Apri il menu principale
Kanon
videogioco
Kanon (visual novel).jpg
Ayu nel filmato introduttivo
PiattaformaMicrosoft Windows, PlayStation 2, PlayStation Portable, Sega Dreamcast
Data di pubblicazioneMicrosoft Windows

Giappone 4 giugno 1999 (Standard Edition) Giappone 7 gennaio 2000 (All Ages Edition) Giappone 31 luglio 2009 (Key 10th Memorial BOX) Giappone 30 aprile 2010 (Memorial Edition) Dreamcast
Giappone 14 settembre 2000 Playstation 2
Giappone 28 febbraio 2002 Giappone 22 dicembre 2004 (Best Edition) Giappone 30 luglio 2009 (Clannad - Key Trilogy Premium Box) Playstation Portable

Giappone 15 febbraio 2007
GenereVisual novel
TemaCommedia romantica, Drammatico
OrigineGiappone
SviluppoKey
PubblicazioneGiapponeInterchannel & Key & Prototype
Modalità di giocoSingolo giocatore
SupportoCD, DVD, UMD
Fascia di etàCERO: Z, C (Clannad - Key Trilogy Premium Box), B (PS2, PSP), A (Dreamcast, All Ages Edition, Memorial Edition, Key 10th Memorial BOX)

«Stava nevicando.
La memoria è sepolta in cristalli di puro bianco.
Nella bianca nebbiosa città che visitai in passato,
nella neve che cade anche ora,
incontrai una ragazza solitaria»

(Dal filmato introduttivo)

Kanon (カノン Kanon?) è una visual novel giapponese prodotta dalla Key, originariamente pubblicata il 4 giugno 1999 per Microsoft Windows. Il gioco fu in seguito distribuito in una versione adatta a tutte le età, riprodotta anche per Dreamcast, PlayStation 2 e PlayStation Portable. Ad esse sono seguite numerose riedizioni, compresi due Box contenenti altri giochi della Key, tra cui: Air, Clannad, Little Busters!, Planetarian ~Chiisana hoshi no yume~ e Tomoyo After ~It's a Wonderful Life~. Nella prima versione, i personaggi non avevano voci. Esse furono in seguito aggiunte dalla prima versione per Dreamcast e alle successive, comprese quelle per Windows. La maggior parte dei doppiatori, è stata poi mantenuta nella serie animata Kanon.

Kanon è stato adattato in cinque light novel, tre radio drama, due serie di manga e numerosi manga antologia, due anime e un OAV.

Nell'ottobre 2007, sulla rivista Dengeki G's Magazine, Kanon si è classificata quinta in un sondaggio sui 50 migliori giochi bishōjo, di 249 titoli. Senza contare la versione per PSP, la visual novel ha venduto oltre 300.000 copie su diverse piattaforme.

Ad ulteriore dimostrazione di questo successo, diversi gruppi di fan si sono prodigati per creare delle patch per tradurre il gioco in altre lingue. Una patch per tradurre il gioco in inglese è stata distribuita da Haeleth & NDT il 21 luglio 2009[1]. È stata distribuita una patch anche per tradurlo in cinese[2], mentre sono in sviluppo delle altre per tradurlo in francese[3], spagnolo[4] e russo[5].

Kanon è stato il primo prodotto della neonata software house Key, fondata da artisti fuoriusciti dalla Tactics subito dopo aver ultimato One: Kagayaku Kisetsu e. Il principale sceneggiatore di entrambi i giochi, Naoki Hisaya, dopo aver ultimato l'originale Kanon lascerà anche la Key. Il titolo rimanda alla composizione musicale Canone di Pachelbel, alla quale viene fatto esplicito riferimento.

Indice

Modalità di giocoModifica

Come per la maggior parte delle visual novel, la giocabilità in Kanon consiste nel leggere il testo accompagnato dalle immagini dei personaggi e da fondali fissi, effettuando alcune scelte che andranno a influenzare la storia.

A seconda delle scelte effettuate, la storia prosegue verso il finale di una delle cinque eroine, mentre effettuando le scelte sbagliate, il gioco termina con un Bad Ending.

TramaModifica

Dal momento che i suoi genitori sono costretti a trasferirsi all'estero per lavoro, Yuuichi si trasferisce dalla cugina Nayuki che vive con la madre. Il ragazzo ritorna così dopo sette anni nella città dove nella sua infanzia passava le vacanze. Per qualche strano motivo, Yuuichi non ricorda quasi nulla dell'ultima volta che ha vissuto lì, ma non sembra la cosa gli importi. Ben presto, conosce alcune ragazze che sostengono di conoscerlo, e i suoi ricordi cominciano a tornare.

PersonaggiModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Personaggi di Kanon.

Yuuichi Aizawa (相沢 祐一?) è il protagonista della visual novel. Ritorna dopo sette anni nella città dove passava da bambino le vacanze.

Ayu Tsukimiya (月宮 あゆ?) è una ragazza piuttosto strana che ha l'abitudine di scontrarsi fisicamente con Yuuichi ogni volta che lo incontra.

Nayuki Minase (水瀬 名雪?) è la cugina di Yuuichi.

Shiori Misaka (美坂 栞'?) è una studentessa del primo anno della scuola di Yuuichi.

Makoto Sawatari (沢渡 真琴?) è una misteriosa ragazza che soffre di amnesia e l'unica cosa che ricorda è il suo odio verso il protagonista.

Mai Kawasumi (川澄 舞?) è una studentessa del terzo anno, incontra Yuuichi di notte, mentre combatte dei mostri che sembrano infestare la scuola.

SviluppoModifica

Kanon è il primo progetto della Key, compagnia formatasi nel 1998. Il capo progetto fu Jun Maeda, insieme a Naoki Hisaya che scrisse gli scenari del gioco[6]. La direzione artistica fu di Itaru Hinoue che lavorò sul disegno dei personaggi e le altre immagini[6], mentre i fondali furono fatti da Torino. Le musiche del gioco furono composte principalmente da OdiakeS e Shinji Orito . Kanon fu la prima e l'ultima visual novel sviluppata dalla Key dove Naoki Hisaya e OdiakeS lavorarono insieme, prima di seguire altri progetti in altre software house.

Altri mediaModifica

Light novelModifica

Kanon
カノン
(Kanon)
Generefantasy, hentai, sentimentale
Light novel
AutoreMariko Shimizu
Char. designItaru Hinoue
EditoreParadigm
1ª edizionedicembre 1999 – Agosto 2000
Volumi5 (completa)

Cinque light novel per adulti furono scritte da Mariko Shimizu e pubblicate dalla Paradigm tra dicembre 1999 e agosto 2000. La copertina e le illustrazioni interne furono disegnate da Itaru Hinoue, la stessa autrice che disegnò la visual novel. Le basi per ognuna delle storie è una delle eroine e hanno un titolo preso dai temi musicali dei personaggi in questione. Le prime due pubblicate furono "La ragazza della neve" (雪の少女 Yuki no Shōjo?, Nayuki) e "Oltre il sorriso" (笑顔の向こう側に Egao no Mukougawa ni?, Shiori) nel dicembre 1999. La terza fu La prigione della ragazza (少女の檻 Shōjo no Ori?, Mai) nell'aprile 2000, la quarta "La volpe e l'uva" (The Fox and the Grapes, Makoto), due mesi dopo. L'ultima fu "Una città soleggiata" (日溜りの街 Hidamari no Machi?, Ayu) nell'agosto 2000. La Paradigm pubblicò nuovamente le light novel eliminando le scene di nudo, tra giugno e dicembre 2009. Per sostituire il contenuto erotico, Shimizu scrisse del materiale addizionale per ogni volume. Una sesta light novel intitolata "Il punto di vista delle ragazze" (彼女たちの見解 Kanojotachi no Kenkai?), scritta per il personaggio di Sayuri e illustrata da Zen, deve ancora essere pubblicata. La prima edizione delle light novel vendette oltre 500.000 copie in Giappone[7].

Drama CDModifica

Esistono tre set completi di radio drama basati su Kanon, contenenti ognuno cinque CD, per un totale di quindici; essi furono pubblicati nel corso di tre anni, tra il 29 settembre 2000 e il 26 aprile 2003[8]. I primi due set focalizzano un CD su ogni eroina: la copertina dell'album mostra inoltre quale delle ragazze è presentata. Il terzo set non segue questo formato, ma è invece un'antologia che mostra Akiko Minase sulla copertina degli album.

MangaModifica

Kanon
カノン
(Kanon)
Manga
AutoreKey
DisegniPetit Morishima
EditoreMediaWorks
RivistaDengeki Daioh
Targetshōnen
1ª edizione21 ottobre 2000 – 21 maggio 2002
Tankōbon2 (completa)
Manga
Kanon: I veri sentimenti sotto l'altro lato della faccia sorridente
AutoreKey
DisegniKinusa Shimotsuki
EditoreFujimi Shobō
RivistaDragon Age Pure
Targetshōnen
1ª edizione29 giugno 2006 – 20 ottobre 2007
Tankōbon2 (completa)

Il primo manga di Kanon fu serializzato della rivista Dengeki Daioh pubblicata dalla MediaWorks tra dicembre 2000 e luglio 2002. I capitoli individuali furono in seguito pubblicati in due tankōbon separati, pubblicati sempre dalla MediaWorks. La storia è stata adattata dalla visual novel che l'ha preceduta ed illustrata da Petit Morishima. Ci sono sei capitoli in totale, tre in ogni volume. Oltre al prologo nel volume uno, e l'epilogo nel volume due, gli altri quattro capitoli riguardano quattro delle eroine principali. Dal primo capitolo al quarto, le eroine presentate sono: Shiori Misaka, Makoto Sawatari, Mai Kawasumi and Ayu Tsukimiya. Per riparare al fatto che Nayuki non ha un capitolo suo, la storia è stata alterata così che Nayuki sia presente nella maggior parte delle scene con Yuuichi[9][10]. Il primo manga è differente dalla visual novel, poiché le storie di Shiori, Makoto e Mai non vengono raccontate interamente[9][10], per dare più spazio alla storia di Ayu.

Il secondo manga, sotto il titolo di "Kanon: I veri sentimenti sotto l'altro lato della faccia sorridente" (Kanon ホントの想いは笑顔の向こう側に Kanon Honto no Omoi wa Egao no Mukōgawa ni?), con il sotto titolo "ogni rimpianto di Kanon", fu serializzato tra i volumi due e sette del rivista di manga Giapponese Dragon Age Pure pubblicata da Fujimi Shobō tra giugno 2006 e ottobre 2007[11]. La storia fu adattata dalla visual novel e illustrata da Kinusa Shimotsuki. Il primo volume fu pubblicato il 1º aprile 2007, focalizzandosi sulla storia di Nayuki[12]. Il secondo volume fu pubblicato l'8 dicembre 2007, focalizzandosi sulle altre eroine[13].

Ci sono stati anche diversi altre pubblicazioni di manga antologia, prodotte da compagnie differenti e disegnate da artisti differenti. Il primo volume, pubblicato da Ichijinsha sotto il titolo "Antologia comica di Kanon", fu pubblicata nel novembre 2000 dalla DNA Media Comics. I volumi di queste serie continuarono ad essere pubblicati per altri due anni, fino al dicembre 2002, con un totale di 14 volumi; un volume addizionale fu poi pubblicato nel febbraio 2007. Ichijinsha pubblicò altri due volumi di antologia intitolati "Kanon 4-koma Kings" tra aprile e giugno 2001. Softgarage pubblico un'antologia di un singolo volume nel dicembre 2002, intitolata anch'essa "Antologia comica di Kanon". Nell'aprile 2004, Ohzora pubblico un'antologia basata sia su Kanon che su Air, intitolata "Haru Urara: Kanon & Air"[14]. Tra giugno e agosto 2004, Ohzora pubblico anche cinque volumi separati basati su Kanon e disegnati da cinque diversi artisti[15][16]. In seguito raccolse alcuni dei volumi precedentemente pubblicati in un'altra antologia tra dicembre 2006 e gennaio 2007[17][18]. Inoltre, pubblicò altri tredici volumi in una serie intitolata Kanon, sotto la sua etichetta Twin Heart Comics. La Raporto, ora in bancarotta, pubblicò anch'essa ventuno volumi intitolati "Kanon", tra novembre 2000 e ottobre 2002. L'ultima antologia manga, una collezione di strisce a quattro pannelli, fu pubblicata in un singolo volume da Enterbrain e intitolata "Magi-Cu 4-koma Kanon" nel gennaio 2007. Ognuna delle serie di antologia è stata scritta e disegnata da una media di venti persone per volume[14].

AnimeModifica

 Lo stesso argomento in dettaglio: Kanon (serie animata).

L'anime di Kanon fu trasmesso tra gennaio e marzo 2002 ed era composto da 13 episodi, mentre nel marzo 2003 fu trasmesso un OAV intitolato "Kanon Kazahana". A partire dall'ottobre 2006, fu trasmesso un remake dell'anime, questa volta composto da 24 episodi, con lievi cambiamenti al doppiaggio e nella colonna sonora.

