Koiak (in copto: Ⲕⲟⲓⲁⲕ, ˈkɔjak), conosciuto anche come Choiak (in greco: Χοιάκ, Khoiák) e Kiyahk[1] (in arabo: طوبه), è il quarto mese dei calendari egizio e copto. Nel calendario Gregoriano, Koiak corrisponde al periodo che va dal 10 dicembre all'8 gennaio, o dall'11 dicembre al 9 gennaio negli anni copti immediatamente seguenti a un anno bisestile copto, che ricorre ogni quattro anni.

Nell'antico Egitto, il mese di Koiak era anche il quarto e ultimo mese della stagione dell'Akhet ("inondazione"), il periodo in cui le acque del Nilo inondavano i campi e la terra circostanti, cosa che fecero fino alla costruzione della diga di Assuan, inaugurata nel 1970.

Indice

NomeModifica

Il nome del mese di Koiak deriva da "Ka Ha Ka" ossia "Anima sopra le Anime", uno dei nomi del sacro toro Apis.

Il nome in lingua egizia era:

   
 

(Kȝ-Ḥr-kȝ).

Tradizione coptaModifica

Il mese di Koiak occupa un posto speciale nei riti della Chiesa ortodossa copta. Esso è infatti conosciuto come "Mese di Maria", dato che, secondo il calendario copto, la nascita di Gesù è avvenuta il 29 Koiak. Il mese è caratterizzato da sontuose preghiere di mezzanotte che commemorano l'incarnazione di Gesù e venerano sua madre, Maria. Il nome di queste preghiere di mezzanotte si può tradurre come "sette e quattro", a descrizione del fatto che l'insieme delle preghiere consiste in quattro cantici e sette theotokia, ossia inni di glorificazione di Santa Maria Vergine.

Secondo la tradizione è stato il primo giorno di Koiak dell'anno copto 1726 che Maria è apparsa nelle chiese di tutto l'Egitto.[2]

Sinassario copto del mese di TobiModifica

Di seguito il sinassario del mese:[3]

Copto Giuliano Gregoriano Commemorazioni
Koiak

1

Novembre

27

Dicembre

10

  • Morte di San Pietro Elrahawy, vescovo di Gaza.
  • Consacrazione della chiesa di San Shenouda.
2 28 11
  • Morte di Sant'Hor, monaco.
  • Commemorazione di Sant'Ermina, anacoreta.
  • Consacrazione della chiesa dei santi Pietro e Paolo.
3 29 12
4 30 13
5 Dicembre

1

14
  • Morte di Naum, profeta.
  • Martirio di San Vittorio di Asyūṭ.
  • Martirio di Sant'Isidoro.
6 2 15
  • Martirio di Sant'Anatolio.
  • Martirio di San Batalo.
7 3 16
  • Martirio di San Banina e San Banau.
  • Morte di Sant'Abramo, sessantaduesimo Papa di Alessandria.
  • Morte di San Matteo il Povero.
  • Incoronazione di San Giovanni XIX, centotredicesimo Papa di Alessandria.
8 4 17
9 5 18
  • Morte di Poemen il Confessore.
10 6 19
11 7 20
12 8 21
  • Commemorazione dell'arcangelo Michele.
  • Commemorazione di San Giovanni il Confessore.
  • Morte di Sant'Edra, vescovo di Assuan.
  • Assemblea del Concilio di Roma del 249.
  • Morte di San Marco VIII, centottesimo Papa di Alessandria.
13 9 22
  • Martirio di San Barsanufio.
  • Morte di Sant'Aprasio (Abracius).
  • Consacrazione della chiesa di San Misaele, anacoreta.
  • San Zali, discepolo di San Matteo.
14 10 23
  • Martirio di Sant'Ammonio, vescovo di Esna.
  • Martirio di San Behnam e di sua sorella, Santa Sarah.
  • Martirio dei santi Simeone di Menouf, Abba Hor e Abba Mina il giovane.
  • Morte di San Cristodolo, sessantaseiesimo Papa di Alessandria.
15 11 24
16 12 25
  • Morte di Gedeone, uno dei giudici di Israele.
  • Martirio dei santi Harouadi, Anania e Khouzi di Akhmim.
  • Martirio di Sant'Eulogio e Sant'Arsenio.
  • Consacrazione della chiesa di San Giacomo il persiano.
17 13 26
  • Morte di San Luca lo stilita e spostamento delle sue sante reliquie.
  • Commemorazione di Sant'Elisa, anacoreta.
18 14 27
  • Commemorazione dello spostamento delle reliquie di San Tito a Costantinopoli.
  • Commemorazione di Sant'Eracle, martire, e di San Filemone, prete.
19 15 28
  • Morte di San Giovanni, vescovo di El-Borollos, che radunò le biografie dei santi.
20 16 29
  • Morte di Aggeo, profeta.
  • Commemorazione di Sant'Elia, vescovo di al-Muharraq.
21 17 30
22 18 31
23 19 Gennaio

1

  • Morte di Davide, profeta e re.
  • Morte di San Timoteo, l'anacoreta.
24 20 2
25 21
  • Morte di San Giovanni Kama (Khame)
26 22 4
27 23 5
28 24 6
29 25 7
30 26 8

NoteModifica

  1. ^ Gawdat Gabra, Coptic Calendar, in The A to Z of the Coptic Church, A to Z Guide Series, The Scarecrow Press, 2008, pp. 70-1. URL consultato il 12 aprile 2018.
  2. ^ Apparitions of the Blessed Holy Virgin Mary at El-Warraq Coptic Orthodox Church, Greater Cairo, Egypt, December 2009, Zeitun-eg.org. URL consultato il 20 aprile 2018.
  3. ^ Synaxarium of the month of Kiahk, Saint Takla Haymanout. URL consultato il 21 aprile 2018.