II Giochi europei

2ª edizione dei Giochi europei

1leftarrow blue.svgVoce principale: Giochi europei.

II Giochi Europei
II Еўрапейскія гульні
II Европейские игры
Logo della competizione
Competizione Giochi europei
Sport Sport balls 2.png Multisport
Edizione II
Organizzatore COE
Date dal 21 giugno 2019
al 30 giugno 2019
Luogo Bielorussia Minsk
Partecipanti 4082[1]
Nazioni 50
Discipline 15
Impianto/i Dinamo Stadium
Cronologia della competizione
Left arrow.svg Baku 2015 Cracovia 2023 Right arrow.svg

I II Giochi europei sono stati una manifestazione multisportiva per gli atleti europei. Si sono tenuti a Minsk, in Bielorussia, dal 21 al 30 giugno 2019.

AssegnazioneModifica

Prima assegnazioneModifica

Nel mese di novembre del 2014, il presidente del Comitato Olimpico Europeo Pat Hickey ha iniziato una serie di negoziati con sei potenziali città ospitanti che sono rimaste sconosciute fino al 16 maggio 2014, quando il COE ha nominato il Comitato Olimpico dei Paesi Bassi come città ospitante[2] L'Olanda aveva inizialmente pensato di far svolgere le competizioni su tutto il territorio nazionale e aveva coinvolto le città di Amsterdam, Almere, L'Aia, Eindhoven, Rotterdam, Utrecht, Apeldoorn, Arnhem e Assen[3] ed aveva stabilito un budget di 125 milioni di dollari. Il progetto della creazione di giochi low-cost non prevedeva la creazione di nuove strutture, ne tantomeno un villaggio olimpico in quanto gli atleti sarebbero stati alloggiati nelle varie città, a seconda della loro disciplina. Se l'European Athletic Association avesse offerto più eventi rispetto alla passata edizione, il comitato organizzatore avrebbe ristrutturato l'Olympisch Stadion, ovvero la sede delle cerimonie di apertura e chiusura. I giochi del 2019 dovevano segnare il debutto dello skateboarding e del pattinaggio a rotelle ed il progetto iniziale prevedeva dai 12 ai 15 sport. Il 12 giugno 2015, poco prima dell'apertura dei I Giochi europei, l'Olanda ha annunciato che non avrebbe più ospitato i giochi europei per motivi finanziari.[4]

Seconda assegnazioneModifica

In seguito al ritiro dell'Olanda, molteplici città hanno espresso il loro interesse ad ospitare la rassegna.[5] Nel mese di novembre del 2015, il COE aveva provvisionalmente assegnato i Giochi al Comitato Olimpico Russo, anche se la decisione era da confermare e dipendeva dagli scandali doping emersi in Russia lo stesso anno. Le città disignate dal comitato organizzatore furono Kazan', che aveva già ospitato la XXVII Universiade e Soči, la città in cui si sono svolti i XXII Giochi olimpici invernali. Durante lo svolgimento dei XXXI Giochi olimpici a Rio de Janeiro, il CIO ha annunciato che, in seguito al rapporto WADA e al doping di stato che veniva effettuato in Russia, non avrebbe appoggiato alcun evento sportivo che si sarebbe tenuto nel paese. In seguito a ciò, il COE ha annunciato che la Russia non avrebbe più ospitato i giochi europei.

Terza assegnazioneModifica

Ad ottobre 2016 il COE, dopo alcune negoziazioni, ha assegnato i II Giochi europei alla capitale della Bielorussia, Minsk[6][7].

GiochiModifica

Sedi di garaModifica

Le gare saranno ospitate in unidici località diverse. Le gare di atletica e di ciclismo su strada si terranno nel centro della città di Minsk.

