Apri il menu principale

Mauro Canali (Roma, 24 luglio 1942) è uno storico italiano.

Indice

BiografiaModifica

Canali è stato professore ordinario di Storia contemporanea all'Università di Camerino. È stato allievo di Renzo De Felice ed è considerato fra i più importanti storici del periodo inerente alla crisi dello stato liberale e all'avvento del fascismo. Si è interessato anche della struttura totalitaria del regime mussoliniano e dei suoi meccanismi informativi e repressivi.

Ha collaborato al Journal of Modern Italian Studies e alle pagine culturali dei quotidiani la Repubblica e Liberal.

Ha tenuto conferenze e lezioni in università europee e americane, quali University of Copenhagen, Göteborgs universitet, Universitat de Barcelona, Harvard University, Brown University e University of Massachusetts. Da ottobre a dicembre 2006 è stato Visiting Professor alla Harvard University. Ha collaborato a La Storia siamo noi a cura di Giovanni Minoli. Fa parte del comitato scientifico di Rai Storia, il canale digitale terrestre della Rai interamente dedicato alla storia. Per tale canale è consulente storico di Res Gestae - persone, ricorrenze, eventi - un almanacco, accompagnato da un editoriale finale - dal titolo "Cento secondi" - di commento e analisi sul fatto del giorno più significativo, nonché del magazine storico Italia in 4D (2012).

Il suo libro, L'informatore. Silone i comunisti e la polizia, (coautore Dario Biocca), in cui vengono rivelati i rapporti fiduciari che il grande scrittore abruzzese intrattenne con la polizia politica fascista per tutti gli anni venti, ha suscitato un grande dibattito tra gli storici sia in Italia che all'estero, ripreso a lungo anche dalla stampa internazionale specializzata (The New Yorker, The Nation, New Left Review). Nel 1998 gli è stato attribuito il Premio Walter Tobagi[1] per l'opera Il delitto Matteotti. Affarismo e politica nel primo governo Mussolini. Gli è stato conferito il Premio Bruno Buozzi 2005[2] con la seguente motivazione:

«.....per aver contribuito con il suo libro "Le spie del regime" a far emergere con maggiore chiarezza uno degli aspetti più inquietanti ed oscuri del ventennio fascista. Il libro poggia su una ricerca appassionata ed accurata, basata su una documentazione attendibile e spesso inedita, capace di favorire la riapertura di un dibattito sulla verità storica di un fenomeno sottovalutato......»

Nel 2010 l'ANPI lo ha insignito del Premio Renato Benedetto Fabrizi.

Il suo libro Il tradimento. Gramsci, Togliatti e la verità negata ha vinto il Premio Internazionale Capalbio 2014, ed è entrato tra i cinque finalisti del Premio Acqui Storia del 2014.

Il suo libro La scoperta dell'Italia. Il fascismo raccontato dai corrispondenti americani ha vinto il Premio Fiuggi Storia 2017 per la saggistica.

È consulente storico e voce narrante del documentario TV "L'intellettuale e la spia", prescelto a rappresentare Rai Storia al Prix Italia 2013. Il documentario racconta l'arresto dei leader torinesi di 'Giustizia e Libertà' (Vittorio Foa, Carlo Levi, Massimo Mila ed altri), provocato dalla delazione dello scrittore Pitigrilli, al secolo Dino Segre, spia dell'Ovra.

È stato membro del comitato scientifico del programma televisivo Rai 3 Il tempo e la storia dal 2013 al 2017[3][4] e in seguito in quello di Passato e presente[5], programma della stessa rete con replica su Rai Storia.

È advisor dell'American Academy in Rome per la storia dell'Italia moderna.

OpereModifica

  • Il dissidentismo fascista. Pisa e il caso Santini, 1923-1925, Roma, Bonacci, 1983.
  • Cesare Rossi. Da rivoluzionario a eminenza grigia del fascismo, Bologna, Il Mulino, 1991. ISBN 88-15-03216-9.
  • Il delitto Matteotti. Affarismo e politica nel primo governo Mussolini, Bologna, Il Mulino, 1997. ISBN 88-15-05709-9.
  • L'informatore: Silone, i comunisti e la polizia, con Dario Biocca, Milano-Trento, Luni Editrice, 2000. ISBN 88-7984-208-0.
  • Il caso Silone. Le prove del doppio gioco, Roma, Fondazione liberal, 2000.
  • Ignazio Silone and the Fascist political police, in "Journal of Modern Italian Studies", vol. 5, 2001.
  • Il delitto Matteotti, Bologna, Il Mulino, 2004. ISBN 88-15-09729-5.
  • Le spie del regime, Bologna, Il Mulino, 2004. ISBN 88-15-09801-1.
  • Guidonia e il regime fascista. Una 'città nuova' dagli anni del consenso alla guerra (1935-1945), in Innamorarsi del futuro. Guidonia Montecelio 1937-2007, Ancona, 2007.
  • Mussolini e il petrolio iracheno. L'Italia, gli interessi petroliferi e le grandi potenze, Torino, Einaudi, 2007. ISBN 978-88-06-18608-1.
  • Repressione e consenso nell'esperimento fascista, in Emilio Gentile (a cura di), Modernità totalitaria. Il fascismo italiano, Roma-Bari, Editori Laterza, 2008. ISBN 978-88-420-8793-9.
  • Il problema dell'Altro nei regimi totalitari. Il caso del fascismo, in Giulio M. Salerno e Francesco Rimoli (a cura di), Cittadinanza, identità e diritti. Il problema dell'altro nella società cosmopolitica, Macerata, EUM, 2008. ISBN 978-88-6056-132-9.
  • Crime and Repression, in Richard J. B. Bosworth (edited by), The Oxford Handbook of Fascism, Oxford University Press, 2009. ISBN 9780199291311.
  • Matteotti Murder and the Origins of Mussolini's Totalitarian Fascist Regime in Italy, in "Journal of Modern Italian Studies", vol. 14, 2009.
  • Mussolini and His Myths, in Karin Wolgast (Herausgeber), Sinnverlust und Sinnfindung am Anfang des 20. Jahrhunderts, Konigshausen & Neumann, 2011.
  • Il revisionismo storico e il fascismo, in "Cercles. Revista de Historia Cultural", Publicacions i Edicions Universitat de Barcelona, 2011.
  • Polizia politica fascista nelle vicende della guerra civile spagnola, in Cultura, Societat i Politica a la Mediterrània contemporània, Institut d'Estudis Baleàrics, 2012.
  • Il tradimento. Gramsci, Togliatti e la verità negata, Venezia, Marsilio Editori, 2013. ISBN 978-88-317-1676-5. (Premio Internazionale Capalbio 2014)
  • La scoperta dell'Italia. Il fascismo raccontato dai corrispondenti americani, Venezia, Marsilio Editori, 2017. ISBN 978-88-317-2756-3. (Premio Fiuggi/Storia 2017)
  • Mussolini e i ladri di regime, con Clemente Volpini, Milano, Le Scie - Mondadori, 2019

NoteModifica

  1. ^ Premio Walter Tobagi a Fini e a Ichino, Corriere della Sera, 13 dicembre 1997
  2. ^ fondazione Bruno Buozzi Archiviato il 12 febbraio 2010 in Internet Archive.
  3. ^ Il Tempo e la Storia - programma, su Rai Storia. URL consultato il 25 novembre 2018.
  4. ^ Il tempo e la storia: il programma, su Rai Storia. URL consultato il 25 novembre 2018.
  5. ^ Passato e presente: Programma, su Rai Storia. URL consultato il 25 novembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN41854431 · ISNI (EN0000 0000 8120 1998 · LCCN (ENn84076392 · BNF (FRcb120272630 (data)