Apri il menu principale

La carne

film del 1991 diretto da Marco Ferreri
La carne
La carne.jpg
Francesca Dellera e Sergio Castellitto in una scena del film
Titolo originaleLa carne
Paese di produzioneItalia
Anno1991
Durata90 min
Generecommedia, erotico, sentimentale
RegiaMarco Ferreri
SoggettoMarco Ferreri
SceneggiaturaMarco Ferreri,
Liliana Betti,
Massimo Bucchi,
Paolo Costella
ProduttoreGiuseppe Auriemma
Casa di produzioneM.M.D.
Distribuzione in italianoChance Film Distribuzione
FotografiaEnnio Guarnieri
MontaggioRuggero Mastroianni
ScenografiaSergio Canevari
CostumiNicoletta Ercole
TruccoLuigi Rocchetti
Interpreti e personaggi

La carne è un film del 1991 diretto da Marco Ferreri.

È stato presentato in concorso al 44º Festival di Cannes.[1]

TramaModifica

Paolo è un impiegato comunale, che nel tempo libero lavora al pianobar di un locale, è divorziato ed ha due figli. Nel night del suo amico Nicola, Paolo conosce la burrosa Francesca, reduce da una relazione con un guru indiano, che ha appena abortito ed è sola. Si rinchiudono nella casa al mare di lui dove mangiano e fanno l'amore. Quando la donna annuncia la sua partenza lui la uccide, la seziona e la conserva in frigorifero per cibarsene.

TitoloModifica

Il titolo La carne fu suggerito a Marco Ferreri da Ciro Ippolito, che inizialmente doveva produrre il film. Ippolito dieci anni prima aveva distribuito un film porno americano con lo stesso titolo.

CuriositàModifica

  • Nel corso del film viene riprodotta diverse volte la parte di chitarra flamenca, eseguita da Steve Howe, della canzone Innuendo dei Queen.
  • La rock band italiana Valentina Dorme ha pubblicato nel 2009 un album chiamato La carne., al cui interno vi è un brano dal titolo Marco Ferreri.
  • Inizialmente Marco Ferreri aveva pensato, per il ruolo del protagonista, a Paolo Villaggio, che però, essendo sotto contratto con Vittorio Cecchi Gori, fu costretto a rifiutare.

NoteModifica

  1. ^ (EN) Official Selection 1991, festival-cannes.fr. URL consultato il 28 giugno 2011 (archiviato dall'url originale il 14 dicembre 2013).

Collegamenti esterniModifica