Apri il menu principale

Leonia Milito (Sapri, 23 giugno 19131980) è stata una missionaria italiana.

BiografiaModifica

Madre Leonia Milito è nata a Sapri il 23 giugno 1913 da Gabriele Milito e Anna Maria Grisi e al battesimo ha ricevuto il nome di Maria.

Verso i 16 anni è entrata nell'Azione Cattolica e ha abbracciato il 18 giugno 1935 la vita religiosa.

Nel 1954 per determinazione dei suoi superiori, è andata in Brasile, avendo come missione la coordinazione del gruppo delle suore che abitavano nella zona più interna di San Paolo.

L'amore alla missione e ai poveri, la sua dedizione alle vocazioni e soprattutto, la sua disponibilità a vivere il progetto di Dio, ha fatto sì che il 19 marzo 1958, nella città di Londrina (Paranà, Brasile), insieme a Mons. Geraldo Fernandes Bijos, iniziasse una nuova famiglia religiosa, le "Missionarie di S. Antonio Maria Claret, che ha, come finalità principale, l'annuncio del Vangelo e il servizio della carità.

La sua azione missionaria non ha conosciuto frontiere. Ha diffuso la congregazione nei cinque continenti e in vari stati del Brasile.

Il 22 luglio 1980 volle visitare l'arcivescovo di Maringa, per ringraziarlo della visita che aveva fatto alle missionarie Claretiane in Africa. Durante questo viaggio fu vittima di un incidente stradale dove perse la vita. Nel marzo 1998 nell'Arcidiocesi di Londrina, è stato aperto il processo per la sua causa di beatificazione e canonizzazione.

Il 18 ottobre 2003, si è conclusa la fase diocesana della causa di beatificazione ed il successivo 27 ottobre è iniziata la fase romana, con la consegna del processo diocesano della Congregazione dei Santi.