Apri il menu principale

Michail Sergeevič Solomencev

politico sovietico
Miсhail Sergeevič Solomencev
Михаи́л Серге́евич Соло́менцев

Primo ministro della RSSF Russa
Durata mandato 28 luglio 1971 –
24 giugno 1983
Predecessore Gennadij Ivanovič Voronov
Successore Vitalij Ivanovič Vorotnikov

Presidente della Comitato per il controllo partitico presso il Comitato centrale del PCUS
Durata mandato 15 giugno 1983 –
30 settembre 1988
Predecessore Arvid Pel'še
Successore Boris Pugo

Deputato del Soviet dell'Unione del Soviet Supremo dell'URSS
Legislature V, VI, VII, VIII, IX, X, XI
Circoscrizione Oblast' di Čeljabinsk (V), Oblast' di Karaganda (VI), Oblast' di Rostov (VII, VIII, IX, X, XI)

Dati generali
Partito politico Partito Comunista dell'Unione Sovietica

Miсhail Sergeevič Solomencev (in russo Михаи́л Серге́евич Соло́менцев; Erilovka, 7 novembre 1913, 25 ottobre del calendario giulianoMosca, 15 febbraio 2008) è stato un politico sovietico.

Indice

BiografiaModifica

Nato nel Governatorato di Orël, studiò a Leningrado presso la Scuola Navale Frunze dal 1933 al 1935 e presso il Politecnico dal 1935 al 1940. In quell'anno si iscrisse al Partito comunista ed iniziò a lavorare con ruoli dirigenziali presso varie fabbriche dapprima a Lipeck e poi a Kasli, Zlatoust e Čeljabinsk. Dal 1955 al 1966 ebbe ruoli partitici di vertice nei Comitati regionali del PCUS delle oblast' di Čeljabinsk, Karaganda e Rostov e nel Partito Comunista del Kazakistan, di cui fu secondo segretario dal 1962 al 1964. Membro del Comitato centrale del PCUS dal 1961 al 1989, dal 1966 al 1971 diresse il Dipartimento per l'industria pesante del Comitato centrale e fece parte della Segreteria del Comitato centrale del PCUS, mentre dal 1971 al 1983 fu Presidente del Consiglio dei ministri della RSFS Russa e candidato membro del Politburo, di cui fu membro effettivo dal 1983 al 1988. Nello stesso periodo presiedette la Commissione per il controllo partitico.[1]

OnorificenzeModifica

NoteModifica

BibliografiaModifica

  • (RU) Solomencev Miсhail Sergeevič, su Spravočnik po istorii Kommunističeskoj partii i Sovetskogo Sojuza 1898-1991. URL consultato il 14 dicembre 2018.

Collegamenti esterniModifica

Controllo di autoritàVIAF (EN210957213 · ISNI (EN0000 0003 5863 7357 · LCCN (ENn83140148 · GND (DE130255483
  Portale Biografie: accedi alle voci di Wikipedia che trattano di biografie