Apri il menu principale

Massimiliano Rizzo

cestista italiano
Massimiliano Rizzo
Nazionalità Italia Italia
Altezza 205 cm
Peso 102 kg
Pallacanestro Basketball pictogram.svg
Ruolo Centro
Ritirato 2010
Carriera
Squadre di club
1984-1992Juvecaserta134 (166)
1992-1993Scaligera Verona31 (107)
1993-1996Reggiana107 (421)
1996-1997Viola R. Calabria26 (50)
1997-1998Roseto
1998-1999Teramo Basket
1999-2000S.C. Gira
2000-2001Benedetto XIV Cento
2001-2002Petrarca
2002-2003Lumezzane
2003-2006Nuovo Basket Silvi
2006-2008NSB Rieti18 (14)
2008-2010B.C. Ferrara34 (25)
2010Buster Verona
Nazionale
1991Italia Italia
Palmarès
Gold medal mediterranean.svg Giochi del Mediterraneo
Oro Salonicco 1991
Il simbolo → indica un trasferimento in prestito.
 

Massimiliano Rizzo (Palermo, 26 dicembre 1969) è un ex cestista italiano.

CarrieraModifica

Massimiliano Rizzo, centro di 205 cm, ha esordito in serie A nel 1985 con Caserta, squadra in cui ha militato fino alla stagione 1991-92 e con cui ha vinto uno scudetto nel 1991. Successivamente ha disputato altre cinque stagioni in serie A con Verona (A2), Reggio Emilia (1 anno in A2 e 2 in A1) e Reggio Calabria. Nella stagione 1997-98 è sceso di categoria in serie B d'eccellenza dove ha giocato a Roseto, Teramo, Ozzano, Cento, Padova e Lumezzane. Lasciata Lumezzane ha giocato in serie B2 nel Nuovo Basket Silvi e nel 2006 è stato ingaggiato dalla Nuova Sebastiani Basket Rieti in Legadue. A Rieti chiamato come decimo uomo ha saputo conquistarsi la stima della società e del pubblico grazie alla sua disponibilità e alla serietà dimostrata nello svolgere il suo ruolo. Nella stagione 2007-08 è stato riconfermato nel roster della squadra reatina salita in serie A. Nelle stagioni dal 2008 al 2010 milita nella Pallacanestro Ferrara in serie A dove anche qui si ritaglia spazi relativamente importanti. A 40 anni, dopo 26 anni di attività di cui 18 di campionati di serie A, si conclude la sua carriera a livello professionistico. Ora conduce una vita tranquilla dedicando il suo tempo al lavoro (come direttore amministrativo in una clinica privata di Verona) e a sua moglie e a sua figlia Caterina.

PalmarèsModifica

Collegamenti esterniModifica