Apri il menu principale
Mauro Nespoli
NespMauro.jpg
Mauro Nespoli nel 2007
Nazionalità Italia Italia
Altezza 181 cm
Peso 85 kg
Tiro con l'arco Archery pictogram.svg
Specialità Olimpico
Categoria Senior Maschile
Ranking 24º
Società Aeronautica Militare
Palmarès
Olympic flag.svg Olimpiadi
Argento Pechino 2008 squadra
Oro Londra 2012 squadra
Gnome-emblem-web.svg Mondiali
Bronzo Nimburk (Rep. Ceca) 2002 squadra
Argento Aalborg (Danimarca) 2005 squadra


Bronzo Torino (Italia) 2011 squadra
Argento Copenaghen (Danimarca) 2015 squadra
Oro Città del Messico (Messico) 2017 squadra
Bronzo s'-Hertogenbosch 2019 misto
Wikiproject Europe (small).svg Europei
Bronzo Atene (Grecia) 2002 squadra
Bronzo Cles (Italia) 2003 individuale
Oro Silkeborg (Danimarca) 2005 individuale
Bronzo Nimburk (Rep. Ceca) 2005 squadra
Bronzo Cles (Italia) 2005 squadra
Bronzo Silkeborg (Danimarca) 2005 squadra
Oro Vittel (Francia) 2008 squadra
European Olympic Committees logo.svg Giochi Europei
Oro Baku 2015 misto
Oro Minsk 2019 misto
Bronzo Minsk 2019 squadra
Transparent.png World Cup
Oro Dover (Gran Bretagna) 2007 squadra
Bronzo Santo Domingo (Rep. Dominicana Rep. Dominicana) 2008 squadra
Argento Parenzo (Croazia) 2008 squadra
Transparent.png Italia Italia: Titoli Nazionali
Argento Caorle 2002 individuale
Oro Brescia 2003 individuale
Bronzo Barletta 2003 individuale
Bronzo Bergamo 2004 individuale
Oro Bergamo 2005 individuale
Argento Reggio Emilia 2008 individuale
Argento Reggio Emilia 2008 squadra
 

Mauro Nespoli (Voghera, 22 novembre 1987) è un arciere italiano, vincitore della medaglia d'oro nella gara a squadre di tiro con l'arco alle Olimpiadi di Londra del 2012[1].

Indice

BiografiaModifica

Nato a Voghera il 22 novembre 1987 da Annamaria Ventura e da Paolo Nespoli (omonimo dell'astronauta Paolo Nespoli), da sempre è residente nel pavese ed entra per la prima volta in contatto con il tiro con l'arco nel luglio del 1997, mentre si trovava con la sua famiglia in vacanza ad Aprica. Un mese dopo si iscrive a un corso di tiro con l'arco in cui l'istruttore era Luciano Malovini, atleta della Nazionale paralimpica italiana. Il loro rapporto è continuato negli anni, infatti Luciano è diventato il suo allenatore personale.

Nespoli ha messo all'asta il suo arco (compreso il riser personalizzato "penguin", il più leggero al mondo) per contribuire finanziariamente alle costosissime cure a cui si doveva sottoporre un arciere israeliano, Yaron Tal, colpito da un tumore. Tal è deceduto il 30 luglio 2008, all'età di 34 anni.

Il 20 maggio 2008 Mauro Nespoli, insieme ai compagni della Nazionale Italiana Amedeo Tonelli, Pia Carmen Lionetti ed Elena Tonetta, è entrato a far parte dell'Aeronautica Militare, superando bando di concorso del Centro Sportivo dell'Aeronautica Militare. Si aggiunge così a Marco Galiazzo e Michele Frangilli, già avieri dell'aeronautica.

Nel 2017 partecipa ai mondiali di Città del Messico qualificandosi 3º nella prova individuale fermandosi però al terzo turno ma riuscendo a laurearsi campione del mondo con la squadra maschile di arco ricurvo (la specialità olimpica) composta da: David Pasqualucci,Mauro Nespoli e Marco Galiazzo,il percorso dei tre comincia agli ottavi di finale dove sconfiggono Cina Taipei 5-3 continuando ai quarto di finale contro gli Stati Uniti anche quest'ultimi sconfitti 5-3.In semifinale gli azzurri affrontano i numeri 1 del mondo e favoriti della vigilia, la Corea del sud riuscendo a batterli allo shoot-off per 5-4 In finale trovano la Francia vincendo, per 6-0 laureandosi campioni del mondo. Per la seconda volta nella storia dell'italia (la prima a Riom nel 1999).

CarrieraModifica

Nespoli vince la sua prima medaglia d'oro ai Giochi della gioventù del 1998. Nel 2002 viene convocato per la prima volta nella nazionale italiana juniores e dal 2006 fa parte di quella seniores. Nonostante la giovane età conta più di venti partecipazioni a gare internazionali con la squadra della Nazionale Italiana.

Nel 2008 è stato ufficialmente convocato ai Giochi olimpici di Pechino, insieme a Marco Galiazzo, Ilario Di Buò, Natalia Valeeva, Elena Tonetta, Pia Carmen Lionetti; con Ilario Di Buò e Marco Galiazzo vince l'argento nella prova a squadre maschile.

Convocato quattro anni dopo ai Giochi olimpici di Londra, il 28 luglio 2012 vince l'oro nella gara a squadre con Marco Galiazzo e Michele Frangilli, battendo in finale gli Stati Uniti.[1]

Nel 2015, ai primi Giochi Europei, disputati a Baku(Azerbaigian),vince l'oro nel Mixed Team in coppia con l'azzurra Natalia Valeeva.Battuti in finale gli arcieri georgiani.

MedagliereModifica

  • 1 oro a squadre alle Olimpiadi di Londra 2012
  • 1 argento a squadre alle Olimpiadi di Pechino 2008
  • 1 oro a squadre nella coppa del mondo
  • 1 argento a squadre ai campionati del mondo indoor
  • 2 bronzi a squadre ai campionati del mondo Targa
  • 1 bronzo a squadre ai campionati europei Targa
  • 1 oro individuale nella coppa europea giovanile Targa
  • 3 bronzi a squadre nella coppa europea giovanile Targa
  • 1 bronzo individuale nella coppa europea giovanile Targa
  • 5 titoli italiani individuali
  • 1 titolo italiano a squadre indoor 2003
  • 1 argento ai campionati italiani Targa 2007
  • 2 argenti ai campionati italiani indoor 2008
  • 1 oro al trofeo internazionale di Nîmes 2007
  • 1 vincitore Torneo tra i laghi (internazionale, Ternate) 2008
  • 1 oro ai Primi Giochi Europei 2015 nel Mixed Team(con N.Valeeva)

RecordModifica

  • Record mondiale junior alla distanza di 25 m conseguito a Gallarate il 14 novembre 2004 con 582 punti su 600.
  • Record europeo cadet alla distanza di 70 m conseguito a Montesegale il 25 aprile 2003. Del giugno dello stesso anno è il record nell'Olympic Round (70 m).
  • Record italiano junior nel doppio indoor (18 m e 25 m) e record italiano senior alla distanza di 90 m all'interno della gara FITA, con 329 punti su 360.

Scheda tecnicaModifica

Riser Fivics Titan
Flettenti Titan Limbs 70 50
Potenza effettiva 58#
Mirino Sure Lock
Stabilizzazione Stabilizzatore centrale: Fivics CEX 2000 (30")

Baffi/Astine: Fivics CEX 2000 (10")

Prolunghino: Fivics CEX 2000 (4")

V-bar: Fivics.

Rest Shibuya
Bottone Beiter
Corda 8125 a 18 fili
Frecce Aste: Carbon Express 300

Punte: 100 grani

Cocche: Beiter

Impennaggio: EliVanes EVO

Patelletta Fivics
Dragona Polso-pollice
Parabraccio Fivics
Paraseno Fivics
Faretra Fivics

OnorificenzeModifica

  Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana
— Roma, 1º settembre 2008. Di iniziativa del Presidente della Repubblica.[2]
  Collare d'oro al merito sportivo
«Campione Olimpico 2012 - Arco Olimpico a Squadre»
— 19 dicembre 2013;[3]
  Collare d'oro al merito sportivo
— 19 dicembre 2017[4]

NoteModifica

  1. ^ a b OLIMPIADI LONDRA 2012/ Tiro con l'arco: Italia è medaglia d'oro, battuti gli Stati Uniti, ilsussidiario.net. URL consultato il 29 luglio 2012.
  2. ^ Ufficiale Ordine al merito della Repubblica Italiana Sig. Mauro Nespoli, su quirinale.it. URL consultato il 16 aprile 2011.
  3. ^ collari d'oro 2013, su coni.it. URL consultato il 13 gennaio 2019 (archiviato dall'url originale il 19 dicembre 2013).
  4. ^ Collari d'oro 2017, su coni.it. URL consultato il 22 dicembre 2018.

Altri progettiModifica

Collegamenti esterniModifica