La Betìa ovvero in amore, per ogni gaudenza, ci vuole sofferenza

film del 1971 diretto da Gianfranco De Bosio
La Betìa ovvero in amore, per ogni gaudenza, ci vuole sofferenza
Betìa-Schiaffino.png
Rosanna Schiaffino in una scena del film
Paese di produzioneItalia, Jugoslavia
Anno1971
Durata99 min
Generecommedia
RegiaGianfranco De Bosio
SoggettoAngelo Beolco detto Ruzante (commedia)
SceneggiaturaLeo Benvenuti, Piero De Bernardi, Gianfranco De Bosio, Nino Manfredi, Guido Stagnaro
ProduttoreAlfredo Bini
FotografiaRoberto Gerardi
MontaggioAlberto Gallitti
MusicheCarlo Rustichelli
ScenografiaSergio Canevari, Aza Milovič
CostumiCesare Rovatti
TruccoFranco Corridoni
Interpreti e personaggi

La Betìa ovvero in amore, per ogni gaudenza, ci vuole sofferenza è un film del 1971 diretto da Gianfranco De Bosio tratto dalla commedia La Betia del Angelo Beolco detto Ruzante, interpretato, tra gli altri, da Nino Manfredi e Rosanna Schiaffino.

Nella colonna sonora del film vi è la canzone Bel oselino di Lino Toffolo.

TramaModifica

Un povero bracciante, Zilio, vuole sposare Betìa, la figlia di una ricca contadina. Dopo l'ennesimo rifiuto Zilio è disperato, ma Nale, amante della giovane, combina un matrimonio di facciata tra i due, convinto di poterne approfittare. Dopo la cerimonia, però il legittimo marito accoltella Nale che pare morto, ma in realtà prepara uno scherzo alla coppia.

CastModifica

L'attore iugoslavo Ljubiša Samardžić, che interpreta il ruolo di Zilio, è accreditato con il nome Smoki Samardì per ragioni ignote.[1]

CriticaModifica

Per il Dizionario Morandini il film è un «ibrido: né culturale né popolare, a mezza strada tra teatro e cinema», che mantiene la «vitalità ribalda dell'originale» ma tende al «pittoresco superficiale».[1]

NoteModifica

  1. ^ a b Il Morandini - Dizionario dei Film 2000, Bologna, Zanichelli editore, 1999. ISBN 8808021890 p. 164

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema