L'armistizio

L'armistizio
L'armistizio.png
Titolo originaleThe Truce Hurts
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1948
Durata8 min
Rapporto1,37:1
Genereanimazione, commedia
RegiaWilliam Hanna, Joseph Barbera
SceneggiaturaWilliam Hanna, Joseph Barbera
ProduttoreFred Quimby
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer
Distribuzione in italianoMetro-Goldwyn-Mayer
MusicheScott Bradley
ScenografiaRichard Bickenbach
AnimatoriKenneth Muse, Ed Barge, Ray Patterson, Irven Spence
Doppiatori originali
Billy Bletcher: Spike
Doppiatori italiani
Gino Pagnani: Spike

L'armistizio (The Truce Hurts) è un film del 1948 diretto da William Hanna e Joseph Barbera. È il trentacinquesimo cortometraggio animato della serie Tom & Jerry, prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer e uscito negli Stati Uniti il 17 luglio 1948. Nel film il cane Spike viene erroneamente chiamato Butch, che invece è un altro personaggio della serie che appare nello stesso cortometraggio. Il titolo originale è un gioco di parole fra l'espressione "the truth hurts" ("la verità fa male") e la parola "truce" (in italiano, "trattato").

TramaModifica

Durante l'ennesima rissa tra Spike, Tom e Jerry, Spike propone di fare un armistizio e diventare amici. Il cane scrive così un trattato di pace, firmato da tutti e tre, in cui stabiliscono di vivere in pace fra loro. La mattina dopo i tre fanno colazione insieme, e durante il giorno il trattato si rivela utile quando Butch cerca di mangiare Jerry (che viene salvato da Tom) e quando un cane randagio fa lo stesso con Tom (che viene salvato da Spike). Poco dopo, da un furgone in corsa cade una bistecca, e i tre "amici" decidono di mangiarla insieme. Tuttavia iniziano presto a litigare sulla dimensione delle parti in cui dividerla. Durante la lite, la bistecca finisce fuori dalla finestra e cade nelle fogne. Allora Spike strappa il trattato, e i tre ricominciano a combattere tra loro.

CensuraModifica

La scena in cui il furgone della carne schizza del fango in faccia a Tom, Jerry e Spike, facendoli apparire in blackface, è censurata nella versione televisiva e, in Europa, anche in DVD.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica