Mediterranea (film)

Mediterranea
Titolo originaleMediterranea
Lingua originalefrancese, italiano, inglese, arabo
Paese di produzioneItalia, Francia, Germania, Stati Uniti d'America, Qatar
Anno2015
Durata107 min
Generedrammatico
RegiaJonas Carpignano
SoggettoJonas Carpignano
SceneggiaturaJonas Carpignano
ProduttoreFrancesco Melzi d'Eril, Marco Giannoni, Alain Peyrollaz, Marc Schmidheiny, Christoph Daniel, Jason Michael Berman, Chris Columbus, Eleonor Columbus, Jon Coplon, Andrew Kortschak, John Lesher, Ryan Lough, Justin Nappi, Victor Shapiro, Ryan Zacarias, Gwyn Sannia, Alexander Akoka (co-produttore), Juliet Berman (co-produttrice), Dan Janvey (co-produttore), Isabel Siskin (co-produttrice)
Produttore esecutivoFrantz Richard, Walter Kortschak, Michael J. Mailis, Tyler Owen, Raphael Swann, Grazka Taylor, Kevin Turen, Brooke Bernard
FotografiaWyatt Garfield
MontaggioSanabel Cherqaoui, Affonso Gonçalves, Nico Leunen
MusicheDan Romer, Benh Zeitlin
ScenografiaMarco Ascanio Viarigi
CostumiNicoletta Taranta
TruccoAlessandra Di Lorenzo
Art directorAlan Lampert, Paolo Nanni
Interpreti e personaggi

Mediterranea è un film del 2015 diretto da Jonas Carpignano[1][2].

TramaModifica

La storia di Mediterranea prende ispirazione dalle vicende realmente accadute a Koudous Seihou, cittadino del Burkina Faso che nel film interpreta se stesso con il nome di Ayiva[3]. Koudous/Ayiva e suo fratello Abas decidono di lasciare il loro paese nella speranza di una vita migliore. Si mettono in viaggio insieme ad altri connazionali per il deserto algerino e i suoi predoni, fino alle coste libiche dalle quali salpano, speranzosi, alla volta di quelle italiane. La speranza però non basta ad affrontare, nella notte, il mare in tempesta, e molti non ce la fanno[4]. L’arrivo di una vedetta della guardia costiera italiana trae in salvo i sopravvissuti: tra loro Ayiva e Abas. I due fratelli approdano dunque in Sicilia, a Lampedusa, dove li aspetta l'esperienza del centro di accoglienza, fatta di attesa e precarietà.

Poi il tanto atteso arrivo nel continente, a Rosarno (in Calabria), dove Ayiva spera di trovare un lavoro per garantire un futuro migliore alla figlia lasciata in Africa. La mancanza di documenti e l'impellenza di un lavoro portano anche Ayiva e Abas nei campi, per la raccolta degli agrumi[5]. È da qui che iniziano ad emergere più chiaramente le differenze tra i due fratelli: il coscienzioso Ayiva e l'insofferente Abas.

Ayiva entra nelle simpatie del datore di lavoro, Rocco, e della sua famiglia, con cui comincia ad instaurare un rapporto di fiducia e rispetto. Oltre a Rocco, Ayiva conosce anche il giovane Pio, ladruncolo e piccolo boss della zona. Intanto, le condizioni di vita sono pesanti e i ragazzi dapprima accampati in baracche, si spostano in un affollato appartamento, ritrovo della comunità africana. E proprio lo sgombero di questo stabile innesca la violenta rivolta degli immigrati, esasperati dalle condizioni di sfruttamento in cui sono costretti a vivere; scontri che richiamano quelli realmente scoppiati a Rosarno nel 2010[6].

PremiModifica

NoteModifica

  1. ^ Uscita Mediterranea. Il primo film di Jonas Carpignano finalmente in sala. Al Nuovo Sacher di Roma, da mercoledì 20 settembre, in Cinematografo. URL consultato il 27 settembre 2017.
  2. ^ Mediterranea - uscite 2017 - film & docu, su Filmitalia. URL consultato il 27 settembre 2017.
  3. ^ Mediterranea: recensione in anteprima del film di Jonas Carpignano, in Cineblog.it. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  4. ^ XXI Med Film Festival: Mediterranea di Jonas Carpignano, in Taxidrivers.it, 7 novembre 2015. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  5. ^ Mediterranea, di Jonas Carpignano. URL consultato il 2 ottobre 2017.
  6. ^ “Mediterranea”. Intervista a Jonas Carpignano, in il lavoro culturale. URL consultato il 24 marzo 2018 (archiviato dall'url originale il 24 marzo 2018).
  7. ^ Gotham Independent Film Awards, i vincitori del 2015 - CineCaverna, in CineCaverna, 3 dicembre 2015. URL consultato il 27 settembre 2017.
  8. ^ Blog | Cannes 2015: Jonas Carpignano, un pezzo di Calabria sulla Croisette - Il Fatto Quotidiano, in Il Fatto Quotidiano, 25 maggio 2015. URL consultato il 27 settembre 2017.
  9. ^ Mad Max: Fury Road miglior film dell'anno - Cinematografo, in Cinematografo. URL consultato il 27 settembre 2017.
  10. ^ Premio Lux 2015: a Venezia i film finalisti per far luce sulla diversità culturale, in Comune di Venezia. URL consultato il 27 settembre 2017.
  11. ^ Jonas Carpignano - CinemaItaliano.info, su www.cinemaitaliano.info. URL consultato il 27 settembre 2017.
  12. ^ Mediterranea. URL consultato il 27 settembre 2017.
  13. ^ BIMBI BELLI 2017 - I vincitori - CinemaItaliano.info, su www.cinemaitaliano.info. URL consultato il 27 settembre 2017.

Collegamenti esterniModifica

  Portale Cinema: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di cinema