Kevin Sabatucci

pilota motociclistico italiano
Kevin Sabatucci
Nazionalità Italia Italia
Motociclismo IlmorX3-003.png
Carriera
Carriera in Supersport 300
Esordio 2018
Miglior risultato finale 12º
Gare disputate 49
Gare vinte 1
Podi 2
Punti ottenuti 180
Pole position 1
 

Kevin Sabatucci (Ascoli Piceno, 7 aprile 1999) è un pilota motociclistico italiano.

CarrieraModifica

Inizia la sua carriera motociclistica da piccolo girando nei kartodromi vicino a casa, prima con la minimoto e poi con la minigp. Nel 2011, conosce Paolo Simoncelli, correndo nel 2013 per il SIC58 Squadra Corse, nella PreGP del campionato Italiano Velocità.[1]

Resta tra le fila della SIC58 Squadra Corse per tre anni, due in PreGP, denominata Premoto3 125 2T nel 2014, nei quali conquista due vittorie e tre podi, chiudendo rispettivamente secondo e sesto in classifica generale, per poi passare in Moto3, sempre nel campionato Italiano Velocità nel 2015 in sella ad una FTR Honda, ottenendo come miglior risultato un settimo posto ad Imola.

Nel 2016, interrotto il rapporto con la SIC58 Squadra Corse trova un accordo per correre sempre nel CIV Moto3 con una KTM gestita dal neonato Gazzola Racing[2], ottenendo come miglior risultato un sesto posto nel secondo round a Vallelunga. Nel 2017, inizia la stagione sempre in Moto3 con il team 3570 MTA in sella ad una Mahindra e completa i primi due round stagionali, non andando oltre un doppio ottavo posto. Dal terzo round del Mugello, passa alla categoria Supersport 300 prendendo il posto di Simone Mazzola, infortunatosi a Misano nel round precedente, tra le fila del ProGP Racing in sella ad una Yamaha, con la quale completa la stagione ottenendo una vittoria[3] e due podi, chiudendo in settima posizione nella classifica generale.

Dopo un inverno complicato tra un infortunio in allenamento ed un incidente in macchina, come passeggero[4], nel 2018 prosegue nel campionato Italiano Velocità con il ProGP Racing e conquista otto podi, giocandosi il titolo di campione italiano fino all'ultima gara, chiudendo poi in terza posizione in classifica generale. Sempre nel 2018 esordisce come wild card nel campionato mondiale Supersport 300 ad Imola, conquistando la sesta posizione in superpole e la terza posizione in gara,[5]. Nello stesso anno, partecipa anche al round di Misano, nel quale scivola nel corso del primo giro. Termina la stagione al 20º posto nel mondiale con 16 punti.[6]

L'anno seguente diventa pilota titolare nel mondiale Supersport 300, venendo ingaggiato dal team Trasimeno, sempre su Yamaha YZF-R3. Ottiene punti in quattro gare, tra le quali spicca la vittoria a Donington, in cui batte la concorrenza di Andy Verdoïa e Mykyta Kalinin per conquistare il suo primo successo mondiale. Termina la stagione al 12º posto con 41 punti.[7]

Nel 2020 prosegue nel mondiale ma passa al team Kawasaki GP Project. Ottiene punti in otto gare in stagione, con il miglior risultato un 4º posto a Magny Cours. Conclude al 14º posto in classifica generale con 55 punti.[8]

Nel 2021 torna in Yamaha e viene scelto come pilota dal team Viñales Racing, diretto da Angel Viñales, padre di Maverick, pilota di MotoGP.[9] A stagione in corso si trasferisce al team Kawasaki GP Project in qualità di pilota sostitutivo. Conclude la stagione al ventisettesimo posto in classifica.[10] Nel 2022 rimane con lo stesso team con cui conclude la stagione precedente. In occasione del Gran Premio di Most ottiene la sua prima pole position.[11]

Risultati nel mondiale Supersport 300Modifica

2018 Moto                 Punti Pos.
Yamaha 3 Rit 16 20º
2019 Moto                     Punti Pos.
Yamaha NQ NQ AN 21 21 9 1 9 24 14 41 12º
2020 Moto               Punti Pos.
Kawasaki 7 10 19 15 Rit 11 26 8 18 Rit 4 Rit 11 8 55 14º
2021 Moto                 Punti Pos.
Yamaha e Kawasaki 22 Rit 21 Rit 6 19 27 Rit 19 17 19 23 Rit 13 11 12 22 27º
2022 Moto                 Punti Pos.
Kawasaki 15 9 12 14 12 4 21 8 Rit 8 47
Legenda 1º posto 2º posto 3º posto A punti Senza punti Grassetto – Pole position
Corsivo – Giro più veloce
Gara non valida Non qual./Non part. Ritirato/Non class Squalificato '-' Dato non disp.


NoteModifica

  1. ^ Redazione, Le tute del “Sic” in mostra permanente da caffè Pascucci, su quotidiano.net, Monrif.net S.r.l., 21 dicembre 2014.
  2. ^ Emidio Vena, Kevin Sabatucci correrà al CIV in Moto3, su fotospot.it, Foto Spot Agenzia, 12 maggio 2016.
  3. ^ Redazione, Sabatucci e Carusi chiudono in bellezza a Vallelunga nella 300, su it.motorsport.com, Motorsport Network, 9 ottobre 2017.
  4. ^ Redazione, Kevin Sabatucci, promessa del motociclismo precipita da un ponte e si salva, su corriere.it, RCS MediaGroup S.p.A., 28 dicembre 2017.
  5. ^ (EN) Redazione, SSP 300 2018 PATA Italian Round - Results (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 13 maggio 2018.
  6. ^ (EN) Redazione, SSP 300 2018 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 30 settembre 2018.
  7. ^ (EN) Redazione, SSP 300 2019 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 26 ottobre 2019.
  8. ^ (EN) Redazione, SSP 300 2020 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 18 ottobre 2020.
  9. ^ GPone, Il team di Vinales pesca in Italia e punta su Kevin Sabatucci, su gpone.com, Buffer Overflow S.r.l., 17 gennaio 2021.
  10. ^ (EN) Redazione, SSP 300 2021 - Championship Standings (PDF), su resources.worldsbk.com, Dorna Sports S.L., 3 ottobre 2021.
  11. ^ Damiano Cavallari, SSP 300, Most: a Sabatucci la superpole, Steeman solo 18°, su motosprint.corrieredellosport.it, Conti Editore S.r.l., 30 luglio 2022.

Collegamenti esterniModifica