Apri il menu principale
Il Guarany
Il Guarany Score Front Cover.jpg
Copertina della partitura dell'opera
Lingua originaleitaliano
Genereopera-ballo
MusicaAntônio Carlos Gomes
partitura on line (sinfonia)
LibrettoAntonio Scalvini e Carlo D'Ormeville
libretto on line
Fonti letterarieO Guarani
di José de Alencar
Attiquattro
Prima rappr.19 marzo 1870
TeatroMilano, Teatro alla Scala
Personaggi
  • Don Antonio de Mariz, vecchio idalgo portoghese (basso)
  • Cecilia, figlia di don Antonio (soprano)
  • Pery, capo della tribù dei Guarany (tenore)
  • Don Alvaro, avventuriere portoghese (tenore)
  • Gonzales, avventuriere spagnolo, ospite di don Antonio (baritono)
  • Ruy-Bento, avventuriere spagnolo, ospite di don Antonio (tenore)
  • Alonso, avventuriere spagnolo, ospite di don Antonio (basso)
  • Il Cacico, capo della tribù degli Aimorè (basso)
  • Pedro, uomo d'arme di don Antonio (basso)

Il Guarany è un'opera-ballo di Antônio Carlos Gomes, tratta dal romanzo brasiliano O Guarani, scritto da José de Alencar. Il libretto fu scritto da Antonio Scalvini e Carlo D'Ormeville.

Storia delle rappresentazioniModifica

La prima assoluta ebbe luogo al Teatro alla Scala di Milano il 19 marzo 1870. L'opera venne poi rappresentata in diversi teatri europei. La prima rappresentazione in Brasile avvenne a Rio de Janeiro il 2 dicembre 1870, al Theatro Lyrico Fluminense. L'opera fu la prima di un compositore brasiliano ad ottenere un successo internazionale al di fuori del Brasile[1] Maria Alice Volpe ha analizzato il substrato storico del movimento culturale dell'Indianismo all'interno dell'opera[1].

PersonaggiModifica

Personaggio Voce Compagnia di canto della
prima esecuzione, 19 marzo, 1870
(Direttore: Eugenio Terziani)
Don Antonio de Mariz, un nobile portoghese basso Teodoro Coloni
Cecilia, sua figlia soprano Marie Constance Sass
Peri, figlio del Guarany (capo tribale) tenore Giuseppe Villani
Gonzales, un avventuriero spagnolo baritono Enrico Storti
Cacico, capo di Aymoré Indians basso Victor Maurel
Alonso basso Severino Mazza
Don Alvaro tenore Giuseppe Masato
Ruy-Bento tenore Annibale Micheloni
Pedro basso Severino Mazza

TramaModifica

La vicenda ha luogo in Brasile, a Rio de Janeiro e nei suoi dintorni, nel 1560.

Atto IModifica

Alcuni cacciatori, tra cui Gonzales e Alvaro, sono ospiti presso il castello di Don Antonio. Egli racconta loro che sua figlia Cecilia, insidiata dagli Indiani Aymoré, è stata salvata da Pery, un capo della tribù Guarany a cui Antonio rende onore. Giunge poi lo stesso Pery, di cui Cecilia si è innamorata. Antonio però impone alla figlia di sposare Alvaro. Cecilia non vuole disubbidire al padre, ma quando lei e Pery hanno occasione di restare soli si dichiarano il loro amore.

Atto IIModifica

In una grotta nella foresta, Pery ascolta non visto il piano ordito da Gonzales e dai suoi complici: essi vogliono assalire il castello per impadronirsi di una miniera e rapire Cecilia, di cui anche Gonzales è innamorato. Pery minaccia Gonzales e lo disarma, e quest'ultimo, per avere salva la vita, finge di giurare che abbandonerà il paese.

Più tardi, Gonzales cerca ugualmente di rapire Cecilia introducendosi nella sua camera, ma viene fermato da Pery, appostato nei pressi. Don Antonio viene così a conoscenza dei piani di Gonzales. Proprio in quel momento comincia l'assalto al castello da parte degli Aymoré, che vogliono vendicare una loro donna accidentalmente uccisa da uno dei cacciatori amici di Don Antonio.

Atto IIIModifica

Gli Aymoré son riusciti a rapire Cecilia e l'hanno condotta al loro campo: anche il loro capo, il Cacico, è stregato dalla sua bellezza e la vuole sposare. Pery si è avvicinato al campo nel tentativo di liberare Cecilia, ma viene catturato ed è condannato a morte: dovrà essere mangiato dagli anziani, secondo il rito delle tribù cannibali.

