Libertas Basket Bologna

(Reindirizzamento da Lamborghini Bologna)
Libertas Basket Bologna A.S.D.
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Segni distintivi
Uniformi di gara
Kit body basketballblankborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts blanksides.png
Kit shorts.svg
Casa
Kit body basketballwhiteborder.png
Kit body basketball.png
Kit shorts whitesides.png
Kit shorts.svg
Trasferta
Colori sociali Bianco e Rosso.svg Bianco e rosso
Dati societari
Città Bologna
Nazione Italia Italia
Campionato Serie B
Fondazione 1957
Denominazione Libertas Bologna (1957-presente)
Presidente Fabio Landi
Impianto Palestra Pertini
Sito web www.libertasbologna.it
Palmarès
Coppe nazionali 2 Coppe Italia di Serie A2

La Libertas Basket Bologna Associazione Sportiva Dilettantistica è una società di pallacanestro femminile di Bologna, fondata nel 1957.

Giocava al PalaDozza, campo condiviso con le squadre maschili della Fortitudo; in seguito si è spostata al Centro Sportivo Sandro Pertini, in via della Battaglia a Bologna.

StoriaModifica

«Nel mio studio c'è un divano. Davanti a me ho un'infinità di coppe, trofei e foto d'epoca. Sollevo gli occhi e rivedo tutta la mia vita.»

(Gianfranco Civolani)

La Libertas Bologna nacque nel 1957, per iniziativa da Roberto "Franco" Bonetti, titolare di una cartoleria di Via San Felice e appassionato di pallacanestro, raccogliendo buona parte delle ragazze della Acli-Labor, una società sportiva in orbita cattolica, e alcune giovanissime reclute. Il primo campo fu quello della Parrocchia di San Nicolò.[1]

Dopo due anni in Serie B, nel 1960 la Libertas si affaccia alla serie A, dove rimarrà stabilmente tra il 1964 e il 1979, conquistando nel 1973 il terzo posto assoluto. Nel 1962-63 retrocesse di nuovo in B, riconquistando la massima serie l'anno seguente. Dopo Bonetti, il presidente storico della Libertas sarà Gianfranco Civolani, patron della società per oltre 40 anni, mentre la bandiera sportiva sarà Viviana Corsini, playmaker di grande talento, destinata anche alla Nazionale.[2]

Tra il 1964 e il 1979 la Libertas ha giocato quindici stagioni consecutive in Serie A, ottenendo come miglior piazzamento il terzo posto al termine del campionato 1972-73 allenatore Franco Lanfranchi. Dopo un ventennio trascorso in Serie B, nel 1994-95 è tornata per una stagione in A1, retrocedendo subito.

Negli ultimi anni ha disputato la Serie A2: nel 2001-02 e nel 2003-04 è giunta settima; si è salvata ai play-out 2005-06 ed è stata finalista ai play-off nel 2006-07.

Nella stagione 2007-08 è stata eliminata in semifinale play-off dalla Geas Sesto San Giovanni in tre gare. Una stagione, questa, molto controversa che viene suggellata da un'estate in cui si incrinano anche i rapporti con molte delle altre società di pallacanestro bolognese.

Ha vinto due Coppa Italia di Serie A2: nel 2010 e nel 2012.[3][4]

Il nome della Libertas è legato soprattutto a quello del giornalista Gianfranco Civolani, detto Civ, che ha mantenuto la presidenza della società per 43 anni, portandola a disputare anche campionati di Serie A1. Finita nel 2005 l'era Civ, la società, sotto la guida di Franco Nessi, amministratore delegato di Eternedile, ha messo a punto un progetto per il rilancio del vivaio, e per riportare la squadra nell'élite del basket italiano. La promozione in A1 è sfuggita di un soffio nel 2007 e nel 2008.[5]

Nel 2016-17 viene promossa in Serie A2 ma rinuncia per mancanza di sponsor e riparte della Serie C.[6]

CronistoriaModifica

Cronistoria della Libertas Basket Bologna.[7]
  • 1957 · fondazione della Libertas Basket Bologna.
  • 1957-58 · in Serie B.
  • 1958-59 · in Serie B.
  • 1959-60 · in Serie B,   promossa in Serie A.

  • 1960-61 · Ultravox, 2ª nel girone B di Serie A; quarti di finale.
  • 1961-62 · Ultravox, 2ª nel girone A di Serie A; perso lo spareggio per accesso alla seconda fase.
  • 1962-63 · Ultravox, 10ª in Serie A,   retrocessa in Serie B.
  • 1963-64 · in Serie B,   promossa in Serie A.
  • 1964-65 · Supermercato Mobili, 5ª in Serie A.
  • 1965-66 · Supermercato Mobili, 7ª in Serie A.
  • 1966-67 · Lamborghini, 5ª in Serie A.
  • 1967-68 · Lamborghini, 4ª in Serie A.
  • 1968-69 · Lamborghini, 4ª in Serie A.
  • 1969-70 · Lamborghini, 5ª in Serie A.

  • 1970-71 · Coperte Pastore, 5ª in Serie A.
  • 1971-72 · Tre Bi, 5ª in Serie A.
  • 1972-73 · Tre Bi, 3ª in Serie A;
3ª in Coppa Italia.
  • 1973-74 · Cerelia, 6ª in Serie A.
  • 1974-75 · Cerelia, 9ª in Serie A.
  • 1975-76 · Plia Castelli, 8ª in Serie A.
  • 1976-77 · Plia Castelli, 4ª nel Girone B di Serie A, 8ª nella poule scudetto.
  • 1977-78 · Plia Castelli, 7ª nel Girone B di Serie A, 4ª nella poule salvezza.
  • 1978-79 · Plia Castelli, 6ª nel Girone A di Serie A, 7ª nella poule salvezza,   retrocessa in Serie B.
  • 1979-80 · in Serie B, ammessa alla nuova Serie A2.
  • 1980-81 · in Serie A2.
  • 1981-82 · in Serie A2.
  • 1982-83 · in Serie A2,   retrocessa in Serie B.
  • 1983-84 · in Serie B.

  • 1989-90 · in Serie B,   promossa in Serie A2.
  • 1990-91 · in Serie A2
  • 1991-92 · in Serie A2
  • 1992-93 · in Serie A2
  • 1993-94 · Focus, in Serie A2,   promossa in Serie A1.
  • 1994-95 · Focus, 14ª in Serie A1,   retrocessa in Serie A2.

  • 1998-99 · in Serie B,   promossa in Serie A2.
  • 1999-00 · Emilianacar, 12ª nel Girone A di Serie A2

  • 2000-01 · Emilianacar, 13ª nel Girone A di Serie A2, retrocessa, poi riammessa.
  • 2001-02 · Emilianacar, 7ª nel Girone A di Serie A2
  • 2002-03 · 9ª nel Girone Nord di Serie A2
  • 2003-04 · 7ª nel Girone A di Serie A2
  • 2004-05 · 7ª nel Girone A di Serie A2
  • 2005-06 · Meccanica Nova, 14ª nel Girone Nord di Serie A2, vince la finale play-out.
  • 2006-07 · Meccanica Nova, 1ª nel Girone Nord di Serie A2, perde lo spareggio promozione.
  • 2007-08 · Meccanica Nova, 2ª nel Girone Nord di Serie A2, semifinali play-off.
  • 2008-09 · Meccanica Nova, 6ª nel Girone Nord di Serie A2, quarti play-off.
  • 2009-10 · Meccanica Nova, 3ª nel Girone Nord di Serie A2, finale play-off;
  vincitrice della Coppa Italia di Serie A2 (1º titolo).

  • 2010-11 · Meccanica Nova, 1ª nel Girone Nord di Serie A2, semifinale play-off.
  • 2011-12 · Meccanica Nova, 2ª nel Girone Nord di Serie A2, perde lo spareggio promozione;
  vincitrice della Coppa Italia di Serie A2 (2º titolo).
  • 2012-13 · Meccanica Nova, 8ª nel Girone Sud di Serie A2, quarti play-off.
  • 2013-14 · Meccanica Nova, 7ª nel Girone B della Poule promozione di Serie A2.
  • 2014-15 · Meccanica Nova, 2ª nel Girone C di Serie A2: 4º Posto nel girone della poule promozione;   rinuncia e riparte dalla Serie B.
  • 2015-16 · 8ª in Serie B.
  • 2016-17 · 3ª in Serie B Emilia Romagna, vince i play-off,   promossa in A2;   rinuncia e riparte dalla Serie C.
  • 2017-18 · in Serie C Emilia Romagna, vince i play-off,   promossa in Serie B Emilia Romagna.
  • 2018-19 · in Serie B Emilia Romagna
  • 2019-20 · in Serie B Emilia Romagna.   Interrompe l'attività.

Allenatori e presidentiModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Allenatori della Libertas Basket Bologna
Allenatori

Periodo 1960-1979 (Serie A e B)[8]


dal 2003 al 2015 (Serie A2)

dal 2015 (Serie B)

---

  • 2018-2020   Andrea Castelli
Presidenti
  • 1957-1962   Roberto Bonetti
  • 1962-2006   Gianfranco Civolani
  • 2006-2008   Franco Nessi
  • 2008-2014   Fabio Landi
  • 2014-2015   Stefano Venturi
  • 2015-   Fabio Landi

CestisteModifica

  Le singole voci sono elencate nella Categoria:Cestiste della Libertas Basket Bologna

Giocatrici in nazionaleModifica

PalmarèsModifica

StatisticheModifica

Campionati disputatiModifica

Miglior piazzamentoModifica

NoteModifica

  1. ^ Tuttobasket.net Archiviato il 3 giugno 2009 in Internet Archive. URL consultato il 11 febbraio 2009
  2. ^ Cronologia di Bologna: 1957, su bibliotecasalaborsa.it, biblioteca.salaborsa.it. URL consultato l'11 febbraio 2009.
  3. ^ Giorgio Pomponi, A2: "So.Se.Pharm Cup", un'edizione da ricordare, in LBF, 2 aprile 2010. URL consultato il 17 aprile 2022 (archiviato dall'url originale il 13 aprile 2913).
  4. ^ Coppa Italia A2, trionfa la Meccanica Nova Bologna, in pianetabasket.com, 6 aprile 2012. URL consultato il 19 settembre 2012.
  5. ^ Libertas Basket Bologna:La Storia, su nuke.libertasbologna.it. URL consultato l'11 febbraio 2009 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2009).
  6. ^ Copia archiviata, su bolognabasket.it. URL consultato il 9 febbraio 2018 (archiviato dall'url originale il 9 febbraio 2018).
  7. ^ Mascolo, p. 104 e segg..
  8. ^ Mascolo, pp. 107-153.
  9. ^ L'organico dell’Emilianauto Bologna, su basket.sportrentino.it.
  10. ^ Paolo Andreoli, una panchina lunga oltre vent'anni. (PDF), in Emi-Ro Basket Web - numero 15, 3 febbraio 2010, p. 16.
  11. ^ Meccanica Nova Bologna - Serie A2 - 2005/06, su legabasketfemminile.it.
  12. ^ la femminile, in la Repubblica, 13 luglio 2006.
  13. ^ A1 UFFICIALE: Massimo Solaroli è il nuovo coach di Vigarano, 8 giugno 2016.
  14. ^ Donne, Savini confermato alla Libertas, in il Resto del Carlino, 25 giugno 2010.
  15. ^ Donne, Piatti coach della Libertas, in il Resto del Carlino, 27 maggio 2011.
  16. ^ Scanzani alla guida della Libertas, in il Resto del Carlino, 13 luglio 2012.
  17. ^ A2-UFFICIALE: Scanzani-Bologna, è addio, 1º luglio 2014.
  18. ^ Lolli alla Libertas, in il Resto del Carlino, 8 agosto 2013.

BibliografiaModifica

  • Damiano Montanari, Libertas. 50 anni di basket bolognese, Bologna, Tipografia Masi, 2007.
  • Massimiliano Mascolo, Almanacco del basket al femminile, seconda edizione, J and J, 2016.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterniModifica

  • Storia della società, su nuke.libertasbologna.it. URL consultato il 31 dicembre 2008 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2009).
  Portale Pallacanestro: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di pallacanestro