Marianne Steinbrecher

pallavolista brasiliana

Marianne Steinbrecher, nota come Mari (San Paolo, 23 agosto 1983), è una pallavolista brasiliana, opposto del Fluminense.

Marianne Steinbrecher
Mari, Grand Prix Łódź, Poland.jpg
Nazionalità Brasile Brasile
Altezza 188 cm
Peso 70 kg
Pallavolo Volleyball (indoor) pictogram.svg
Ruolo Opposto[1]
Squadra Fluminense
Carriera
Giovanili
1996-1999Rolândia
1999-2000Grêmio Londrinense
2000-2003BCN Osasco
Squadre di club
2003-2006Finasa Osasco
2006-2007Robursport Pesaro
2007Pinheiros
2007-2008Robursport Pesaro
2008-2010São Caetano
2010-2012Rio de Janeiro
2012-2013Fenerbahçe
2013-2014Praia Clube
2014-2015Osasco
2015-2016Neruda
2016Jakarta Pertamina
2016-2017Bauru
2020-Fluminense
Nazionale
2004-2012Brasile Brasile
Palmarès
Transparent.png Giochi olimpici
Oro Pechino 2008
Transparent.png Campionato mondiale
Argento Giappone 2006
Transparent.png Campionato sudamericano
Oro Brasile 2009
Oro Perù 2011
Transparent.png World Grand Prix
Oro Reggio Calabria 2004
Oro Reggio Calabria 2006
Oro Yokoama 2008
Oro Tokyo 2009
Argento Ningbo 2010
Argento Ningbo 2012
Transparent.png Grand Champions Cup
Argento Giappone 2009
Statistiche aggiornate al 21 luglio 2021

BiografiaModifica

Nata a San Paolo, Mari, questo è il suo soprannome, ha discendenze sia russe che tedesche.

CarrieraModifica

ClubModifica

La carriera di Mari inizia a livello giovanile in un club di Rolândia, per proseguire in seguito nel Grêmio Londrinense, giocando come centrale. Entra quindi a far parte delle giovanili del BCN Osasco, dove inizia a giocare nel ruolo di opposto. Viene promossa in prima squadra, nel frattempo passata a chiamarsi Finasa Osasco, nella stagione 2003-04, facendo il suo esordio da professionista in Superliga: conquista due scudetti consecutivi, facendo incetta di premi individuali, tre edizioni del Campionato Paulista e una Salonpas Cup; nel corso dell'annata 2004-05 inizia a essere impiegata nel ruolo di schiacciatrice.

Nella stagione 2006-07 viene acquistata dalla squadra italiana della Robursport Pesaro, in serie A1, con la quale vince la Supercoppa Italiana. Dopo una parentesi al Pinheiros per la sola Coppa San Paolo, nella stagione successiva, sempre nella squadra pesarese, vince lo scudetto e la Coppa CEV: al termine della stagione lascia l'Italia per ritornare in Brasile tra le file del São Caetano, dove resta per un biennio.

Nel campionato 2010-11 viene ingaggiata dal Rio de Janeiro, dove, in due annate, vince uno scudetto e due Campionati Carioca. Nell'annata 2012-13 viene ingaggiata dal Fenerbahçe nella Voleybol 1. Ligi turca, ma già nell'annata successiva torna in Brasile per vestire la maglia del Praia Clube, con cui conquista il Campionato Mineiro.

Nella stagione 2014-15 torna nella città di Osasco, questa volta per vestire la maglia dell'Osasco, tornando a giocare nel ruolo di opposto. Nella stagione sguente ritorna nella massima divisione italiana per vestire la maglia del neopromosso Neruda, che lascia a stagione in corso, per poi approdare in Indonesia al Jakarta Pertamina. È nuovamente in Brasile per l'annata 2016-17, giocando per il Bauru, con cui conquista la Coppa San Paolo.

Dopo un triennio in cui si dedica al beach volley in tandem con Paula Pequeno, partecipando al circuito nazionale brasiliano, nella stagione 2020-21 torna a giocare a livello indoor, ingaggiata dal Fluminense[2].

NazionaleModifica

Fa parte della nazionale brasiliana dal 2004, anno in cui partecipa ai Giochi della XXVIII Olimpiade, dopo aver conquistato la medaglia d'oro al World Grand Prix, torneo nel quale si conferma medaglia d'oro nelle edizioni 2006 e 2008, eletta MVP di quest'ultimo torneo.

Riesce anche a centrare la medaglia d'argento al campionato mondiale 2006, mentre nei tornei zonali americani arrivano l'oro alla Coppa panamericana 2006, torneo nel quale viene premiata come miglior giocatrice e attaccante, l'argento ai XV Giochi panamericani e l'oro alla Final Four Cup 2008. Sempre nel 2008 conclude invece il ciclo olimpico con la vittoria della medaglia d'oro ai Giochi della XXIX Olimpiade.

Nel 2009 si aggiudica l'oro al World Grand Prix e al campionato sudamericano, seguite dall'argento alla Grand Champions Cup. Nel seguente triennio conquista l'argento al World Grand Prix 2010 e 2012 e l'oro al campionato sudamericano 2011, dove viene premiata come miglior attaccante. Nel 2012 conclude la sua carriera in nazionale dopo la mancata convocazione ai Giochi della XXX Olimpiade[3].

PalmarèsModifica

ClubModifica

2003-04, 2004-05, 2010-11
2007-08
2006
2007-08
2003, 2004, 2005
2010, 2011
2013
2007

Nazionale (competizioni minori)Modifica

Premi individualiModifica

NoteModifica

  1. ^ Può giocare anche come schiacciatrice.
  2. ^ (PT) Campeã olímpica Mari é o novo reforço do Fluminense, su fluminense.com.br, 4 novembre 2020. URL consultato il 21 luglio 2021.
  3. ^ (PT) Mari é cortada da seleção de vôlei e não vai a Londres, su veja.abril.com.br, 10 luglio 2012. URL consultato il 21 luglio 2021.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica