Lecchi di Staggia

località del comune italiano di Poggibonsi
Lecchi di Staggia
frazione
Lecchi di Staggia – Veduta
Panorama di Lecchi di Staggia
Localizzazione
StatoItalia Italia
RegioneCoat of arms of Tuscany.svg Toscana
ProvinciaProvincia di Siena-Stemma.svg Siena
ComunePoggibonsi-Stemma.png Poggibonsi
Territorio
Coordinate43°26′14.71″N 11°11′13.85″E / 43.43742°N 11.18718°E43.43742; 11.18718 (Lecchi di Staggia)Coordinate: 43°26′14.71″N 11°11′13.85″E / 43.43742°N 11.18718°E43.43742; 11.18718 (Lecchi di Staggia)
Altitudine233 m s.l.m.
Abitanti197 (2011)
Altre informazioni
Fuso orarioUTC+1
Cartografia
Mappa di localizzazione: Italia
Lecchi di Staggia
Lecchi di Staggia

Lecchi di Staggia (o Lecchi)[1][2] è una località del comune italiano di Poggibonsi, nella provincia di Siena, in Toscana.

Geografia fisicaModifica

Lecchi di Staggia si trova a sud del capoluogo comunale, lungo una strada di campagna che, seguendo il tracciato della ferrovia Centrale Toscana e del torrente Staggia, collega Bellavista con Staggia Senese.[2]

Il borgo dista 6 km dalla città di Poggibonsi e circa 25 km da Siena.

StoriaModifica

Antico borgo risalente all'Alto Medioevo, lo si trovava citato come Santa Maria de Lecchis o de Alechis, e vi era situata qui una chiesa che fu giuspadronato della badia di San Salvatore all'Isola.[1] La chiesa di Lecchi fu affidata nel 1399 dal papa Bonifacio IX ad un chierico fiorentino, e ceduta nuovamente all'Isola il 8 novembre 1401.[1] Il 25 agosto 1469 il cardinale Francesco Todeschini Piccolomini affidò la chiesa al prete fiorentino Lodovico di Bernardo, pur mantenendo il possesso alla badia a Isola.[1] Il borgo prese il nome "di Staggia" in quanto signoria di nobili del castello di Staggia Senese.

Nel 1833 il borgo di Lecchi contava 183 abitanti.[1]

Monumenti e luoghi d'interesseModifica

 
Il retro della chiesa di Santa Maria Assunta

L'elemento di maggiore interesse del borgo è la chiesa di Santa Maria Assunta, di epoca medievale, con ricostruzione nel XVI secolo.[3] Opere di ristrutturazione sono state eseguite tra la fine del XIX e gli inizi del XX secolo.[3] L'edificio presenta un impianto a croce latina, con abside a pianta rettangolare e copertura a volta a crociera per l'aula e a botte per l'abside.[4] La facciata è arretrata rispetto alla sede stradale e stretta tra due edifici, uno dei quali costituisce la canonica.[4] Sul fianco destro svetta un campanile a base quadrata.[4]

Lecchi è inoltre servito da un proprio cimitero.

NoteModifica

  1. ^ a b c d e Emanuele Repetti, «Lecchi» in Dizionario geografico fisico storico della Toscana, vol. 2, Firenze, p. 668.
  2. ^ a b Atlante comunale di Poggibonsi: Lecchi (PDF), su ptc.provincia.siena.it. URL consultato il 18 gennaio 2018 (archiviato dall'url originale il 19 gennaio 2018).
  3. ^ a b Chiesa di Santa Maria Assunta a Lecchi. Notizie storiche, su necrologie.iltirreno.gelocal.it. URL consultato il 18 gennaio 2018.
  4. ^ a b c Chiesa di Santa Maria Assunta a Lecchi. Descrizione, su necrologie.iltirreno.gelocal.it. URL consultato il 18 gennaio 2018.

BibliografiaModifica

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica