Apri il menu principale
John Reese
JohnReese.jpg
John Reese nell'episodio La piccola Leila
UniversoPerson of Interest
SoprannomeL'uomo con la giacca
AutoreJonathan Nolan
1ª app. inLa macchina della conoscenza
Ultima app. inreturn 0
Interpretato da
Voce italianaFrancesco Prando
SessoMaschio
Luogo di nascitaPuyallup, Stati Uniti
ProfessioneEx agente CIA, ex Forze Speciali USA

John Reese è un personaggio protagonista della serie televisiva Person of Interest, interpretato da Jim Caviezel.

Reese è un uomo d'azione, ex killer per conto della CIA, che lavora con Harold Finch, un solitario miliardario ingegnere di software, con lo scopo di aiutare i residenti di New York potenzialmente coinvolti in crimini violenti. Intensamente grato ad Harold per avergli fornito questo lavoro - che a dire di John «gli ha salvato la vita» - egli considera Finch il suo unico amico (in seguito, aggiungerà alla cerchia anche Lionel Fusco).

Estremamente abile con una gamma di armi e tecniche di combattimento corpo a corpo, Reese è comunque in possesso di una sensibilità umana tale da essere stato scelto da Harold per proteggere le potenziali vittime di crimini violenti. Reese adotta un cane addestrato militarmente, Bear, un pastore belga Malinois che ha salvato dalle forze ariane e mandato a vivere con Finch per garantirgli una certa sicurezza anche in sua assenza.

BiografiaModifica

«Quando trovi quell'unica persona che ti mette in comunicazione con il mondo diventi un uomo diverso, un uomo migliore. Quando quella persona ti viene portata via, che cosa diventi allora?.»

(John Reese)

I dettagli riguardanti la vita di John Reese precedente al suo incontro con Harold Finch sono per lo più svelati progressivamente in vari flashback nel corso degli episodi, in particolare durante la prima e la seconda stagione della serie tv.

È nato a Puyallup, Washington, il 1º maggio di un anno non specificato. Il vero nome completo del personaggio è sconosciuto: nel corso della serie si apprendono il suo nome di battesimo (John), la lettera iniziale del secondo nome (H.) e le lettere iniziali e finali del cognome (Tal...s). Prima della fine del 2006, quando ha iniziato il servizio nella CIA, John decide di assumere il falso cognome Reese.[1] Poco altro si sa circa la sua vita passata – egli stesso afferma di non avere amici né familiari[2] –, se non che John ha perso il padre (veterano della guerra in Vietnam) morto a causa di un incidente sul lavoro in una raffineria. Diventato adulto, è stato arrestato perché coinvolto in una rissa, e il giudice l'ha posto davanti a una scelta: tra l'andare in prigione o arruolarsi nell'esercito, John ha scelto la seconda opzione.[3]

Mentre era un Berretto Verde di stanza a Fort Lewis, John incontra Jessica, un'infermiera della quale s'innamora. Durante una vacanza in Messico nel settembre 2001, dice a Jessica di aver lasciato le forze militari; pochi istanti dopo, dalla televisione, apprendono dell'attacco terroristico dell'11 settembre 2001 al World Trade Center ed entrambi realizzano immediatamente che la carriera di John è tutt'altro che finita. Alla fine, Reese rompe con Jessica e viene reclutato dai servizi segreti. Qualche tempo dopo, si rincontrano per caso in un aeroporto, dove Jessica afferma di essersi di recente impegnata con un certo Peter, ma dà comunque a John un'ultima opportunità per salvare la loro relazione chiedendole di aspettarlo; Reese però non accetta, temendo di non fare ritorno dalle pericolose missioni e, di conseguenza, per non farla soffrire.

 
Dopo gli attentati dell'11 settembre 2001, Reese lascia l'esercito ed entra nei servizi segreti.

Il servizio militare nelle forze armate di Reese è ufficialmente concluso il 20 novembre 2002, dimesso come sergente di prima classe. Nel 2006 John diventa un agente sul campo per la CIA e da questo momento in poi userà il cognome «Reese». Con la sua partner Kara Stanton viene assegnato delle attività black ops dal loro gestore, Mark Snow; anche se John dimostra di possedere le competenze necessarie per condurre le missioni a cui è assegnato, egli rivela qualche esitazione rispetto alla spietatezza della sua partner. Nel 2010, durante una missione in Medio Oriente, Reese riceve un messaggio da Jessica in cui gli chiede di richiamarla; egli risponde dicendole che sarà da lei in ventiquattr'ore e di aspettarlo, ma non riceve dall'agenzia il permesso per andare e viene invece inviato con la sua partner in Cina per una missione top secret dall'agente Snow.

Al loro arrivo in Asia, Reese e la Stanton ricevono istruzioni da Snow e da un membro del Consiglio per la Sicurezza Nazionale, Alicia Corwin: la loro missione è quella di penetrare in una città cinese abbandonata e recuperare un computer portatile contenente dati molto importanti. Snow inaspettatamente informa John che al termine della missione egli dovrà eliminare la sua partner in quanto compromessa, e successivamente fornisce anche alla Stanton il medesimo ordine per eliminare John. Dopo avere completato la loro missione, la Stanton segnala la loro posizione per il recupero aereo. Reese decide di non ucciderla, ma prima che egli possa parlarle Kara si gira e gli spara. Gravemente ferito, John riesce a fuggire mentre l'aereo attacca il palazzo facendolo esplodere con dei missili.

Reese riesce in qualche modo a fare rientro negli Stati Uniti; nel febbraio 2011, mentre sta ancora guarendo, si reca all'ospedale dove lavora Jessica, per apprendere che la donna è rimasta uccisa in un incidente d'auto due mesi prima. Recatosi a casa di Jessica a New Rochelle, guardando i video della donna in attesa del rientro del marito, John deduce che Peter maltrattava e, probabilmente, abusava della moglie; sospetta quindi che possa averla uccisa e successivamente messo in scena l'incidente d'auto. Quando Peter giunge in casa, i due hanno un breve confronto; Peter Arndt scompare la notte stessa e l'FBI ritiene sia stato ucciso da John, ma in seguito gli eventi suggeriscono che questi abbia rapito Peter per farlo incarcerare in una prigione a Torreón in suolo messicano.[4] Tormentato dal proprio passato e dai sensi di colpa, Reese non tornerà mai alla CIA, spostandosi invece a New York e vivendo prima in un accampamento di senzatetto[5] e più tardi una stanza con bagno in comune,[2] fino al momento in cui viene contattato da Harold Finch.

Attività con Harold FinchModifica

«Ti ho offerto un lavoro, signor Reese. Non ho detto che sarebbe stato facile.»

(Harold Finch a John Reese)
 
Il Queensboro Bridge di New York, dove avviene il primo incontro tra Reese e Finch.

L'incontro di John con Harold Finch è descritto nel primo episodio della serie, La macchina della conoscenza.

Dopo la morte di Jessica, Reese ha iniziato a vivere da clochard, vagabondando per le strade della grande mela e usando l'alcol nel tentativo di fuggire dai suoi demoni. Un giorno, nella primavera del 2011, affronta un gruppo di giovani che tentano di molestarlo in metropolitana, con conseguente intervento delle forze dell'ordine. John raggiunge quindi l'ottavo distretto del NYPD, dove viene interrogato dalla detective Joss Carter.

Carter riconosce nelle sue abilità un addestramento di origine militare, ma Reese dice assai poco in risposta alle sue domande, stuzzicando la curiosità della donna; un controllo delle impronte digitali fa emergere la presenza di Reese in diverse scene del crimine recenti, ma prima che Carter possa capirne di più John viene prelevato da un costoso avvocato accorso al distretto: egli lo preleva con un'auto con autista che lo conduce in un parco sotto il Queensboro Bridge, dove Reese incontra per la prima volta Harold Finch.

NoteModifica

  1. ^ Episodio Person of Interest: Il rischio dei ricordi, prima stagione.
  2. ^ a b Person of Interest: La macchina della conoscenza, prima stagione.
  3. ^ Episodio Libera uscita (terza stagione).
  4. ^ Person of Interest: Il rischio dei ricordi, prima stagione.
  5. ^ Person of Interest: Rischio, prima stagione.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione