Apri il menu principale

Lotho Sackville-Baggins

personaggio immaginario di Arda
Lotho Sackville-Baggins
Il Signore degli Anelli 013.jpg
Lotho nell'adattamento cinematografico di Peter Jackson
UniversoArda
Lingua orig.Inglese
AutoreJohn Ronald Reuel Tolkien
SpecieHobbit
SessoMaschio
Etniafamiglia Sackville-Baggins
Luogo di nascitaLa Contea
Data di nascita2964 T.E.

Lotho Sackville-Baggins, soprannominato il Capo[1], è un personaggio di Arda, l'universo immaginario fantasy creato dallo scrittore inglese J.R.R. Tolkien. È uno Hobbit presente nel romanzo Il Signore degli Anelli. Non viene descritto molto accuratamente, del suo aspetto fisico si conoscono solo i capelli color stoppa.

Biografia del personaggioModifica

È figlio di Otto Sackville-Baggins e di Lobelia Serracinta, i cugini di Bilbo Baggins che desiderano ad ogni costo la sua eredità.

Lotho nel corso della guerra dell'Anello si allea con Saruman, vendendogli grossi quantitativi di erba pipa in cambio di denaro, che utilizza per comprare vasti terreni nella Contea, soprattutto nel Decumano Sud, assicurandosene il controllo grazie ad alcuni mezzi-orchi fuggiaschi da Isengard. Dopo aver fatto rinchiudere il sindaco Will Piedebianco nelle Cellechiuse, comincia a industrializzare la Contea, costruendo fabbriche e abbattendo alberi. Il suo titolo è inizialmente "Capo Guardacontea", diventato in seguito semplicemente "Il Capo". Dopo il ritorno di Sharkey (pseudonimo di Saruman) diventa un fantoccio nelle sue mani. Viene ucciso e forse mangiato da Grima Vermilinguo, molto probabilmente su ordine di Saruman[2].

AdattamentiModifica

Lotho compare brevemente in una scena estesa del film di Peter Jackson, La Compagnia dell'Anello, in cui cerca Bilbo e Frodo durante il loro compleanno. Bilbo e Frodo si nascondono e Lotho interrompe la ricerca dei due parenti. Contrariamente al libro, nel film Frodo non lascia la propria casa a Lotho.

Diversamente da quanto narrato nel libro, Lotho non si allea con Saruman, in quanto lo stregone muore ad Orthanc, ucciso da Grima Vermilinguo mentre sta trattando con Gandalf e Théoden. L'eliminazione di Saruman ha comportato l'eliminazione dal film delle vicende narrate nei capitoli 7 e 8 de Il Signore degli Anelli - Il ritorno del re, eliminando così dalla trama la conquista della Contea da parte dello Stregone Bianco e inoltre le scene in cui Lotho aveva una certa rilevanza.

NoteModifica

  1. ^ J. R. R. Tolkien, Il ritorno del re. Il Signore degli Anelli. Vol. 3. Bompiani (collana I grandi tascabili), 2004. pag. 318, cap. 8 (libro sesto) - "Percorrendo la Contea". ISBN 88-452-3227-1
  2. ^ J. R. R. Tolkien, Il ritorno del re. Il Signore degli Anelli. (Vol. 3). Bompiani (collana I grandi tascabili), 2004. pag. 343, cap. 8 (libro sesto) - "Percorrendo la Contea". ISBN 88-452-3227-1
  Portale Tolkien: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di Tolkien