Apri il menu principale

Il rally più pazzo d'Africa

film del 1982 diretto da Harry Hurwitz
Il rally più pazzo d'Africa
Il rally più pazzo d'Africa - Film 1982.jpg
Una scena del film
Titolo originaleSafari 3000
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1982
Durata92 min
Rapporto2,35 : 1
Generecommedia
RegiaHarry Hurwitz
SoggettoArthur Gardner e Michael Harreschou
SceneggiaturaMichael Harreschou e Jules V. Levy
ProduttoreArthur Gardner
Casa di produzioneLevy-Gardner-Laven
MontaggioSamuel E. Beetley
MusicheErnest Gold
ScenografiaPeter Williams
Interpreti e personaggi

Il rally più pazzo d'Africa (Safari 3000) è un film del 1982 diretto da Harry Hurwitz e interpretato da David Carradine, Stockard Channing e Christopher Lee. [1]

Indice

TramaModifica

Dopo aver perso, per circostanze negative diverse, i rispettivi posti da riserva e da navigatrice un pilota e una giornalista si incontrano e decidono di fare coppia per partecipare, con una vettura rimediata all'ultimo momento, ad uno scalmanato rally africano lungo 3000 km. Nel corso della gara i vari protagonisti fanno ricorso a qualsiasi stratagemma e colpo basso per avere la meglio nei confronti dei rispettivi antagonisti.

ProduzioneModifica

Il budget messo a disposizione per la realizzazione il film è stato di 5,5 milioni di dollari[1] e originariamente prima del definitivo "Safari 3000" doveva intitolarsi "Rally" poi, in un secondo momento, "Two in the Bush"[2].

CastModifica

Oltre ai ben noti David Carradine e Christopher Lee è da segnalare la presenza di Stockard Channing meglio nota al grande pubblico per aver interpretato la parte della ribelle "Rizzo" nel film Grease.

RipreseModifica

Le riprese della pellicola sono durate dodici settimane a cavallo tra l'ottobre e il dicembre del 1980 e si sono svolte principalmente all'interno di riserve e parchi nazionali del Sudafrica e dello Zimbabwe.[1]

DistribuzioneModifica

La pellicola è stata distribuita nei cinema italiani e statunitensi a partire dal maggio 1982[3]. Negli USA, vista la partenza poco brillante, non ha comunque potuto godere di una distribuzione capillare finendo per diventare presto un prodotto destinato alla televisione via cavo[1].

Data di uscitaModifica

Alcune date di uscita internazionali nel corso del 1982 sono state:

AccoglienzaModifica

IncassiModifica

La pellicola è stata un flop al botteghino non riuscendo a classificarsi tra i primi 100 film di maggior incasso della propria stagione cinematografica né in Italia[7] né negli Stati Uniti[8].

CriticaModifica

La rivista statunitense Variety ha liquidato il film come una pellicola minore, inoffensiva ma anche poco stimolante[1] invece il quotidiano La Stampa lo definisce come un prodotto che si presenta con sembianze di serie A ma che risulta essere fiacco nel ritmo e annacquato da divagazioni estemporanee di comicità stantia[9].

NoteModifica

  1. ^ a b c d e (EN) Tom Johnson e Mark A. Miller, The Christopher Lee Filmography: All Theatrical Releases, 1948–2003, McFarland, 2009, pp. 326-329, ISBN 9781476608969.
  2. ^ (EN) John Willis, Screen World, Volume 36, Crown Publishers, 1985, p. 144, ISBN 9780517558218.
  3. ^ Schermi e ribalte a Roma, in L'Unità, nº 110, 1982, p. 11.
  4. ^ Cinema - Prime visioni a Roma, in L'Unità, nº 108, 1982, p. 11.
  5. ^ (EN) Safari 3000 (1982), the-numbers.com. URL consultato il 14 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2018).
  6. ^ (EN) Safari 3000 - Harry Hurwitz (Za, 1982), the-numbers.com. URL consultato il 14 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2018).
  7. ^ Stagione 1981-82: i 100 film di maggior incasso, hitparadeitalia.it. URL consultato il 14 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2018).
  8. ^ (EN) Box Office Mojo - 1982 Domestic Grosses, boxofficemojo.com. URL consultato il 14 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 14 gennaio 2018).
  9. ^ Stramba corsa d'auto nel Continente nero, in La Stampa, nº 146, 1982, p. 16.

Collegamenti esterniModifica