Manuel Santana

tennista spagnolo (1938-2021)
Manolo Santana
MSantana.jpg
Manolo Santana nel 1964
Nazionalità Spagna Spagna
Tennis Tennis pictogram.svg
Carriera
Singolare1
Vittorie/sconfitte 864–227 (79.19%)
Titoli vinti 72
Miglior ranking 1º (1966, Lance Tingay)[1]
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros V (1961, 1964)
Regno Unito Wimbledon V (1966)
Stati Uniti US Open V (1965)
Doppio1
Vittorie/sconfitte 20–22
Titoli vinti
Miglior ranking
Risultati nei tornei del Grande Slam
Australia Australian Open -
Francia Roland Garros V (1963)
Regno Unito Wimbledon SF (1963)
Stati Uniti US Open -
1 Dati relativi al circuito maggiore professionistico.
Statistiche aggiornate al definitivo

Manuel Santana Martínez, detto Manolo (Madrid, 10 maggio 1938Marbella, 11 dicembre 2021) è stato un tennista spagnolo. Ha calcato i campi da tennis negli anni sessanta, vincendo quattro tornei del Grande Slam in singolare e uno in doppio, primo tennista spagnolo nella storia a vincere il Torneo di Wimbledon.

Ha vinto il torneo di singolare maschile alle Olimpiadi di Città del Messico ed ha perso la finale nel torneo di doppio maschile, ma senza risultare nel medagliere ufficiale, in quanto il torneo era solo dimostrativo. Nel 1984 è stato inserito nell'International Tennis Hall of Fame.[2] Fino al 2018 ha gestito l'organizzazione del Masters 1000 di Madrid[3].

BiografiaModifica

Nato a Madrid il 10 maggio 1938 da una famiglia umile, lavorò come raccattapalle nel Club de Tenis Velázquez e iniziò a giocare a tennis. Il padre morì nel 1954 e poco dopo Santana si affidò alle cure del coach Romero Giron, che oltre a dargli lezioni di tennis gli fece fare pesistica e gli fece riprendere gli studi che aveva abbandonato cinque anni prima. Vinse i campionati spagnoli juniores nel 1955 e 1956 e rimase sotto il rigido controllo di Giron, che gli permise di cominciare a viaggiare da solo all'estero nel 1959[4]. Si sposò quattro volte ed ebbe in totale cinque figli[3].

CarrieraModifica

Il suo primo successo importante da professionista fu nel campionato spagnolo del 1958. In carriera vinse 72 tornei, tra dilettanteschi e Open, rimanendo tra i primi dieci giocatori al mondo tra il 1961 e il 1967. Nel 1966 divenne numero uno al mondo[1].

Come singolarista vinse quattro tornei del Grande Slam: due Roland Garros, nel 1961 e 1964, in entrambi i casi battendo in finale Nicola Pietrangeli, uno US Open a Forest Hills nel 1965 e un Wimbledon nel 1966, a dodici anni di distanza dall'ultimo successo di un tennista europeo sull'erba di Londra. Non partecipò mai all'Open d'Australia. Come doppista vinse il Roland Garros nel 1963, giocando in coppia con l'australiano Roy Emerson.

Nonostante le molte offerte ricevute, Santana rifiutò di passare al professionismo anche grazie al supporto ricevuto dal dirigente Juan Antonio Samaranch, che gli garantì aiuti finanziari in cambio del suo contributo in Coppa Davis e nel diffondere la pratica del tennis in Spagna[3].

In Coppa Davis partecipò a due finali, nel 1965 e 1967, entrambe perse per 4-1 sull'erba australiana. Va considerato che in quegli anni la squadra che aveva vinto la coppa l'anno precedente veniva ammessa di diritto alla finale e difendeva il titolo in casa propria. Nel 1968 vinse la medaglia d'oro in singolare e quella d'argento in doppio ai giochi olimpici di Città del Messico, che non furono conteggiate nel medagliere perché il tennis era presente solo come sport dimostrativo[3].

