Apri il menu principale

Marina Cepeda Fuentes

giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica spagnola

Marina Cepeda Fuentes (Siviglia, 194621 giugno 2014[1]) è stata una giornalista, scrittrice e conduttrice radiofonica spagnola naturalizzata italiana.

Indice

BiografiaModifica

Nata in Spagna, ma trasferitasi in Italia negli anni sessanta[2] (dove si laureò in architettura, presso la Sapienza di Roma), fu seconda moglie di Alfredo Cattabiani. Riuscì a ritagliarsi un proprio spazio nel palinsesto radiofonico della RAI curando trasmissioni, soprattutto a tema culinario, da lei anche condotte, come Mangiar cantando[3], Il tempo ritrovato: L'altra età della vita[4], La canicola[5], Decanter su Radio 2 e la rubrica La cucina dei Vangeli durante il programma Tra Terra e Cielo su Radio 1.

Per molti anni gestì un proprio blog: Che bolle in pentola?. Collaborò alla terza pagina del quotidiano Il Tempo e alla rivista Civiltà della tavola dell'Accademia italiana della cucina.

OpereModifica

Saggi e studiModifica

  • Bestiario di Roma, con Alfredo Cattabiani, Roma, Newton Compton, 1986
  • La Spagna a tavola, Roma, Newton Compton, 1990
  • I nomi degli italiani, con Stefano Cattabiani; introduzione di Alfredo Cattabiani, Roma, Newton Compton, 1992
  • Le tre facce della luna: modelli e archetipi della donna attraverso i secoli, Firenze, Camunia, 1996
  • I monasteri benedettini in Piemonte e la loro influenza nell'economia e nella diffusione dell'agricoltura, Alessandria, Club di Papillon, 2001
  • Il surrealismo in cucina tra il pane e l'uovo. A tavola con Salvador Dalì, 2004
  • Le pentole di don Chisciotte. A tavola con il cavaliere della triste figura, 2005
  • Teofilo Barla: un gran cocinero olvidado, 2006
  • La cucina dei pellegrini da Compostella a Roma: un singolare viaggio fra storia, usanze, profumi e sapori sulle antiche vie di pellegrinaggio, Milano, Paoline, 2008
  • Sorelle d'Italia. Le donne che hanno fatto il Risorgimento, 2011 (Premio Elsa Morante per la saggistica)

TraduzioniModifica

NoteModifica

  1. ^ Addio a Marina Cepeda Fuentes la «cuoca itagnola» della radio, in Il Giornale, 23 giugno 2014.
  2. ^ Ughetta Lanari, Viva la radio, in Radiocorriere TV, nº 8, 1986, p. 98.
  3. ^ Sabato si mangia mare, in Radiocorriere TV, nº 50, 1986, p. 167.
  4. ^ Il Tempo ritrovato. Un buongiorno alla terza età, in Radiocorriere TV, nº 40, 1995, p. 113.
  5. ^ Week end con la canicola, in Radiocorriere TV, nº 31, 1992, p. 95.

BibliografiaModifica

  • Claudio Rendina (a cura di), Cepeda Fuentes Marina, in La grande enciclopedia di Roma: personaggi, curiosità, monumenti, storia, arte e folclore della Città Eterna dalle origini al Duemila, Roma, Newton & Compton, 2000, p. 281.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN29701175 · ISNI (EN0000 0000 6309 4244 · LCCN (ENn86123135 · BNF (FRcb13583932x (data) · WorldCat Identities (ENn86-123135