Hunfridingi

Gli Hunfridingi, chiamati anche Burcardingi (in tedesco Burchardinger), erano una famiglia di origine probabilmente alemanna, che era salita alla ribalta nella loro patria, fino a diventare la prima dinastia ducale di Svevia. Il primo membro conosciuto della famiglia era Unfredo, margravio d'Istria e, secondo alcune fonti, ultimo duca del Friuli sotto Carlo Magno dal 799. L'ultimo membro della famiglia fu Burcardo III di Svevia, duca di Svevia, che morì nel 973. I discendenti della dinastia vissero nella linea femminile attraverso la dinastia Wettin. Furono rivali degli Udalrichinger.

I nomi più comuni e frequenti della famiglia erano Unfredo, Adalberto, Odalrico/Ulrico e Burcardo. Durante l'ascesa dei ducati originari più recenti, che andarono delineando la più alta aristocrazia del regno dei Franchi Orientali, gli Hunfridingi, come i Corradinidi in Franconia, era annoverata tra le più potenti e antiche famiglie che competevano per la supremazia in Svevia. Ci volle più tempo per loro per stabilire il loro ducato ereditario di Ottoniani in Sassonia o di Luitpoldingi in Baviera.

Quando alcuni Hunfridingi, Odalrico e Unifredo, si ribellarono a Ludovico II il Germanico nell'850 e fuggirono alla corte di Carlo il Calvo nell'Ovest della Francia, vennero infeudati in Gothia ed ebbero anche il titolo marchionale, e anche dato il titolo marchio, ma sebbene abbiano affrontato con successo la minaccia dei Mori della Penisola iberica, non riuscirono a stabilire una dinastia lì.

La genealogia degli Hunfridingi è difficile da rintracciare con certezza. Che i successivi duchi svevi fossero discendenti del margravio d'Istria e parenti dell'esercito di altri conti i cui nomi erano comuni nella famiglia è difficile da dimostrare con certezza, ma è comunque molto probabile.

È stata ipotizzata una possibile relazione parentale con i conti di Nellenburg/Eberardingi[1].

FontiModifica

  • (EN) Reuter, Timothy, Germany in the Early Middle Ages 800–1056. New York: Longman, 1991.

NoteModifica

  1. ^ von Nellenburg, su hls-dhs-dss.ch.