Apri il menu principale
Nota disambigua.svg Disambiguazione – Se stai cercando altri significati, vedi Heavy Weather (disambigua).
Heavy Weather
ArtistaWeather Report
Tipo albumStudio
Pubblicazionemarzo 1977[1]
pubblicato negli Stati Uniti
Durata37:49
Dischi1
Tracce8
GenereFusion
Jazz
EtichettaColumbia Records (PC 34418)
ProduttoreJosef Zawinul, Jaco Pastorius (co-produttore)
RegistrazioneNorth Hollywood al Devonshire Sound Studios, 1976-1977
FormatiLP / CD
Certificazioni
Dischi d'oroStati Uniti Stati Uniti (1)[2]
(vendite: 500 000)
Dischi di platinoStati Uniti Stati Uniti (1)[3]
(vendite: 1 000 000)
Weather Report - cronologia
Album precedente
(1976)
Album successivo
(1978)
Recensioni professionali
Recensione Giudizio
AllMusic 5/5 stelle[4]
ARTISTdirect 5/5 stelle[5]
Sputnikmusic 3.0 (Good)[6]
Rolling Stone 5/5 stelle[7]
Debaser 5/5 stelle[8]

Heavy Weather è l'ottavo album dei Weather Report, pubblicato nel 1977 dalla Columbia Records.

Jaco Pastorius si conferma al basso nel gruppo, dopo il precedente album, Black Market, nel quale aveva suonato due soli pezzi, uno dei quali composto da lui. In questo album suona invece tutti i pezzi e ne compone due (Teen Town e Havona).

Heavy Weather fu subito un grande successo, vendendo quasi trecentomila copie appena dopo la pubblicazione.

Il discoModifica

Il brano di apertura, Birdland, è dedicato al locale newyorkese dove negli anni cinquanta si esibivano i jazzisti più famosi (Zawinul ricorda in un'intervista di essersi ispirato alle atmosfere della big band di Count Basie e non, contrariamente a quanto è opinione diffusa, a Charlie Parker). Divenne subito uno standard, e fu ripreso da tantissimi altri artisti tra cui spiccano Maynard Ferguson, i Manhattan Transfer e Quincy Jones.

Il secondo brano, A Remark You Made, è una ballad che sembra scritta da Zawinul appositamente per far risaltare il basso fretless di Pastorius. Il terzo brano, Teen Town, scritto da Pastorius, è il manifesto del basso elettrico; Pastorius suona anche la batteria, ed esegue con il basso un tema di rara potenza, suonato con una velocità e una precisione mai sentite prima. Harlequin è invece scritto da Wayne Shorter.

Rumba Mama è un assolo di batteria (Alex Acuña) e percussioni (Manolo Badrena anche alla voce) ispirato alle atmosfere cubane. Su Palladium, ancora di Shorter, un tema frammentato si contrappone ad un incessante pattern ritmico di Pastorius. The Juggler e Havona chiudono il disco.

TracceModifica

LPModifica

Lato A
  1. Birdland – 5:59 (Josef Zawinul)
  2. A Remark You Made – 6:52 (Josef Zawinul)
  3. Teen Town – 2:53 (Jaco Pastorius)
  4. Harlequin – 4:00 (Wayne Shorter)
Lato B
  1. Rumba Mama – 2:12 (Alex Acuña, Manolo Badrena)
  2. Palladium – 4:45 (Wayne Shorter)
  3. The Juggler – 5:05 (Josef Zawinul)
  4. Havona – 6:03 (Jaco Pastorius)

MusicistiModifica

Birdland

A Remark You Made

  • Josef Zawinul - pianoforte elettrico rhodes, sintetizzatore ARP 2600, sintetizzatore oberheim polyphonic
  • Wayne Shorter - sassofono tenore
  • Jaco Pastorius - basso
  • Alejandro "Alex" Acuña - batteria

