Apri il menu principale
Guglielmo Negri
Negri Peruzy 1982.jpg
Guglielmo Negri a sinistra, colloquia con Mario Peruzy, 1982

Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega ai rapporti con il Parlamento
Durata mandato 17 gennaio 1995 –
17 maggio 1996
Presidente Governo Dini
Predecessore Giuliano Ferrara
Successore Giorgio Bogi

Guglielmo Negri (Roma, 5 luglio 1926Roma, 18 ottobre 2000) è stato un politico italiano.

Indice

Carriera amministrativa e politicaModifica

Tra i promotori dell'Associazione Repubblicana Universitaria "Guglielmo Oberdan"[1], fu presidente del Partito Repubblicano Italiano dal 1995 al 2000, docente di diritto costituzionale, saggista e romanziere. È stato stretto collaboratore di due presidenti della Repubblica, Sandro Pertini e Francesco Cossiga.

Nominato consigliere di Stato, dopo essere stato vicesegretario generale della Camera dei deputati, fu chiamato da Lamberto Dini quale sottosegretario alla presidenza del Consiglio con delega ai Rapporti con il Parlamento nel 1995.

OnorificenzeModifica

OpereModifica

  • Raccolta degli statuti dei partiti politici in Italia (coautore: Mario D'Antonio), Giuffrè, 1958.
  • Il sistema politico degli Stati Uniti d'America. Le istituzioni costituzionali, Nistri-Lischi, 1969.
  • La Gabbia, Edistudio 1973 (premio Forte dei Marmi per la satira politica)
  • Parigi 1939, un ricordo Vallecchi, 1975
  • Microdissea, Vallecchi, 1979
  • The case of Catiline, editore Cadmo, 1979.
  • L'occhio sulla Repubblica, Edizioni di Comunità, 1979.
  • Il Federalista (coautore: Mario D'Addio), Il Mulino, 1980.
  • Il Risveglio, Sellerio, 1984.
  • Testimone di mezzo secolo. Tra S. Pietro e Montecitorio 1934-1972, Il Mulino 1986
  • Il Parlamento e le riforme istituzionali (coautori: Gian Franco Ciaurro e Silvano Simoni), editore Colombo, 1988.
  • Un anno con Dini: diario di un governo eccezionale, Il Mulino, 1996.
  • Istituzioni e politica: governi, parlamento e magistrature nell'Italia Repubblicana, editore Felice Le Monnier, 1999.
  • La transizione incompiuta: 1987-1996, Editore Luni, 2000.

NoteModifica

  1. ^ La formazione della classe politica in Europa: 1945-1956, di Giovanni Orsina e Gaetano Quagliariello, P. Lacaita, 2000, p. 167.
  2. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.
  3. ^ Sito web del Quirinale: dettaglio decorato.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN91216322 · ISNI (EN0000 0000 8163 7716 · LCCN (ENn79099207 · GND (DE17276307X · BNF (FRcb12134629k (data) · BAV ADV10251985 · WorldCat Identities (ENn79-099207