Giuseppe Lombrassa

politico, giornalista e prefetto italiano
Giuseppe Lombrassa

Consigliere nazionale del Regno d'Italia
Legislature XXX
Incarichi parlamentari
  • Sottosegretario alle Corporazioni (1942-43)

Dati generali
Partito politico PNF
Titolo di studio Laurea in legge
Professione Giornalista

Giuseppe Lombrassa (Pesaro, 20 giugno 1906Roma, 26 settembre 1966) è stato un politico, giornalista e prefetto italiano.

BiografiaModifica

Giuseppe Lombrassa aderì alle squadre fasciste fin dall'adolescenza, seguì a sedici anni la Marcia su Roma. Laureatosi in legge, collaborò con varie riviste fasciste, combatté in Africa e nella Guerra civile spagnola come falangista. Nel 1939 fu nominato nella Camera dei Fasci e delle Corporazioni, e nel 1941 fu ferito sul fronte greco durante la Seconda guerra mondiale. Nel 1942 fu nominato sottosegretario nel governo.

Nella primavera del 1943 Mussolini, ricevendo informative destabilizzanti da numerose province, decise di dar luogo a vasti cambiamenti di sede dei prefetti. Fu così che il 15 giugno 1943 Lombrassa fu nominato prefetto della Provincia di Lubiana[1] al posto di Emilio Grazioli che assunse la guida della prefettura di Catania. L'incarico si rivelò di breve durata dato che, instauratosi di lì a poco il nuovo Governo Badoglio, Lombrassa diede le dimissioni.[2] Nel Dopoguerra si ritirò a vita privata.

OnorificenzeModifica

  Medaglia d'argento al valor militare
  Medaglia d'argento al valor militare
  Croce di guerra al valor militare
  Croce di guerra al valor militare

NoteModifica

  1. ^ Marco Cuzzi, p. 260.
  2. ^ Era pratica comune alla carriera prefettizia rimettere il mandato alla caduta di un governo, onde permettere designazioni politicamente più gradite al nuovo esecutivo.

BibliografiaModifica

  • Marco Cuzzi, L'occupazione italiana della Slovenia (1941-1943), Stato Maggiore dell'Esercito ufficio storico, Roma, 1998

Collegamenti esterniModifica