Apri il menu principale
La notte di Pasquino
La notte di Pasquino.JPG
Una scena del film
PaeseItalia
Anno2003
Formatofilm TV
Generecommedia
Durata91 min
Lingua originaleitaliano
Rapporto1.33 : 1
Crediti
RegiaLuigi Magni
SoggettoLuigi Magni
SceneggiaturaLuigi Magni, Claudio Piersanti
Interpreti e personaggi
FotografiaEnnio Guarnieri
MontaggioFernanda Indoni
MusicheArmando Trovajoli
ProduttoreEdwige Fenech per Immagine e cinema per MEDIATRADE
Prima visione
Data7 gennaio 2003
Rete televisivaCanale 5

La notte di Pasquino è un film per la televisione, diretto dal regista Luigi Magni.

TramaModifica

Roma, 1870. Alla vigilia della breccia di Porta Pia un rapimento scuote il ghetto ebraico: un bambino sparisce. Responsabile è il malvagio nobiluomo Galeazzo della Gensola che ha bisogno di un figlio per poter entrare in possesso di una ricca eredità. Figlio di cui poi intende liberarsi.

Il rabbino si attiva per ritrovarlo e chiede aiuto ad un bizzarro e attempato signore che in realtà è Pasquino, che di notte vaga per le strade romane per attaccare le sue poesie su statue e muri. Altri lo aiuteranno nella ricerca, in particolare Jenny, una giovane americana, e Andrea, un rivoluzionario.

Alla fine, salvato il bambino, Pasquino si rivela essere un cardinale, che affida il proseguimento della sua opera ad Andrea, perché deve andare a raggiungere il Papa per essere al suo fianco in quella che per il Santo Padre sarà una "giornata molto dura", riferendosi all'avvenuta Breccia di Porta Pia.

CuriositàModifica

  • Il film è stato l'ultimo diretto da Luigi Magni[1].
  • Nino Manfredi aveva già interpretato il ruolo di uno dei "Pasquino" nel film del 1969 Nell'anno del Signore, sempre per la regia di Luigi Magni e ambientato nel 1825.

AscoltiModifica

Prima TV Italia Telespettatori Share
7 gennaio 2003 4.897.000 17,66%

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica

  Portale Televisione: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di televisione