Apri il menu principale

Leprechaun 4 - Nello spazio

film del 1997 diretto da Brian Trenchard-Smith
Leprechaun 4 - Nello spazio
Titolo originaleLeprechaun 4: In Space
Lingua originaleinglese
Paese di produzioneStati Uniti d'America
Anno1997
Durata95 min
Genereorrore, fantascienza, azione, commedia, fantastico
RegiaBrian Trenchard-Smith
SoggettoMark Jones
SceneggiaturaDennis A. Pratt, Scott Atkins
ProduttoreMark Amin, Jeff Geoffrey, Walter Josten
Produttore esecutivoMark Amin
Casa di produzioneTrimark Pictures
Distribuzione in italianoDolmen Home Video
FotografiaDavid Lewis
MontaggioDaniel Duncan
Effetti specialiDana Klaren
MusicheDennis Michael Tenny
CostumiSheila Streick
TruccoDamon Charles
Interpreti e personaggi
Doppiatori italiani
Episodi
Preceduto da Leprechaun 3 (1995)
Seguito da Leprechaun 5 (2000)

Leprechaun 4 - Nello spazio (Leprechaun 4: In Space) è un film horror fantascientifico del 1997 diretto da Brian Trenchard-Smith. È il quarto capitolo della saga di Leprechaun, con Warwick Davis sempre nella parte del leprecano. Come il suo predecessore, venne distribuito in formato direct-to-video.

In Italia il film, come tutti gli altri capitoli della serie, venne distribuito in direct-to-video.

TramaModifica

Il perfido Leprecano ha rapito una principessa di nome Zarina e l'ha condotta su un pianeta desolato con lo scopo di sposarla contro la sua volontà e di uccidere suo padre per diventare re del suo pianeta, Dominia. Un gruppo di marine dello spazio, capitanato dal sergente Metal Head Hooker (chiamato così per la sua protesi di metallo sulla testa), arriva sul pianeta e irrompono nella tana del leprecauno. Lucky, uno dei marine, che è entrato in una stanza piena di oggetti d'oro, viene ucciso dal leprecano con una spada laser. Gli altri marine sentono le grida di dolore di Lucky e attaccano il leprecano, il quale esplode a causa di una bomba a mano lanciata dal sergente. I marine soccorrono Zarina, che ha perso una mano a causa dell'esplosione, e Kowalski (uno dei marine) decide, per beffa, di urinare su uno dei resti del cadavere del leprecano, ma succede qualcosa di strano.

I marine ritornano nella loro astronave con Zarina, dove il loro leader, il Dr. Mittenhand (un essere mezzo uomo e mezzo robot), spiega che la principessa ha poteri rigenerativi (infatti la mano della principessa ricresce). Intanto, da qualche parte nell'astronave, Kowalski e la marine Dolores stanno facendo l'amore, ma improvvisamente dal pene di Kowalski esce il leprecano che uccide il marine e fa scappare Dolores. Intanto il sergente Books Malloy sta cominciando a provare qualcosa verso la dottoressa Tina Reeves. Nel frattempo Dolores sta ancora scappando dal leprecano, ma quest'ultimo la attacca e cerca di ucciderla senza successo. Intanto i marine, dopo la scoperta che il leprecano è ancora vivo, perlustrano l'astronave e Books, insieme al marine Mooch, si separano dal gruppo, ma compare il leprecano che uccide Mooch con la sua spada laser. Il gruppo di marine raggiunge il laboratorio del Dr. Mittenhand, dove quest'ultimo dice che il leprecano vuole solo indietro la principessa e che devono affrontarlo. Il sergente Hooker all'inizio rifiuta, ma poi è costretto a eseguire gli ordini del dottore.

I marine si dividono e continuano a perlustrare l'astronave in cerca del leprecano, mentre il Dr. Mittenhand e il suo assistente Harold decidono di usare il sangue della principessa Zarina per cercare di far rigenerare il corpo del dottore. Nel frattempo il leprecano attacca Books e Tina nella sala macchine, dove i due marine riescono ad affrontarlo per poi scappare. Intanto i marine Danny e Sticks si separano in cerca del leprecano, ma quest'ultimo uccide Danny con un inganno. Nel frattempo i marine sono ancora alla ricerca del leprecano, ma Dolores viene intrappolata e poi uccisa dalla creatura. I marine arrivano però troppo tardi e il leprecano è fuggito. Quest'ultimo, poi, con un'illusione, entra nel laboratorio del Dr. Mittenhand, dove quest'ultimo e Harold tentano di ucciderlo senza successo, infatti il leprecano sopravvive e uccide l'assistente per poi rendere schiavo il dottore.

Nel frattempo i marine raggiungono il laboratorio del dottore e ingaggiano una lotta contro il leprecano e contro la principessa Zarina che si era risvegliata. La creatura e la principessa riescono a scappare, i marine li raggiungono, ma il leprecano riesce a prendere come ostaggio il sergente Hooker per poi fuggire. I tre marine superstiti (Books, Sticks e Tina) raggiungono il leprecano e la principessa nel bar dell'astronave, dove vengono attaccati dal sergente Hooker reso schiavo dalla creatura. I tre marine affrontano il generale e, intanto, il leprecano e la principessa Zarina attivano il sistema di autodistruzione. Tina riesce ad uccidere il sergente facendolo folgorare, scoprendo che in realtà era solo un cyborg. I tre marine superstiti tentano poi di scappare dall'astronave, mentre il leprecano è alla ricerca del suo oro che si trova da qualche parte nell'astronave. Intanto Sticks si separa dal gruppo per cercare di disattivare l'autodistruzione, ma viene attaccato e imprigionato dal Dr. Mittenhand, che era stato tramutato in un ragno-scorpione mutante tempo prima. Il leprecano e la principessa Zarina riescono a trovare l'oro, ma è stato del tutto consumato. In quel momento irrompono Books e Tina che attaccano subito il leprecano. Sfortunatamente quest'ultimo, a causa di un errore di Tina, diventa gigantesco grazie ad uno dei macchinari del dottore e attacca Books, mentre Tina raggiunge il laboratorio per aiutare Sticks. La donna riesce a raggiungere il laboratorio, ma viene attaccata dal mutante Dr. Mittenhand e, nello stesso momento, Brooks lotta contro il gigantesco leprecano.

Tina riesce a spruzzare al dottore dell'azoto liquido per poi sparargli, uccidendolo. Intanto Books continua a lottare contro il leprecano e, alla fine, riesce a farlo farlo mandare fuori nello spazio attraverso una delle porte e la creatura, a causa della mancanza di ossigeno, esplode sotto lo sguardo compiaciuto della principessa Zarina, che in realtà voleva sposare il leprecano solo per l'oro. Books, poi, raggiunge Sticks e Tina al laboratorio per trovare la password per disattivare l'autodistruzione, e ci riescono scoprendo che la password è "mago".

Alla fine i tre marine festeggiano la loro salvezza, con Books e Tina che si baciano, e notano fuori dal vetro dell'astronave che la mano mozzata del leprecano mostra loro il dito medio alzato. I tre ci scherzano sopra e, infine, fuggono dall'astronave.

PromozioneModifica

«One Small Step for a Man. One Giant Leap of Terror!»

(Tagline del film)

CuriositàModifica

  • A differenza degli altri film, qui il leprecauno non parla in rima[1].
  • La locandina del film è ispirata alla locandina del film Apollo 13[1].

NoteModifica

  1. ^ a b Imdb

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica