Apri il menu principale

Jeff Morrow

attore statunitense

BiografiaModifica

Già nel 1927, all'età di 20 anni, Morrow recitò a teatro come Irving Morrow in Pennsylvania. In seguito è apparso in opere come Penal Law e Once in a Lifetime, così come nel repertorio del Sogno di una notte di mezza estate di Shakespeare, Twelfth Night, Romeo and Juliet e Macbeth.

Dopo aver prestato servizio nell'esercito degli Stati Uniti durante la seconda guerra mondiale, Morrow trascorse la fine degli anni '40 sul palco e in radio, dove ebbe il ruolo principale nella serie radio di Dick Tracy. Apparve in molte produzioni di Broadway, in particolare Three Wishes for Jamie, Billy Budd, la produzione di Maurice Evans di Macbeth e la produzione Katharine Cornell di Romeo e Giulietta.

Morrow iniziò la recitazione cinematografica relativamente tardi nella sua carriera, iniziando con La tunica, film di carattere biblico del 1953. Spesso soprannominato l'uomo di Cro-Magnon per la sua prominente fronte, Morrow trascorse gran parte degli anni '50 ad apparire in un mix di film con grandi budget come Contrabbando a Tangeri (1953) e Il ribelle d'Irlanda (1955), film Western di serie B, come La storia del generale Houston (1956), e film di fantascienza, dove interpretava il leader e l'eroe dello schermo.

Morrow riuscì ad adattare la sua personalità di attore radiofonico per i suoi ruoli di recitazione cinematografica, grazie anche alla sua capacità di alterare rapidamente sia il tono che il volume della sua voce, così da dare un effetto drammatico. Entrò nel genere fantascientifico ed horror con Cittadino dello spazio (1955), seguito da Il terrore sul mondo (1956), Kronos, il conquistatore dell'universo (1957) e Il mostro dei cieli (1957).

La maggior parte dei suoi ultimi ruoli furono per la televisione, con sei presenze nella serie antologica di religione, Crossroads. In due episodi interpretò il reverendo M. Watkinson in In God We Trust e il reverendo Richard C. Smith nel finale della serie Half Mile Down (entrambi del 1957). Altre apparizioni erano in serie come The Rifleman, Bonanza, Carovane verso il West, Frida, The Deputy, Daniel Boone e Sulle strade della California. È stato scelto per tre volte nel ruolo di guest star per la serie Perry Mason nei panni di Franz Lachman nell'episodio The Case of the Ancient Romeo del 1962, nel ruolo di Alex Chase nel 1962 The Case of the Dodging Domino e come Lawton Brent nell'episodio del 1965 Il caso del felino festivo.

Nel 1957 Morrow fu scelto per la parte di Jim Bradford nell'episodio Blood in the Dust, nel film Dick Powell's Zane Grey della CBS. Nella trama Bradford non si tirerà indietro quando un uomo armato gli ordina di lasciare la città. Sua moglie Lucy (Claudette Colbert), è particolarmente angosciata perché Jim non ha usato un'arma da quando era nella guerra di secessione americana.

Nel 1958-1959 interpretò il ruolo di Bart McClelland, il fittizio supervisore della costruzione della Union Pacific Railroad nella serie Union Pacific, basata in modo approssimativo su un film con lo stesso nome. Nel 1960 Morrow interpretò Tob, il fratello maggiore di Boaz nel dramma biblico La storia di Ruth. Durante i primi anni 1960 Morrow apparve in film come Harbour Lights (1963), la commedia italiana Il giovane normale (1969), Blood Legacy (1971). Ebbe anche un cameo nel film Octaman del 1971, dove recitò per lo sceneggiatore e regista Harry Essex, veterano degli anni Cinquanta.

Dopo l'annullamento del 1974 della sitcom The New Temperatures Rising e il completamento delle riprese del film a basso budget Fugitive Lovers, Morrow si ritirò dalla recitazione, anche se tornò per una apparizione nel 1975 nella serie Sulle strade della California. Il suo ultimo ruolo televisivo è stato nel 1986, con un'apparizione nella seconda stagione di Ai confini della realtà. Già nel 1960 era stato scelto come geologo ed astronauta nel primo episodio della seconda stagione di Ai confini della realtà.

Morì il 26 dicembre 1993 a Canoga Park, in California.

FilmografiaModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN35903320 · ISNI (EN0000 0000 8372 4709 · LCCN (ENn85262796 · GND (DE142539171 · BNF (FRcb144841934 (data) · WorldCat Identities (ENn85-262796