Apri il menu principale
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Iguanodontidae
Iguanodon de Bernissart IRSNB 01.JPG
Scheletro di Iguanodon bernissartensis montato in moderna postura quadrupede, al Royal Belgian Institute of Natural Sciences, Bruxelles
Stato di conservazione
Fossile
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Superordine Dinosauria
Ordine † Ornithischia
Sottordine † Ornithopoda
Clade † Hadrosauriformes
Famiglia Iguanodontidae
Cope, 1869
Sottogruppi

Gli iguanodontidi (Iguanodontidae) sono un gruppo di dinosauri erbivori caratteristici del Cretacico, ma originatisi nel Giurassico (Callovosaurus e Camptosaurus). Questi grossi erbivori semibipedi appartengono all'ordine Ornithischia, sottordine Ornithopoda, e includono uno dei dinosauri più conosciuti: Iguanodon.

Erbivori dominantiModifica

Diffusi praticamente in tutti i continenti nel periodo del loro massimo splendore, ovvero il Cretaceo inferiore, gli iguanodontidi erano grossi animali che vagavano per le pianure e le foreste in costante ricerca di cibo, presumibilmente in grandi branchi. Dotati di un impianto di masticazione del fogliame piuttosto efficace e di un largo becco (che suggerisce una dieta di piante non selettiva), essi furono probabilmente i principali artefici del declino dei sauropodi, i giganteschi erbivori dal collo lungo, ma vennero a loro volta soppiantati in quasi tutti i territori dai loro parenti più stretti, gli adrosauridi.

Da molti a pochi generiModifica

Spesso questa famiglia è usata per contenere un vasto numero di specie dalle caratteristiche molto diverse fra loro: oltre a generi "classici" come Iguanodon, nel gruppo vengono posti anche Ouranosaurus (munito di una vela o gobba dorsale), Muttaburrasaurus (un tardo rappresentante molto primitivo) e varie forme particolarmente evolute, in realtà strettamente imparentate con gli adrosauri. Oltre a queste forme, per un lungo periodo ogni fossile di grosso ornitopode del Cretaceo inferiore dalla dubbia identità veniva classificato in questo calderone, ad esempio Procerosaurus, Albisaurus, Craspedodon e Anoplosaurus. Una riorganizzazione del materiale, però, ha mostrato che solo Iguanodon e pochi altri generi affini fanno parte della famiglia. Tra questi, da ricordare i due "giganti" Lanzhousaurus e Lurdusaurus, dalle forme particolarmente pesanti.

CaratteristicheModifica

Le principali sinapomorfie degli iguanodontidi sono le seguenti:

  • tendini ossificati che andavano a incrociarsi per irrobustire la colonna vertebrale;
  • perdita dei denti premascellari;
  • formazione di una batteria dentaria;
  • fusione delle ossa del polso;
  • musi allungati terminanti in un largo becco corneo;
  • secondo e terzo (e in alcuni casi anche quarto) dito della mano a forma di zoccolo;
  • "pollici" (aculei fusi al polso);
  • tibia più corta del femore (caratteristica degli animali camminatori);
  • locomozione quadrupede facoltativa.

Ci sono anche altre caratteristiche minori.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica