Apri il menu principale

Marcos Pérez Jiménez

politico venezuelano
Marcos Pérez Jiménez
Marcos Pérez Jiménez.jpg

Presidente del Venezuela
Durata mandato 19 aprile 1953 –
23 gennaio 1958
Predecessore se stesso come presidente provvisorio
Successore Wolfgang Larrazábal

Presidente provvisorio del Venezuela
Durata mandato 2 dicembre 1952 –
19 aprile 1953
Predecessore Germán Suárez Flamerich
Successore se stesso come presidente

Comandante in capo dell'esercito venezuelano
Durata mandato novembre 1948 –
agosto 1954
Predecessore Carlos Delgado Chalbaud
Successore Hugo fuentes

Ministro della Difesa del Venezuela
Durata mandato 18 ottobre 1948 –
1º gennaio 1952
Predecessore Carlos Delgado Chalbaud
Successore Jesús M. Castro León

Dati generali
Partito politico Indipendente
Firma Firma di Marcos Pérez Jiménez
Marcos Pérez Jiménez
NascitaMichelena, 25 aprile 1914
MorteMadrid, 20 settembre 2001 (87 anni)
Dati militari
Paese servitoVenezuela Venezuela
Forza armataEsercito venezuelano
Anni di servizio1931-1958
GradoGenerale di divisione
Comandante diEsercito venezuelano (Comandante in capo 1948-1954)
Altre carichepolitico
"fonti nel corpo del testo"
voci di militari presenti su Wikipedia

Marcos Pérez Jiménez (Michelena, 25 aprile 1914Madrid, 20 settembre 2001) è stato un politico e generale venezuelano.

Studiò all'accademia militare, laureandosi con il massimo dei voti nel 1934 e nel 1945 partecipò ad un colpo di Stato, che mandò al potere il partito di sinistra Azione Democratica diventando Ministro della Difesa del nuovo governo. I timori di tagli di stipendio per i militari e la riduzione degli armamenti (e dei loro costi) portarono l'esercito - guidato da Pérez Jiménez e dal colonnello Carlos Delgado Chalbaud - ad un altro colpo di Stato nel 1948. Delgado Chalbaud venne assassinato nel 1952 e la giunta militare elesse come nuovo presidente del Venezuela lo stesso Pérez Jiménez; durante il suo governo, il paese venne trasformato nella più moderna nazione dell'America Latina[senza fonte]. L'economia si sviluppò rapidamente durante il suo mandato, ma come la maggior parte dei dittatori, non fu tollerante alle critiche e il suo governo non esitò a perseguitare spietatamente l'opposizione. Nel gennaio 1958, una sollevazione generale, con violenti disordini nelle strade, costrinsero il dittatore a lasciare il paese. Morì a Madrid, in esilio, all'età di 87 anni.

OnorificenzeModifica

NoteModifica

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN27866615 · ISNI (EN0000 0001 1469 7134 · LCCN (ENn80128777 · GND (DE118739956 · BNF (FRcb124677093 (data) · WorldCat Identities (ENn80-128777