Apri il menu principale

Guillaume-Joseph Chaminade

sacerdote francese
Beato Guglielmo Giuseppe Chaminade
Chaminadeportrait.jpg
Presbitero
 
NascitaPérigueux, 8 aprile 1761
MorteBordeaux, 22 gennaio 1850
Venerato daChiesa cattolica
Beatificazione3 settembre 2000, papa Giovanni Paolo II
Ricorrenza22 gennaio

Guillaume-Joseph Chaminade (Périgueux, 8 aprile 1761Bordeaux, 22 gennaio 1850) è stato un presbitero francese, fondatore delle Figlie di Maria Immacolata (1816) e della Società di Maria (1817): è stato proclamato beato da papa Giovanni Paolo II nel 2000.

BiografiaModifica

Ordinato sacerdote nel 1785, si rifiutò di prestare giuramento alla costituzione civile del clero, imposta nel 1790 dall'Assemblea nazionale costituente, ed esercitò clandestinamente il sacerdozio a Bordeaux fino al colpo di Stato del 18 fruttidoro dell'anno V (4 settembre 1797), che aveva destituito il governo moderato reo di aver abrogato le leggi contro i preti refrattari; si rifugiò quindi a Saragozza, dove visitò il santuario di Nuestra Señora del Pilar e maturò una profonda devozione mariana.

Tornato in patria, nel 1800 si stabilì a Bordeaux dove, nel 1816, fondò con Adèle de Batz de Trenquelléon (1789-1828) le Figlie di Maria Immacolata[1], istituto religioso femminile dedito all'insegnamento, e l'anno successivo la congregazione della Società di Maria (Marianisti).

Il cultoModifica

Padre Chaminade è stato proclamato beato a Roma il 3 settembre del 2000 da papa Giovanni Paolo II[2][3].

Il suo elogio si legge nel Martirologio Romano al 22 gennaio.

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • Massimiliano Taroni, Beato Guglielmo Giuseppe Chaminade. Fondatore della Famiglia Marianista, Editrice Velar, 2012.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN95169207 · ISNI (EN0000 0000 7243 7093 · LCCN (ENn79046526 · GND (DE119392151 · BNF (FRcb11895965t (data) · BAV ADV10113619 · CERL cnp00554653 · WorldCat Identities (ENn79-046526