MusicheModifica

La visual novel ha due temi principali, il tema d'apertura "Last regrets" e quello di chiusura "Kaze no Tadoritsuku Basho" (風の辿り着く場所 Dove arriva il vento?) entrambi cantati da Ayana. I testi furono scritti da Jun Maeda e arrangiati da Takase Kazuya della I've Sound. Le cinque eroine hanno un proprio tema, i cui titoli hanno anche dato il nome alle rispettive light novel. Il primo album di musiche pubblicato fu "Anemoscope", distribuito contemporaneamente alla prima versione del gioco. In seguito fu pubblicato un singolo contenente i due temi con versioni arrangiate delle tre musiche di sottofondo e una versione con voce maschile del tema d'apertura. Un album contenente le tracce dei due album fu pubblicato nel 2001 e chiamato "Recollections"[19]. Le tracce originali del gioco furono pubblicate nell'ottobre 2002, contenenti ventidue tracce differenti e i due temi[19]. Un arrangiamento per piano fu pubblicato nel dicembre 2003 e chiamato "Re-feel" contenente cinque tracce da Kanon e cinque da Air[19]. Esclusi i primi due album, ognuno degli album fu pubblicato dall'etichetta discografica della Key.

CuriositàModifica

  • Tre delle eroine principali hanno delle espressioni vocali che usano in continuazione, specialmente ogni volta che vengono stuzzicate dalla poca sensibilità di Yuuichi. Ayu dice "Uguu", Nayuki dice "Uuuu" e Makoto "Awww". Le altre due hanno invece una frase che usano molto spesso.
  • La scritta "lolicon" appare su uno dei cartelli del distretto commerciale e sul sacchetto di nikuman che Makoto sta mangiando. Tale scherzoso easter egg, è probabilmente riferito al fatto che le eroine del gioco possono essere classificate come lolita, e quindi chi lo gioca è affetto dal complesso di lolita.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Il sito della patch inglese, su radicalr.pestermom.com.
  2. ^ (ZH) Il sito della patch cinese, su keyfc.net.
  3. ^ (FR) Il sito della patch francese, su zebdal.free.fr.
  4. ^ (ES) Il sito della patch spagnola, su keysf.com. URL consultato il 9 aprile 2011 (archiviato dall'url originale l'8 febbraio 2011).
  5. ^ (RU) Il sito della patch russa, su aninew.ru (archiviato dall'url originale il 21 ottobre 2010).
  6. ^ a b (JA) Kanon ErogameScape-エロゲー批評空間- [Kanon ErogameScape - Eroge Commentary Room -], Erogamescape. URL consultato l'8 giugno 2007 (archiviato dall'url originale il 28 dicembre 2007).
  7. ^ (JA) 累計50万部の大ヒットノベライズ 「Kanon」シリーズ VA文庫より刊行開始!, Paradigm. URL consultato il 18 giugno 2009.
  8. ^ (JA) Kanon, CD Japan. URL consultato il 25 gennaio 2007.
  9. ^ a b (JA) Petit Morishima, Kanon manga, vol. 1, MediaWorks.
  10. ^ a b (JA) Petit Morishima, Kanon manga, vol. 2, MediaWorks.
  11. ^ (JA) 大人気ゲーム「Kanon」をコミカライズ!! [Highly Popular Game Kanon Becomes a Comic!!], Fujimi Shobō, 30 giugno 2006. URL consultato il 26 aprile 2007 (archiviato dall'url originale il 22 giugno 2007).
  12. ^ (JA) Kanon ホントの想いは笑顔の向こう側に1 [Kanon: The Real Feelings of the Other Side of the Smiling Face 1], Kadokawa Shoten. URL consultato il 3 dicembre 2007.
  13. ^ (JA) title=Kanon ホントの想いは笑顔の向こう側に2 [Kanon: The Real Feelings of the Other Side of the Smiling Face 2], Kadokawa Shoten. URL consultato il 3 dicembre 2007.
  14. ^ a b (JA) 春うらら ~Kanon&AIR~傑作選 [Haru Urara: Kanon & Air Best Work Selection], Ohzora. URL consultato il 26 febbraio 2008.
  15. ^ (JA) Kanon Remix (かのん れみっくす) [Kanon Remix], Ohzora. URL consultato l'11 giugno 2009.
  16. ^ (JA) キミと出会えたこの場所 ~Kanon傑作選~ [Kimi to Deatta Kono Basho: Kanon Best Selection], Ohzora. URL consultato l'11 giugno 2009.
  17. ^ (JA) Kanonアンソロジーコミックス ベストセレクション1 [Kanon Anthology Comics Best Selection 1], Ohzora. URL consultato l'11 giugno 2009.
  18. ^ (JA) Kanonアンソロジーコミックス ベストセレクション2 [Kanon Anthology Comics Best Selection 2], Ohzora. URL consultato l'11 giugno 2009.
  19. ^ a b c (JA) Key Sounds Label's discography, Key Sounds Label. URL consultato il 25 aprile 2008 (archiviato dall'url originale il 10 aprile 2007).

Collegamenti esterniModifica

  Portale Videogiochi: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di videogiochi