Irrompono però Don Antonio e i suoi, che hanno la meglio sugli Aymoré, uccidono il Cacico e riescono a liberare Cecilia e Pery. Alvaro rimane ucciso.

Atto IVModifica

Una nuova congiura di Gonzales e la minaccia degli Aymoré costringono Don Antonio a rifugiarsi nei sotterranei del suo castello; egli non vede altra soluzione che farlo esplodere coinvolgendo nella distruzione i suoi nemici. Pery lo vorrebbe aiutare, ma Don Antonio non accetta. Pery si propone allora di portare in salvo Cecilia, fuggendo da un passaggio segreto: Don Antonio acconsente solo dopo che il Guarany ha accettato di ricevere il battesimo cristiano, rito celebrato dallo stesso Don Antonio. Per proteggere la fuga di Pery e Cecilia, Don Antonio mette quindi in atto il suo piano: avvicina una fiaccola ad alcuni barili di polvere da sparo e tutto precipita su di lui e sui suoi assalitori.

Struttura dell'operaModifica

  • Sinfonia

Atto PrimoModifica

  • Coro di Cacciatori - Scorre il cacciator
  • Dialogo, Scena e Sortita di Pery
  • Polacca - Sortita Cecilia - Gentile di cuore (Cecilia)
  • Ave Maria
  • Seguito e stretta - Venga pur l'iniqua schiera
  • Scena e Duetto - Sento una forza indomita (Pery, Cecilia)

Atto SecondoModifica

  • Scena ed Aria - Vanto io pur superba cuna (Pery)
  • Scena e duetto - Serpe vil (Pery, Gonzales)
  • Coro di Avventurieri - L'oro è un ente sì giocondo
  • Canzone dell'Avventuriere - Senza tetto, senza cuna (Gonzales, Coro)
  • Ballata - C'era una volta un principe (Cecilia)
  • Scena e Duetto - Donna, tu forse l'unica (Gonzales, Cecilia)
  • Pezzo concertato - Finale secondo - Vedi quel volto livido
  • Seguito e Chiusa del Finale secondo - Vile indiano, trema! Trema!

Atto TerzoModifica

  • Coro di Aimorè - Aspra, crudel, terribile
  • Scena e Duettino - Giovinetta, nello sguardo (Cacico, Cecilia)
  • Coro e Terzetto - Or bene, insano (Cacico, Pery, Cecilia)
  • Introduzione, Ballabili e Azione mimica
  • Gran Marcia - Baccanale indiano
  • Scena - Il passo estremo
  • Gran Scena e Duetto - Perché di meste lagrime (Pery, Cecilia)
  • Invocazione - O Dio degli Aimorè (Cacico)
  • Scena - Finale Terzo

Atto QuartoModifica

  • Coro, Scena e Congiura - In quest'ora suprema (Gonzales)
  • Scena del Battesimo - Sul cupo torrente (Pery, Antonio)
  • Gran Scena e Terzetto finale ultimo - Con te giurai di vivere (Cecilia, Antonio, Pery)

Incisioni discograficheModifica

Anno Cast (Pery, Cecilia, Gonzales, Antonio, Cacico) Direttore Etichetta
1994 Plácido Domingo, Verónica Villarroel, Carlos Álvarez, Hao Jiang Tian, Boris Martinovich John Neschling Sony Classical[2]

NoteModifica

  1. ^ a b . Maria Alice Volpe, "Remaking the Brazilian Myth of National Foundation: Il Guarany" (Autumn-Winter 2002). Latin American Music Review/Revista de Música Latinoamericana, 23 (2): pp. 179-194.
  2. ^ (EN) Il Guarany by Antonio Carlos Gomes performed in Italian, operadis-opera-discography. URL consultato il 14 agosto 2014.

BibliografiaModifica

  • Amadeus Almanacco, su amadeusonline.net.
  • Guarany, Il di Gerard Béhague, in The New Grove Dictionary of Opera, ed. Stanley Sadie (London, 1992) ISBN 0-333-73432-7
  • Alessio Walter De Palma, Antonio Carlos Gomes. L’opera lirica tra il Brasile e l’Italia nel secondo Ottocento, Foggia, Odysseus, 2018.

Altri progettiModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN177620524 · LCCN (ENno97064412 · GND (DE300476531 · WorldCat Identities (ENno97-064412
  Portale Musica classica: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di musica classica