Manis pentadactyla

specie di animale della famiglia Manidae
Progetto:Forme di vita/Come leggere il tassoboxCome leggere il tassobox
Pangolino cinese
Pangolin's tail.jpg
Manis pentadactyla
Stato di conservazione
Status iucn3.1 CR it.svg
Critico[1]
Classificazione scientifica
Dominio Eukaryota
Regno Animalia
Phylum Chordata
Classe Mammalia
Sottoclasse Theria
Infraclasse Eutheria
Superordine Laurasiatheria
(clade) Ferae
Ordine Pholidota
Famiglia Manidae
Genere Manis
Specie M. pentadactyla
Nomenclatura binomiale
Manis pentadactyla
Linnaeus, 1758

Il pangolino cinese (Manis pentadactyla Linnaeus, 1758) è un mammifero dell'ordine dei Pholidota.[2]

DescrizioneModifica

La lunghezza del corpo, testa compresa, è tra 40 e 60 cm; quella della coda tra 27 e 38 cm. La testa è piccola e il muso appuntito. Il colore è bronzeo. Le zampe e gli artigli sono forti.

 
Rappresentazione di un pangolino in una tavola degli Acta Eruditorum del 1689

BiologiaModifica

La dieta consiste di formiche e termiti. Usa gli artigli sia per aprire termitai e formicai sia per scavare profonde tane. Ha abitudini notturne.

Distribuzione e habitatModifica

Vive in savane e foreste della Cina meridionale e occidentale, incluse le isole di Hainan e Taiwan, nell'Indocina settentrionale, in Nepal e negli stati indiani di Assam e Sikkim.

ConservazioneModifica

La IUCN Red List considera questa specie in pericolo critico di estinzione (Critically endangered).[1]

NoteModifica

  1. ^ a b (EN) Duckworth, J.W., Steinmitz, R., Pattanavibool, A., Than Zaw, Do Tuoc & Newton, P. 2008, Manis pentadactyla, su IUCN Red List of Threatened Species, Versione 2020.2, IUCN, 2020.
  2. ^ (EN) D.E. Wilson e D.M. Reeder, Manis pentadactyla, in Mammal Species of the World. A Taxonomic and Geographic Reference, 3ª ed., Johns Hopkins University Press, 2005, ISBN 0-8018-8221-4.

Voci correlateModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica