Kosovo e Metochia

provincia della Serbia

La Provincia autonoma di Kosovo e Metochia[1][2][3][4][5] (in serbo Аутономна Покрајина Косово и Метохија?, Autonomna Pokrajina Kosovo i Metohija) è una provincia autonoma della Serbia. La maggior parte del territorio è de facto controllato dall'autoproclamata Repubblica del Kosovo.

Provincia autonoma di Kosovo e Metochia
Provincia autonoma
(SR) Аутономна Покрајина Косово и Метохија
Provincia autonoma di Kosovo e Metochia – Bandiera
Localizzazione
StatoBandiera della Serbia Serbia
Amministrazione
CapoluogoPristina (de jure)
Mitrovica Nord (de facto)
Lingue ufficialiserbo, albanese
Territorio
Coordinate
del capoluogo
42°40′N 21°10′E / 42.666667°N 21.166667°E42.666667; 21.166667 (Provincia autonoma di Kosovo e Metochia)
Superficie10 939 km²
Abitanti1 809 280 (2019)
Densità165,4 ab./km²
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
ISO 3166-2RS-KM
Cartografia
Mappa di localizzazione: Serbia
Pristina (de jure) Mitrovica Nord (de facto)
Pristina (de jure)
Mitrovica Nord (de facto)
Provincia autonoma di Kosovo e Metochia – Mappa
Provincia autonoma di Kosovo e Metochia – Mappa

Dal punto di vista della Serbia e dell'Organizzazione delle Nazioni Unite, il territorio occupato de facto corrispondente alla Repubblica del Kosovo, che ha dichiarato la sua indipendenza nel 2008, e che corrisponde anche alla provincia dell'ex Jugoslavia prima del suo scioglimento da parte della Repubblica Federale di Jugoslavia, della guerra del Kosovo, dell'intervento della missione provvisoria delle Nazioni Unite in Kosovo (terminata e successivamente sostituita da una missione provvisoria dell'Unione Europea), poi da una Serbia stricto sensu, a seguito dell'indipendenza del Montenegro.

L'Ufficio per il Kosovo e la Metochia (Канцеларија за Косово и Метохију), creato nel 2012, è l'ente governativo della Serbia ufficialmente responsabile della provincia.[6]

Storia modifica

  Lo stesso argomento in dettaglio: Storia del Kosovo.

Note modifica

  1. ^ Gabriele Nunziati, La difficile strada europea del Kosovo, su geopolitica.info, 26 aprile 2022. URL consultato il 14 agosto 2022.
  2. ^ Tensione Serbia-Kosovo: le immagini delle operazioni speciali di polizia ai confini e le proteste, su rainews.it, 1º agosto 2022. URL consultato il 14 agosto 2022.
  3. ^ Incontro dell'Ambasciatore Lo Cascio con il Ministro della Difesa Vulin, su ambbelgrado.esteri.it, 16 luglio 2018. URL consultato il 14 agosto 2022.
  4. ^ Živadin Jovanović, “L’eredità dell’aggressione Nato alla Serbia nel 1999 ci perseguita ancora”, su Maurizio Vezzosi (a cura di), limesonline.com, 24 giugno 2019. URL consultato il 14 agosto 2022.
  5. ^ Giorgio Fruscione, Serbia: Il pragmatismo di Vučić porterà al riconoscimento del Kosovo?, su ispionline.it, 9 settembre 2015. URL consultato il 14 agosto 2015.
  6. ^ Serbia-Kosovo: nuove tensioni, vecchi problemi, su geopolitica.info.

Voci correlate modifica

Altri progetti modifica

Controllo di autoritàLCCN (ENn80070582 · GND (DE4032571-4 · J9U (ENHE987007550213605171
  Portale Serbia: accedi alle voci di Wikipedia che parlano della Serbia