Apri il menu principale

Ivan Moretto

allenatore di calcio e calciatore italiano
Ivan Moretto
Ivan Moretto.jpg
Ivan Moretto con la maglia del Chievo (1996)
Nazionalità Italia Italia
Altezza 180 cm
Peso 74 kg
Calcio Football pictogram.svg
Ruolo Allenatore (ex difensore)
Squadra Chievo (coll. tecnico)
Ritirato 2009 - giocatore
Carriera
Giovanili
198?-1986 Montebelluna
Squadre di club1
1986-1988 Montebelluna 27 (2)
1988-2000 Chievo 241 (9)
2000 Brescello 1 (?)
2000-2003 Thiene 60 (2+)
2003-2004 600px bisection vertical White HEX-78D3F7.svg Cornuda Crocetta 26 (5)
2004-2007 Bianco e Granata.svg Asolo Fonte 75 (7)
2007-2008 Belluno 14 (1)
2008-2009 600px bisection vertical White HEX-78D3F7.svg Romano d'Ezzelino 20 (2)
Carriera da allenatore
2009-2010 600px Giallo e Blu.svg Concordia Fonte
2010-2012 600px bisection vertical White HEX-78D3F7.svg Cornuda Crocetta
2012-2013 Bisection vertical White HEX-FF0000.svg Campetra
2013-2014 Giallo e Rosso.svg Virtus Cassola
2014-2015 Bassano Virtus allievi élite
2015- Chievo (coll. tecnico)
1 I due numeri indicano le presenze e le reti segnate, per le sole partite di campionato.
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Ivan Moretto (Montebelluna, 17 maggio 1970) è un allenatore di calcio ed ex calciatore italiano, di ruolo difensore.

CarrieraModifica

Cresciuto calcisticamente nel Montebelluna, per dodici anni veste la maglia del Chievo Verona in Serie C2, Serie C1 e Serie B, categoria nella quale colleziona 84 presenze ed un gol fra il 1994 ed il 1997. Resta nell'organico clivense per altre due stagioni e mezza, senza disputare nessuna gara di campionato[1].

Nel gennaio 2000 passa al Brescello. Successivamente gioca per Thiene,Cornudacrocetta Asolo Fonte e Belluno.

Appesi gli scarpini al chiodo ha allenato il Concordia Fonte ed il Cornuda Crocetta in Promozione. Nel 2014 allena i Giovanissimi Sperimentali (di classe 1999) del Bassano Virtus. Dal luglio del 2015 diventa uno dei collaboratori tecnici dello staff tecnico di mister Rolando Maran al ChievoVerona.

PalmarèsModifica

NoteModifica

  1. ^ Almanacco illustrato del calcio 2000, ed. Panini, pag. 75

Collegamenti esterniModifica