Impianto Sport
Dinamo Stadium Cerimonia di apertura, atletica
Minsk-Arena Ginnastica
Minsk-Arena Velodrome Badminton, ciclismo su pista
Palova Arena Basket 3x3
Palazzo dello Sport Uruchie Pugilato
Chizhovka-Arena Lotta greco-romana, sambo
Zaslavl Regatta Course Canoa sprint
Sporting Club Tymoshenko Tiro a segno
Falcon Club Sport Center Tennis tavolo
FC Minsk Sport Complex Tiro con l'arco

DisciplineModifica

Il 22 dicembre 2016 la Federazione Europea di atletica leggera ha annunciato l'inclusione dell'atletica nei Giochi con un nuovo format innovativo[8]. Il 18 aprile 2017 il vicepresidente del comitato Olimpico bielorusso Maksim Ryzhenkov ha annunciato in una diretta televisiva una lista di sport che saranno inclusi nella manifestazione[9]. Il 19 aprile sono stati annunciati tutti gli sport che faranno parte dei Giochi europei. Il numero di eventi in ogni disciplina è segnalata tra parentesi

Il 6 luglio 2017 è stato annunciato che i campionati europei di pugilato 2019 avranno luogo in corrispondenza dei Giochi europei,[11] mentre 22 settembre 2017 è stato annunciato che i campionati europei di judo 2019 subiranno la stessa sorte.[12]

CalendarioModifica

CA Cerimonia d'apertura Competizioni 1 Finali CC Cerimonia di chiusura
Giugno 21
Ven
22
Sab
23
Dom
24
Lun
25
Mar
26
Mer
27
Gio
28
Ven
29
Sab
30
Dom
Eventi
       Ceremonie CA CC
  Tiro con l'arco 2 2 2 2 8
  Atletica leggera 9 1 10
  Badminton 2 3 5
  Pallacanestro 3x3 2 2
  Beach soccer 1 1
  Pugilato 7 8 15
  Canoa/kayak 5 11 16
  Ciclismo
  Ciclismo su strada 1 1 2 4
  Ciclismo su pista 4 5 5 6 20
  Ginnastica
  Acrobatica 4 2 6
  Aerobica 1 1 2
  Artistica 2 10 12
  Ritmica 1 7 8
  Trampolino 2 2 4
  Judo 5 4 5 1 15
  Karate 6 6 12
  Sambo 9 9 18
  Tiro
  Tiro a segno 2 2 3 1 3 1 1 13
  Tiro a volo 2 1 2 1 6
  Tennistavolo 1 2 2 5
  Lotta
  Libera 4 2 6
  Femminile 2 4 6
  Greco-Romana 3 3 6
Totale 0 24 38 14 8 16 24 12 28 36 200
Giugno 21
Ven
22
Sab
23
Dom
24
Lun
25
Mar
26
Mer
27
Gio
28
Ven
29
Sab
30
Dom
Eventi

Nazioni partecipantiModifica

Circa 4000 atleti provenienti da 50 paesi europei partecipano ai II Giochi Europei. Tra parentesi è riportato il numero di atleti che si prevede partecipino per ogni singola nazione.

*Paese ospitante

MedagliereModifica

Pos. Paese       Totale
1   Russia 44 23 42 109
2   Bielorussia 24 16 29 69
3   Ucraina 16 17 18 51
4   Italia 13 15 13 41
5   Paesi Bassi 9 13 7 29
6   Germania 7 6 13 26
7   Georgia 6 10 14 30
8   Francia 6 9 13 28
9   Gran Bretagna 6 9 8 23
10   Azerbaigian 5 10 13 28
11   Armenia 5 3 3 11
12   Spagna 5 2 6 13
13   Ungheria 4 6 9 19
14   Belgio 4 1 1 6
14   Slovenia 4 1 1 6
16   Bulgaria 3 7 8 18
17   Portogallo 3 6 6 15
18   Svizzera 3 3 4 10
19   Israele 3 3 1 7
20   Grecia 3 2 4 9
21   Danimarca 3 2 3 8
22   Polonia 3 1 10 14
23   Svezia 3 1 4 8
24   Turchia 2 6 7 15
25   Rep. Ceca 2 5 6 13
26   Romania 2 3 5 10
27   Lettonia 2 3 2 7
28   Croazia 2 1 5 8
29   Lituania 2 1 0 3
30   Finlandia 2 0 1 3
31   Austria 1 2 4 7
31   Irlanda 1 2 4 7
33   Serbia 1 2 3 6
34   Kosovo 1 1 1 3
35   Estonia 0 2 3 5
36   Moldavia 0 1 4 5
37   Slovacchia 0 1 3 4
38   Lussemburgo 0 1 2 3
39   Bosnia ed Erzegovina 0 1 0 1
39   Cipro 0 1 0 1
39   Montenegro 0 1 0 1
42   Norvegia 0 0 2 2
43   San Marino 0 0 1 1
Totale 200 200 283 683

NoteModifica

Collegamenti esterniModifica