Continuò a vincere anche nell'era Open, iniziata nel 1968, e il suo ultimo grande successo fu la finale vinta per 6-4, 6-3, 6-4 contro Rod Laver al Barcelona Open 1970. Quell'anno annunciò il ritiro dalla squadra di Coppa Davis, ma rientrò nel 1973 per giocare il suo ultimo incontro nella manifestazione[5][6], e chiuse l'esperienza con un record di 92 vittorie (69 in singolare e 23 in doppio) su 120 incontri disputati[7]. Negli ultimi anni fece solo alcune apparizioni nei tornei del circuito maggiore e non riuscì più a superare i quarti di finale, ma rimase in attività fino agli anni ottanta[8][9].

Dopo il ritiroModifica

Dopo il ritiro Santana continuò a giocare nel circuito senior e a organizzare tornei professionistici. Dal 1980 al 1985 a dal 1995 al 1999 fu capitano della squadra spagnola di Coppa Davis e fu direttore del Madrid Masters dalla sua prima edizione del 2002 fino al 2018. Ammesso alla International Tennis Hall of Fame nel 1984, fu inoltre manager del Manolo Santana Racquets Club di Marbella e dello Sport Center Manolo Santana a Madrid. Gli è stato intitolato il campo centrale della Caja Mágica, l'impianto dove si svolge il Madrid Masters[4][3].

È morto l'11 dicembre 2021, nella sua residenza di Marbella, all'età di 83 anni[10].

StatisticheModifica

Tornei del Grande SlamModifica

Vittorie in singolareModifica

Anno Torneo Superficie Avversario in finale Risultato
1961   Roland Garros Terra battuta   Nicola Pietrangeli 4–6, 6–1, 3–6, 6–0, 6–2
1964   Roland Garros (2) Terra battuta   Nicola Pietrangeli 6–3, 6–1, 4–6, 7–5
1965   US Open Erba   Cliff Drysdale 6–2, 7–9, 7–5, 6–1
1966   Wimbledon Erba   Dennis Ralston 6–4, 11-9, 6–4

Vittorie in doppioModifica

Anno Torneo Superficie Compagno Avversari in finale Risultato
1963   Roland Garros Terra battuta   Roy Emerson   Gordon Forbes
  Abe Segal
6–2, 6–4, 6–4

NoteModifica

  1. ^ a b Stolle Ranked Second, in The Sydney Morning Herald, 5 ottobre 1966.
  2. ^ (EN) Manuel Santana, su tennisfame.com.
  3. ^ a b c d e (ES) Muere a los 83 años Manolo Santana, mucho más que un tenista, su elpais.com, 12 dicembre 2021. URL consultato il 12 dicembre 2021.
  4. ^ a b (ES) Manuel Santana, Spanish Tennis Great, Dies Ages 83, su atptour.com, 11 dicembre 2021. URL consultato il 12 dicembre 2021.
  5. ^ Diario ABC, Regreso de Santana 1973, su hemeroteca.abc.es, 14 aprile 2013.
  6. ^ Diario ABC, Regreso de Manuel Santana a la Copa Davis 1973, su hemeroteca.abc.es, 14 aprile 2013.
  7. ^ (EN) Manuel Santana, su daviscup.com.
  8. ^ Santana se quedó en cuartos de final, su hemeroteca.abc.es, Diario ABC, 14 aprile 2013.
  9. ^ LXVII Campeonato Absoluto de España de Tenis, su hemeroteca.abc.es, Diario ABC, 14 aprile 2013.
  10. ^ (ES) Muere Manolo Santana, pionero y mito del tenis español, su ELMUNDO, 11 dicembre 2021. URL consultato l'11 dicembre 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN86683841 · BNE (ESXX1066286 (data) · WorldCat Identities (ENviaf-86683841