Apri il menu principale

La modella (film 1931)

film del 1931 diretto da Clarence Brown
La modella
Inspiration 1931.jpg
Titolo originaleInspiration
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1931
Durata74 min
Dati tecniciB/N
rapporto: 1,37 : 1
Generedrammatico
RegiaClarence Brown
Charles Dorian (aiuto regista, non accreditato)
Soggettodal romanzo Sapho di Alphonse Daudet
SceneggiaturaJames Forbes (adattamento, non accreditato)
Gene Markey (dialoghi)
ProduttoreClarence Brown
Irving Thalberg (non accreditato)
Casa di produzioneMetro-Goldwyn-Mayer
FotografiaWilliam Daniels (William H. Daniels)
MontaggioConrad A. Nervig
MusicheWilliam Axt
Charles Maxwell (orchestratore, non accreditato)
ScenografiaCedric Gibbons
CostumiAdrian
Interpreti e personaggi

La modella (Inspiration) è un film del 1931 diretto da Clarence Brown, con Greta Garbo nel ruolo di protagonista.

TramaModifica

A Parigi, Yvonne è la modella idolatrata dagli artisti, diventata musa ispiratrice per pittori, scultori e romanzieri, conosciuta ormai come la donna" popolare al pari della Tour Eiffel". A una serata bohemien, Yvonne si annoia in mezzo a tutti quegli ospiti pretenziosi e sfugge le attenzioni di Coutant, uno scultore con il quale tempo prima ha avuto una storia. Sola in un angolo, incontra André Montell, un pesce fuor d'acqua tra tutti quegli artisti, un giovane studente avviato alla carriera diplomatica. In lei si accende subito la scintilla e così propone al giovanotto di lasciare il ricevimento, dimenticando di avvisare il marito. Né rivela ad André di essere già sposata: tra i due fiorisce l'idillio e Yvonne è pronta a lasciare per l'amante gli agi e la sicurezza che le offrono il marito.

Quando André riceve la visita di suo zio e di Madeleine, una compagna d'infanzia, il tarlo della gelosia corrode Yvonne. E quando Vignaud, suo marito, le chiede di tornare da lui, la donna esplode e lo butta fuori di casa. André accorre a quel baccano e scopre, così, che Yvonne è sposata. Scusatosi con Vignaud, il giovane se ne va. Un'altra modella, Odette, mette in cattiva luce Yvonne, insinuando che sia una donna sfrenata e amorale dal passato sordido. André, ormai, è deciso a lasciarla e a niente valgono le dichiarazioni d'amore di Yvonne.

Qualche tempo dopo, André incontra l'ex amante e si rende che lei vive ormai in estrema povertà. L'uomo sta per sposarsi prima di partire per Algeri: lei, gelosa, lo accusa di averle tenuta nascosta la notizia. André viene a sapere che un'amica di Yvonne, Liane Latour, si è suicidata dopo essere stata respinta dal suo amante. Lui ora teme che anche Yvonne possa compiere lo stesso tragico passo e finisce per chiederla in moglie. Lei accetta ma poi si rende conto che lui è tornato da lei solo per pietà: gli scrive allora un biglietto di addio, augurandogli di sposare la donna giusta per lui e se ne va, lasciandolo libero.

ProduzioneModifica

Il film fu prodotto dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM) (controlled by Loew's Incorporated). Venne girato nei Metro-Goldwyn-Mayer Studios, al 10202 di W. Washington Blvd., a Culver City[1].

DistribuzioneModifica

Distribuito dalla Metro-Goldwyn-Mayer (MGM), uscì nelle sale cinematografiche USA il 31 gennaio 1931. In Spagna, ribattezzato Inspiración, fu presentato a Barcelona il 22 ottobre dello stesso anno, mentre a Madrid fu proiettato per la prima volta il 2 novembre 1931. Sempre in quell'anno, uscì in Finlandia (1º novembre, tradotto Inspiraatio) e in Germania (17 novembre) con il titolo Yvonne. L'anno seguente fu distribuito in Danimarca (1º gennaio) e in Portogallo (1º marzo 1932)[2].

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (EN) Michael Conway, Dion McGregor, Mark Ricci The Films of Greta Garbo, The Citadel Press, Secaucus, New Jersey, 1968. ISBN 0-8065-0148-0
  • (EN) John Douglas Eames, The MGM Story, Londra , Octopus Book Limited, 1975, ISBN 0-904230-14-7.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema