Apri il menu principale

La legge del silenzio (film)

film del 1950 diretto da Richard Thorpe
La legge del silenzio
Titolo originaleBlack Hand
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1949
Durata85 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1.37 : 1
Generenoir, poliziesco, thriller
RegiaRichard Thorpe
SoggettoLeo Townsend
SceneggiaturaLuther Davis
ProduttoreWilliam H. Wright
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer (controlled by Loew's Incorporated)
FotografiaPaul Vogel
MontaggioIrvine Warburton (Cotton Warburton)
Effetti specialiWarren Newcombe
MusicheAlberto Colombo
ScenografiaCedric Gibbons e Gabriel Scognamillo
Charles DeCrof (arredamenti)
CostumiWalter Plunkett
TruccoJack Dawn
Sydney Guilaroff (hair style designer)
Interpreti e personaggi

La legge del silenzio[1] (Black Hand), è un film poliziesco del 1949 diretto da Richard Thorpe. Prodotto dalla Metro Goldwyn Mayer, fu interpretato da Gene Kelly in uno dei suoi pochi ruoli drammatici, quello di un uomo che lotta contro il crimine organizzato tra New York e Napoli.

TramaModifica

Agli inizi del Novecento l'immigrato italiano a New York Johnny Columbo decide di vendicare l'assassinio di suo padre perpetrato da una organizzazione criminale che si fa chiamare La Mano Nera che ha il controllo totale sul quartiere italo-americano di Little Italy. Tuttavia dovrà scontrarsi con l'omertà dei suoi connazionali, mentre solo il poliziotto Lorelli cercherà di aiutarlo, ma, dopo essere venuto in possesso di importanti documenti a Napoli, verrà ucciso dalla Mano Nera. A sua volta anche Johnny cadrà nelle mani dei criminali, ma riuscito a fuggire miracolosamente, sarà in grado di portare a destinazione la documentazione costata la vita del suo amico poliziotto, e a far condannare i capi dell'organizzazione criminale, vendicando così la morte di suo padre.

ProduzioneModifica

Il film, con il titolo di lavorazione The Knife, fu prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) (controlled by Loew's Incorporated). Le riprese durarono da fine luglio a fine agosto 1949[2].

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), il film uscì nelle sale cinematografiche USA il 12 marzo dopo una prima tenuta a New York l'11 marzo 1950.

NoteModifica

  1. ^ La legge del silenzio, su Cinedatabase, Rivista del cinematografo. URL consultato il 25 gennaio 2012.
  2. ^ AFI

BibliografiaModifica

  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story Octopus Book Limited, Londra 1975 ISBN 0-904230-14-7

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema