Apri il menu principale

L'inno dei marines è l'inno ufficiale del corpo dei marines, introdotto dal primo Direttore della USMC Band, l'italo-americano Francesco Maria Scala. È il più antico inno militare delle forze armate statunitensi[1]. Il testo risale al XIX secolo, ma ne è ignoto l'autore. La musica è tratta dal bold gendarmes o Gendarmes' Duet dell'opera Geneviève de Brabant di Jacques Offenbach, debuttata a Parigi nella seconda versione del 1867. Il Corpo dei Marines ne aveva registrato il copyright il 19 agosto 1919, ma ora è di pubblico dominio.

Il verso iniziale si riferisce alla battaglia di Chapultepec (settembre 1847, Guerra messicano-statunitense) ed alla battaglia di Derna (aprile-maggio 1805, Prima guerra barbaresca).

Testo originaleModifica

Inno dei Marines (info file)
Versione strumentale di un singolo verso eseguita dalla banda dei Marine.
From the Halls of Montezuma,
To the shores of Tripoli;
We fight our country's battles
In the air, on land, and sea;
First to fight for right and freedom
And to keep our honor clean;
We are proud to claim the title
Of United States Marine.
Our flag's unfurled to every breeze
From dawn to setting sun;
We have fought in every clime and place
Where we could take a gun;
In the snow of far-off Northern lands
And in sunny tropic scenes;
You will find us always on the job
The United States Marines.
Here's health to you and to our Corps
Which we are proud to serve;
In many a strife we've fought for life
And never lost our nerve;
If the Army and the Navy
Ever look on Heaven's scenes;
They will find the streets are guarded
By United States Marines.

Traduzione italiana[2]Modifica

Dai saloni di Montezuma
Alle spiagge di Tripoli
Combattiam le patrie guerre
In terra, mare e ciel
All'agon del giusto e libero
Per tener netto l'onor
Fieri siam di vantar titolo
Di United States Marines

Ad ogni vento qual bandiera
Dall'alba a quando cala il sol
Combattemmo in ogni clima e suol
Dove armi potem tener
Nelle nivee terre al Polo Nord
Come al tropico avvampar
Sempre troverai al lor compito
Gli United States Marines

Salve a te ed al nostro Corpo
Che ci onoriam servir
Arrischiammo ognor la vita
E giammai il cor tremò
Se Esercito o Marina
Guardassero affreschi del paradiso
Troveranno le strade vigilate
Dagli United States Marines

NoteModifica

  1. ^ Sito "Marineband" Archiviato il 28 aprile 2007 in Internet Archive.
  2. ^ Per questa traduzione, pur mantenendo la valenza semantica della fonte, si è concessa qualche piccola licenza poetica al fine di mantenere un minimo di equivalenza metrica (potrebbe essere cantato in italiano passabilmente).

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

(EN)