco, latino, eloquenza, letteratura e legge. Considerato un eccellente oratore, divenne ben presto inviato del duca di Savoia alla corte di Francia, guadagnandosi in questo incarico gli elogi di Enrico II e Carlo IX.

Ottenuti gli ordini sacri, divenne prevosto della cattedrale torinese, venendo in seguito eletto vescovo di Tolone, in Francia, il 26 gennaio 1560. Il 12 maggio 1564 venne elevato alla sede arcivescovile di Torino.

Il 16 novembre 1586 fu creato cardinale da papa Sisto V, ricevendo il 14 gennaio 1587 il titolo di San Pietro in Vincoli. Partecipò al conclave del 1590 nel quale risultò eletto papa Urbano VII, il cui pontificato fu però tra i più brevi della storia e per questo motivo, già dopo quindici giorni, fu costretto a riunirsi nuovamente un conclave per l'elezione di un nuovo pontefice: papa Gregorio XIV. Tuttavia, anche Gregorio XIV resse il pontificato per un solo anno e nel 1591 partecipò ad un terzo conclave, che elesse Innocenzo IV.

Nel gennaio del 1592 partecipò al suo ultimo conclave che elesse papa Clemente VIII; si spense a Roma 26 di quello stesso mese. Dopo la morte la sua ricca ed ampia biblioteca passò al duca di Urbino e successivamente, sotto il pontificato di Alessandro VII, venne trasportata a Roma e suddivisa tra la Biblioteca Vaticana e l'Arciginnasio di Roma.

Genealogia episcopaleModifica

  • ...
  • Cardinale Girolamo Della Rovere

Successione apostolicaModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN39666334 · ISNI (EN0000 0001 2129 2223 · SBN IT\ICCU\UBOV\378430 · BNF (FRcb15069693r (data) · BAV ADV10125719 · WorldCat Identities (EN39666334