Teen Town

  • Josef Zawinul - pianoforte elettrico rhodes, sintetizzatore ARP 2600, melodica, sintetizzatore oberheim polyphonic
  • Wayne Shorter - sassofono soprano
  • Jaco Pastorius - batteria, basso
  • Manolo Badrena - congas

Harlequin

  • Josef Zawinul - sintetizzatore ARP 2600, sintetizzatore oberheim polyphonic, pianoforte acustico, pianoforte elettrico rhodes
  • Wayne Shorter - sassofono soprano
  • Jaco Pastorius - basso
  • Alejandro "Alex" Acuña - batteria
  • Manolo Badrena - voce

Rumba Mama

  • Manolo Badrena - voce, timbales, congas
  • Alejandro "Alex" Acuña - congas, tom toms

Palladium

  • Josef Zawinul - sintetizzatore ARP 2600, pianoforte elettrico rhodes
  • Wayne Shorter - sassofono soprano, sassofono tenore
  • Jaco Pastorius - basso, steel drums
  • Alejandro "Alex" Acuña - batteria
  • Manolo Badrena - congas, percussioni

The Juggler

  • Josef Zawinul - pianoforte elettrico rhodes, sintetizzatore ARP 2600, pianoforte acustico, chitarra, tabla
  • Wayne Shorter - sassofono soprano
  • Jaco Pastorius - basso, mandoloncello
  • Alejandro "Alex" Acuña - batteria, battito delle mani (handclap)
  • Manolo Badrena - percussioni

Havona

  • Josef Zawinul - pianoforte acustico, sintetizzatore oberheim polyphonic, sintetizzatore ARP 2600
  • Wayne Shorter - sassofono soprano
  • Jaco Pastorius - basso
  • Alejandro "Alex" Acuña - batteria
Note aggiuntive
  • Josef Zawinul - produttore, orchestrazione
  • Jaco Pastorius - co-produttore
  • Wayne Shorter - assistente alla produzione
  • Registrazioni effettuate presso Devonshire Sound Studios, North Hollywood, California (Stati Uniti)
  • Ron Malo - ingegnere delle registrazioni
  • Jerry Hudgins e Brian Risner - assistenti ingegnere delle registrazioni
  • Lou Beach - illustrazione copertina frontale album originale
  • Keith Williamson - foto copertina album originale
  • Nancy Donald - design copertina album originale[9]

ClassificaModifica

Album

Anno Classifica Posizione
raggiunta
1977 Billboard 200   30[10]
1977 Top R&B/Hip-Hop Albums   33[11]
1977 Official Albums Chart   43[12]

NoteModifica

  1. ^ Heavy Weather by Weather Report, su rateyourmusic.com. URL consultato il 30 marzo 2019.
  2. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Weather+Report#search_section
  3. ^ https://www.riaa.com/gold-platinum/?tab_active=default-award&se=Weather+Report#search_section
  4. ^ (EN) Heavy Weather, su AllMusic, All Media Network.  
  5. ^ (EN) Heavy Weather by Weather Report, su ARTISTdirect. URL consultato il 4 luglio 2017.
  6. ^ (EN) Weather Report - Heavy Weather, su sputnikmusic.com.
  7. ^ (EN) John Swenson, The Rolling Stone Jazz Record Guide, 1ª ed., New York, Random House, 1985, p. 204, ISBN 9780394726434, OCLC 10878740. URL consultato il 4 luglio 2017.
  8. ^ Weather Report - Heavy Weather, su debaser.it.
  9. ^ Note di copertina di Heavy Weather, Weather Report, Columbia Records, PC 34418, 1977.
  10. ^ Weather Report Heavy Weather Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 30 marzo 2019.
  11. ^ Weather Report Heavy Weather Chart History - Billboard, su billboard.com. URL consultato il 30 marzo 2019.
  12. ^ Heavy Weather, su officialcharts.com. URL consultato il 30 marzo 2019.

Collegamenti esterniModifica